Giuseppe Scarpato racconta “Non c’è”, il nuovo album di Edoardo Bennato

“Non c’è” è il nuovo album di Edoardo Bennato disponibile da oggi, venerdì 20 novembre, nei digital store e pubblicato su cd e su doppio vinile. Il concept, già chiaro dalla cover, è quello di un quotidiano, dove gli articoli sono le canzoni: otto nuove di zecca, tra cui il recente singolo “La realtà non può essere questa” (la nostra intervista ai fratelli Bennato) le altre 12 sul cd e 15 sul vinile, registrate nuovamente, con nuovo arrangiamenti più rock blues.

Bennato ha di nuovo fatto la punta alla matita per raccontarci ancora il presente tirandoci in faccia una secchiata d’acqua: sveglia! Lo fa con il suo sarcasmo provocatore e sempre tagliente, senza soluzione di continuità tra il vecchio e il nuovo repertorio. “Non c’è” si sfoglia come un quotidiano che uscirà domani mattina e si legge come il manifesto della realtà. Prodotto dai suoi affiatati collaboratori e musicisti Raffele Lopez e Giuseppe Scarpato, ne parliamo con quest’ultimo in uno degli studi dove ha lavorato all’album, il D:Pot di Prato.

Giuseppe Scarpato racconta “Non c’è”

Track list “Non c’è”

Otto i brani inediti: “Geniale”, “Il Mistero della Pubblica Istruzione”, “L’uomo nero (feat. Clementino)”, “La bella addormentata”, “La realtà non può essere questa (feat. Eugenio Bennato)”, “Maskerate”, “Non c’è”, “Signore e signori”.
Quindici i brani di repertorio: “Bravi ragazzi”, “Cantautore”, “Dotti medici e sapienti”, “Feste di piazza”, “Italiani”, “L’isola che non c’è”, “La verità”, “Le ragazze fanno grandi sogni”, “Mangiafuoco”, “Non farti cadere le braccia”, “Perché (feat. Morgan)”, “Relax”, “Salviamo il salvabile”, “Tutti”, “Un giorno credi”.

Scarpato-Lopez foto_FrancescaCecconi

I musicisti: Raffaele Lopez (pianoforte, organo Hammond, sintetizzatori, programmazioni), Giuseppe Scarpato (chitarre elettriche, chitarre acustiche, drums programming), Gennaro Porcelli (chitarre elettriche, chitarre acustiche, armonica), Arduino Lopez (basso), Roberto Perrone (batteria). Guest musicians: Paolo Baglioni e Ivano Zanotti (batteria), Marco Zurzolo (Sax), Quartetto Flegreo e Solisti Aquilani (archi).