nShefound intervista - Rock Nation

Shefound intervista, novembre 2020

 

“Trees with no limbs” di Shefound è per me uno dei più bei dischi italiani del 2020, opinione già confessata e sviscerata nella recensione dello stesso.

Shefound è un gruppo rock i cui testi sono veri e propri racconti che prendono spunto dalla letteratura, di cui Nicole, ma non solo, è avida divoratrice. Cantano, va detto e sottolineato, in un inglese perfetto, sia per composizione che per pronuncia. Suonano rispettando e valorizzando le loro multiple influenze. Nel loro nome è evidente la componente femminile che evidenzia il ruolo di Nicole: una cantastorie moderna che fa da intermediaria tra le parole scritte, la musica e l’ascoltatore.

La voglia di conoscere più da vicino questa incredibile band mi aveva portato a fissare con loro un’intervista di persona in un noto studio di registrazione. Ma l’avvento dell’era delle regioni colorate, nel mio caso pure di rosso, ha portato a riorganizzare il nostro incontro in modalità digitale, e dunque ha incontrare online Nicole Stella, giovanissima voce, front woman e anima del progetto. Ne è nata una chiacchierata particolarmente piacevole, amichevole, preceduta e seguita da scambi di opinioni sulla musica ma anche sulla letteratura (leggi: consigli di lettura – grazie Nicole, ho proceduto con gli acquisti).

Nel frattempo nella mia cassetta della posta è arrivata anche l’agognata copia fisica del disco, il cd accompagnato dalla stupenda rockzine, sottolineo stupenda, per ideazione, realizzazione grafica, contenuti (non solo testi e citazioni, ma dovrete scoprirlo da soli), scelta della tipologia di carte, tutto insomma.

Intervista a Nicole Stella di Shefound

Articolo di Francesca Cecconi, video-editing di Marco Polidori