A casa di … Edoardo ed Eugenio Bennato, maggio 2020

La realtà non può essere questa” è il nuovo singolo di Edoardo ed Eugenio Bennato, composto e realizzato dai due musicisti partenopei durante il lock down. L’intento di questo progetto è sentirsi e farci sentire più vicini, si trova in tutti gli store e canali digitali, e i proventi saranno devoluti all’Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli.

Edoardo Bennato

Una nuova e inaspettata occasione per ascoltare i due fratelli Bennato insieme: Edoardo alla voce e armonica, Eugenio alla voce, accompagnati alle chitarre e percussioni da Giuseppe Scarpato, che ha anche prodotto, arrangiato e mixato il brano.

Eugenio Bennato

Voleva essere un’intervista formale, incentrata su questa rinnovata collaborazione e sul singolo, ma anche sui ripetuti, pur non ricorrenti, intrecci musicali tra di loro. Ammetto che ero parecchio emozionata; beh, io sono una di quelle persone che quando ascolta “La fata” piange sempre, ogni volta. Si attacca subito con la musica, con un estratto live de “La realtà non può essere questa”, e comincio a sciogliermi un pochino…

Edoardo Bennato

La loro apertura, l’ironia pungente ma sempre positiva, l’incredibile disponibilità a farci entrare nelle loro case, la gioia di cantare e suonare sempre e comunque, hanno travolto completamente la traccia che avevo preparato. Ne è scaturita invece una chiacchierata informale sull’asse Napoli-Firenze, che resterà sempre nel mio cuore musicale.

La nostra intervista a Edoardo ed Eugenio Bennato

Intervista di Francesca Cecconi

Video editing di Marco Polidori

Foto di Edoardo Bennato di Letizia Mugri

Eugenio Bennato

“La realtà non può essere questa”

La realtà È tutta in questa stanza

Nella rete Che annulla ogni distanza

La realtà È fuori dal balcone

Nella rete che diventa una prigione

La realtà E tutta l’illusione di chitarre che suonano da sole

Nel silenzio di nessuna festa

La realtà non può essere questa

Questo amore non può esser virtuale

Ha bisogno di parole Di parole sussurrate

E di parole che tu sola puoi sentire

Ha bisogno delle strade E di tutto il mondo da scoprire

La realtà È correre nel vento

Nella gara di nessun traguardo

Nell’amore che sventola nel porto

La realtà non può essere altro

E non può Rinunciare ai sogni

E sognare Le parole nuove di coscienze pronte a dire basta

La realtà non può essere questa

Questo amore non può esser virtuale

Ha bisogno di parole

Di parole sussurrate

Di parole che tu sola puoi sentire

Ha bisogno delle strade

E di tutto il mondo da scoprire

La realtà

È tutta da rifare

È la vita

Che non si può fermare

E che canta

La sua ribellione

Alla rete che diventa una prigione

E non basta vivere l’illusione

Di chitarre che suonano da sole

Nel silenzio di nessuna festa

La realtà non può essere questa

La realtà non può essere questa