Live Rock Festival, ad Acquaviva (SI) la 24/a edizione

Quattro serate, otto concerti dal vivo, un djset all’alba, le passeggiate di trekking con intermezzi musicali e tanti incontri sull’attualità, tra impegno sociale e tutela dell’ambiente: questi gli appuntamenti e i temi al centro del  Live Rock Festival, che si terrà dal 10 al 13 settembre ai Giardini Ex Fierale di Acquaviva (SI). L’ingresso è contingentato e gratuito su prenotazione, tutte le informazioni su www.liverockfestival.it.

Un programma musicale che si conferma attento alle nuove proposte e alle espressioni al femminile, coniugando sensibilità e generi diversi. Tra gli appuntamenti principali, si segnalano i live di Margherita Vicario, Maria Antonietta e Lucio Corsi, il djset all’alba di Populous, e lo spettacolo tra musica e fumetti di Davide Toffolo. Spazio anche ai talk su ambiente, migrazioni e lavoro, a partire dall’intervento del ministro per il Mezzogiorno, Peppe Provenzano, che dialogherà con le cooperanti Caterina Ciufegni, Francesca Piccin e Magalie Berardi. Gli incontri proseguiranno con Fumettibrutti, protagonista della nuova generazione del fumetto, per chiudersi con un dibattito sulla crisi degli spettacoli dal vivo dopo lo stop legato all’emergenza sanitaria, con il giornalista di Radio Uno Rai Mauro Zanda. Novità di quest’anno, i trekking eco-musicali, vere e proprie escursioni nel cuore della Valdichiana con gli intermezzi sonori di Duccio Pasqui.

Live-Rock-Festival-2020

Per il Live Rock festival è la 24/a edizione, quindi una manifestazione consolidata – commenta il direttore artistico del Collettivo Piranha, che lo organizza -. Nelle edizioni precedenti abbiamo ospitato artisti tra i più prestigiosi del panorama nazionale ma anche profili molto influenti in quello internazionale. Quest’anno abbiamo necessariamente dovuto rivedere la programmazione… quella che avevamo preparata era molto, molto significativa, con delle esclusive importanti, che abbiamo dovuto annullare per l’emergenza sanitaria. A quel punto abbiamo ripensato radicalmente la manifestazione, non ci interessava fare un festival in tono minore pur di farlo, e quindi abbiamo cercato una declinazione diversa, con una programmazione artistica adatta a come il pubblico avrebbe potuto fruirne in base alle normative. Il festival nella sua programmazione musicale ha mantenuto due nomi già previsti, Margherita Vicario e Lucio Corsi. Accanto a loro abbiamo aggiunto profili interessanti, tra cui Toffolo, che ha preparato uno spettacolo incentrato sulla quarantena attraverso dialoghi tra l’illustrazione e il linguaggio musicale; teniamo molto alla partecipazione dei Technoir, un duo di origine greco-nigeriana con un sound nu soul particolarmente interessante. Poi abbiamo molte altre cose, ma la particolarità della programmazione di quest’anno è che abbiamo aggiunto dei contenuti diversi dalla musica, incontri che si focalizzano sui temi dell’impegno sociale, civile, ambientale, che ci sono cari da sempre. Ci sarà il ministro Provenzano per parlare di migranti e le navi di ONG che li salvano, poi Fumetti Brutti, autrice di culto  del panorama fumettistico della nuova generazione, un focus sul lavoro musicale con Maria Antonietta, Mauro Zanda e Luca di Keep On Live, la rete dei festival italiani, infine un trekking eco-musicale in Valdichiana. Quindi non un festival minore, ma un festival per il territorio, senza cambiarne lo spessore culturale ma soltanto la declinazione delle proposte.

Il programma di Live Rock Festival 2020

Giovedì 10 settembre l’apertura del festival è affidata a un nome storico della scena indipendente, Davide Toffolo. Il frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti, nonché fumettista, presenterà Andrà tutto benino: si canta, si ride (e si piange) spettacolo musicale sulle tavole disegnate dall’artista durante la quarantena (ore 22). Seguirà il concerto dei Technoir, progetto nu jazz di matrice greco-nigeriana: chitarre, synths, laptop, voci ed effetti electro soul (ore 23.15).

Venerdì 11 settembre il pomeriggio si apre con Nessun destino è già scritto; incontro con il ministro per il Mezzogiorno, Peppe Provenzano, che dialogherà su impegno umanitario e sui percorsi delle migrazioni con Caterina Ciufegni, medico a bordo della nave dell’ONG Alan Kurdi; Francesca Piccin, cooperante in missioni con Nazioni Unite e Croce Rossa; Diletta Bellotti, attivista per i diritti dei braccianti agricoli; Magalie Berardo, agente e promoter musicale che collabora con artisti rifugiati (ore 18.30). A seguire, spazio alle soluzioni raffinate dei Flame Parade con la loro proposta indie rock contemporanea di respiro internazionale (ore 22). Chiuderà la serata Lucio Corsi, attualmente annoverato tra i cantautori più ispirati e influenti, che ha da poco inciso uno tra i dischi italiani dell’anno, Cosa faremo da grandi? (ore 23.15).

Sabato 12 settembre la mattinata si inaugura con il Trekking eco-musicale, novità di quest’anno. A partire dalle 8 Duccio Pasqui, il direttore della Biblioteca Comunale e dell’Archivio Storico Piero Calamandrei di Montepulciano, accompagnerà il pubblico per una passeggiata di 10 km alla scoperta della Valdichiana, con gli intermezzi sonori del chitarrista Diego Perugini (escursione gratuita e adatta a tutte e tutti, posti limitati con prenotazione obbligatoria a info@collettivopiranha.it o al numero 339 4380892). Nel pomeriggio, si terrà l’incontro con Fumettibrutti, protagonista della nuova generazione del fumetto che affronterà il tema dei tabù imposti dalla società (ore 18.30). La sera, riflettori puntati sul fenomeno indie pop del momento, Margherita Vicario, artista poliedrica, donna di spettacolo, cantautrice dalla scrittura libera e sagace (ore 22).  A seguire il duo Mack proporrà una fusione contemporanea tra jazz, hip-hop ed elettronica con intense tessiture ritmiche e freestyle rap (ore 23.15).

Domenica 13 settembre è la giornata conclusiva e inizia molto presto: all’alba sarà il momento del dj set di Populous, produttore di culto che collabora con le etichette più autorevoli nel panorama elettronico internazionale e con big italiani come MYSS KETA (ore 6). Nel pomeriggio, proseguono i dibattiti sui temi dell’attualità, con un focus sulla musica dal vivo nel nostro Paese, tra limitazioni e nuove prospettive con Maria Antonietta in conversazione con Mauro Zanda di Rai Radio Uno e Luca Li Voti di Keepon Experience (ore 18.30). Seguirà il concerto clou in acustico di Maria Antonietta, tra le figure più applaudite del rock indipendente (ore 20). La quattro giorni si chiuderà con il live dei senesi Bangcock tra rap e rock, con un messaggio di incoraggiamento per tutto il movimento musicale che ha bisogno di un rilancio vigoroso (ore 21.30).

Tutti gli eventi sono gratuiti con posti limitati. Sarà possibile entrare ai concerti solo con la prenotazione, rispettando le disposizioni sanitarie. A coloro che hanno prenotato ma non potranno più partecipare, è gentilmente richiesto di restituire il biglietto sulla app Dice (https://dice.fm/), per consentire così l’accesso ad altri in lista d’attesa.

Per gli incontri pomeridiani non è necessaria la prenotazione, ma l’accesso è contingentato fino a esaurimento posti. Per il trekking eco-musicale, scrivere a info@collettivopiranha.it. 

Info: @liverockfestival.it Facebook: Live Rock Festival | Twitter: @live_rock_festival | Instagram Live_rock_festival

Per informazioni su strutture ricettive, hotel e ristorante convenzionati con il festival: www.liverockfestival.it. Info sul territorio: https://www.valdichianaliving.it/