Bike-in in bicicletta al concerto

Bike-in, drive-in n bicicletta al concerto E se a vedere uno spettacolo ci andassimo in bicicletta? Per questo nasce Bike-In. Cos’è? È il drive-in in bicicletta, l’alternativa davvero green al tanto discusso drive-in, tornato agli

Bike-In

Bike-in, drive-in n bicicletta al concerto

E se a vedere uno spettacolo ci andassimo in bicicletta? Per questo nasce Bike-In. Cos’è? È il drive-in in bicicletta, l’alternativa davvero green al tanto discusso drive-in, tornato agli onori della cronaca come soluzione per fronteggiare l’emergenza Covid-19, nel settore dello spettacolo e dell’intrattenimento.

Fresh Agency, Live Club, e Shining Production, tre realtà con un curriculum ultra-ventennale nel mondo dello spettacolo, propongono una soluzione che, oltre a essere stata pensata per offrire la massima sicurezza allo spettatore, garantendo il necessario distanziamento sociale, risponde a un’esigenza divenuta, allo stato attuale, una necessità impellente, tanto da essere a gran voce richiesta anche dalle istituzioni: ripensare le nostre abitudini quotidiane nel rispetto crescente del nostro ambiente.

La bicicletta diviene protagonista e mezzo essenziale per ritrovarsi e condividere un’esperienza. Concerti, cinema, spettacoli teatrali, eventi sportivi, fino ad arrivare agli appuntamenti didattici o addirittura alle funzioni religiose, vengono ripensati per offrire momenti di piacere e di svago in fasce serali e preserali, in forma ridotta, eppure piena e completa.

Bike-in è Green, Safe, Social e Smart

Bike-In

Bike-in è Green: sono esperienze appositamente pensate per godere degli spazi all’aria aperta, per entrare in contatto con i polmoni verdi delle nostre città, lasciando alle spalle il senso di claustrofobia dovuto al lockdown. Gli spazi dedicati sono luoghi raggiungibili su due ruote, in cui lo spettatore avrà il suo proprio spazio delimitato, funzionale e personalizzabile (SPOT).

Bike-in è Safe: la bicicletta permette di mantenere il corretto distanziamento sociale sia nella fase di arrivo e di entrata sia nella fase di uscita. Gli spazi, inoltre, saranno tutti organizzati in piena regola con le normative vigenti.

Bike-in è Smart: ognuno avrà il suo spot: lo spazio privato, tutto da personalizzare tramite app, in cui potersi muovere, rilassarsi, godersi il momento nella sua pienezza. Lo spot sarà singolo, doppio, per famiglie o anche in versione premium per qualche comodità in più. Ci si potrà sedere, sdraiarsi, ballare o saltare, si potrà ordinare da bere e da mangiare e guardare lo spettacolo in tutta serenità.

Bike-in è Social: il pubblico è immerso nelle luci, nei suoni, nella totale partecipazione della platea.

Artisti e pubblico insieme condividono l’esperienza di un’idea di intrattenimento ecologico, sicuro, senza fronzoli, fruibile, che mette in primo piano l’esigenza di tornare a condividere, di tornare a vivere, dopo un periodo di paure e restrizioni, nel rispetto completo verso se stessi, gli altri e l’ambiente. In aggiunta, con Bike-In sono attivi anche i servizi streaming e delivery, dedicati a coloro che non possono spostarsi da casa. Tramite l’app, infatti, l’evento sarà disponibile in live streaming, inoltre sarà possibile ordinare al proprio domicilio food&beverage, per vivere e condividere il momento anche a distanza.

Bike-In risponde all’oggettiva necessità per far fronte un’emergenza: evolvere e reagire in modo intelligente. Spostando in avanti la linea del progresso e varcando nuovi orizzonti, Bike-In continua a portare cultura, svago e divertimento, garantendo la sopravvivenza di un settore che in questo momento storico risulta fra i più penalizzati, eppure necessario per ripristinare in ognuno di noi la voglia di vivere, stare insieme e continuare a condividere esperienze fatte di arte, cultura e creatività.

Bike-In è “slow”, una nuova dimensione che incentiva la replica di iniziative culturali dal vivo in diversi momenti della giornata, favorendo l’uso dello spazio pubblico all’aperto e consentendo agli organizzatori di rispettare i criteri di distanziamento e contingentamento del pubblico. La formula Bike-In si presta per replicarsi in più aree, facilmente raggiungibili in bicicletta ed è quindi propedeutica allo sviluppo di una nuova mobilità cittadina, che andrà sempre più verso l’utilizzo di piste ciclabili aree pedonali.

Grazie alla sua natura modulabile, Bike-In è un progetto che si presta ad adattarsi a molti territori. Attualmente, fra le prime location e città ideali alle quali abbiamo pensato ci sono quelle in cui già operiamo da molti anni e che hanno da sempre mostrato estrema attenzione per la cultura, per lo spettacolo e l’ambiente, tanto da essere già dotate di aree verdi e circuiti ciclopedonali. Fra queste, Mantova, Milano, che è la nostra sede, e i suoi comuni in provincia. In particolar modo Novegro, con il suo Parco Espozioni in cui si sarebbe svolto per la prima volta l’Urban Park Milano e l’Isola del Castello di Legnano, già sede del Rugby Sound Festival, appuntamento estivo di cui siamo protagonisti da anni.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

24/09/2021

Zucchero, Verona

24/09/2021

Piero Pelù, Firenze

25/09/2021

Zucchero, Verona

26/09/2021

City of the Sun, Milano

26/09/2021

City of the Sun, Bologna

26/09/2021

Omar Pedrini, Erba

27/09/2021

Sting, Taormina

06/10/2021

Zucchero, Firenze

23/10/2021

Ancillotti, San Marino

Agenda

Scopri tutti