30/05/2024

American Football, Milano

30/05/2024

Sgranar per colli & Bellavista Social Fest 2024, Buggiano (PT)

30/05/2024

Cor Veleno, Nerviano (MI)

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Vintage Violence, Novate Milanese (MI)

30/05/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Roma

31/05/2024

Gabriella Martinelli, Firenze

31/05/2024

Diaframma, Buggiano (PT)

31/05/2024

Charlotte Sands, Milano

31/05/2024

Indie Head Quarter 2024, Malborghetto di Boara (Ferrara)

31/05/2024

Wacken Metal Battle Italy 2024, Firenze

Agenda

Scopri tutti
Agathodaimon

Agathodaimon “The Seven”

Disco indubbiamente indirizzato a un pubblico Black Metal ma che a piccole dosi non manca di riservare qualche piacevole sorpresa

Quando nel 2014 la band tedesca dei Agathodaimon annunciò il proprio scioglimento, il chitarrista e fondatore Sathonys annunciò anche che non era escluso un ritorno per riprendere il lavoro lì dove si era interrotto. Puntuale nel 2020 la reunion e dopo due anni il nuovo album in studio, il loro settimo intitolato appunto “The Seven” pubblicato dalla Napalm Records il 18 marzo 2022.

Non vi è dubbio alcuno che il viaggio sonoro dei musicisti tedeschi riprenda esattamente da dove si era interrotto nel 2013 con l’album “In Darkness”; questo nuovo “The Seven” propone dieci tracce di potente, dinamico, sinfonico e melodico Black Metal caratterizzato dal ben collaudato uso del growl e della voce pulita. La band cerca forse di puntare maggiormente sulla dinamica e l’orchestrazione, provando a tessere trame sonore più aperte in pezzi come “Mother Of All Gods”, “In My Dreams” e “The Divine”, ispirati anche dalle tematiche mistiche proposte nel disco che richiamano appunto la numerologia e i sette peccati capitali.

D’altro canto un tris di partenza come “The Haine”, “Ain’t Death Grand” e “Wold Within” non può che impressionare per la devastante potenza che non può che annichilire un ascoltatore non avvezzo a questo tipo di sonorità e colpire per la feroce precisione nell’esecuzione di partiture piuttosto complesse. Un disco di genere indubbiamente indirizzato a un pubblico di estimatori ben preciso ma che assimilato a piccole dosi non manca di riservare qualche piacevole sorpresa anche a un ascoltatore occasionale.

Articolo di Andrea Bartolini

Track list “The Seven”

  1. The Haine
  2. Ain’t Death Grand
  3. Wolf Within
  4. Ghosts Of Greed
  5. Mother Of All Gods
  6. Estrangement
  7. In My Dreams (Part 1 – Prelude).
  8. In My Dreams (Part 2 – In Bitterness)
  9. Kyrie – Gloria
  10. The Divine

Line up Agathodaimon Sathonys – Guitar, clean vocals / Nakhateth – Guitar / Von Yanesh – Bass / Ashtrael – Vocals / Mortos – Drums

Agathodaimon online:
https://www.agathodaimon.de/
https://www.instagram.com/agathodaimonofficial/
https://label.napalmrecords.com/agathodaimon

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!