25/09/2022

Foy Vance, Torino

27/09/2022

Opeth, Milano

27/09/2022

Three Days Grace, Milano

28/09/2022

Opeth, Roma

29/09/2022

C’Mon Tigre, Milano

30/09/2022

Paolo Nutini, Milano

30/09/2022

Negramaro, Milano

Agenda

Scopri tutti
Placebo

Placebo “Never Let Me Go”

Un album che non ha lo scopo di dare il contentino ai fan storici, ma di trovare altre dimensioni creative

Esce il 25 marzo 2022 “Never Let Me Go” dei Placebo, l’attesissimo ritorno di Brian Molko e compari. Inutile dilungarsi su chi siano i Placebo, band storica made in London che dal ’94 hanno scatenato una vera e propria rivoluzione nella scena britannica e mondiale con un suono che spazia dal Brit-Pop passando dall’ Industrial e per poi arrivare ad alcune venature Gothic-Rock.

Il nuovo album è il loro ottavo in studio e anticipato da “Beautiful James”, primo singolo pubblicato dopo cinque anni di silenzio. Brano allegro e celebrativo, di sicuro lontano dalle sfaccettature Noir che in passato aveva consacrato la band di “Special K” e “Special Needs”. Lo stesso Molko dice: Se il Brano irriterà i conservatori allora va bene così.

Ma l’irritazione da parte dei conservatori di sicuro non si prolungherà per molto tempo visto che il disco è di gran lunga vicinissimo alla tradizione classica della band, capace di esser ancora così accattivante e ricollegarsi con semplicità alle loro origini, se si prende in considerazione “Twin Demons” e “Chemtrails” rappresentano a pieno per cosa i Placebo sono al giorno d’oggi una delle band più influenti nel panorama mondiale. Lodevole l’utilizzo dei synth in maniera costante, eccezionali i fuzz e in genere le distorsioni a muro che sembrano circondare l’ascoltatore, anche grazie alla qualità di incisione e la cura del suono.

Veri maestri nel rappresentare la condizione umana, il loro modo unico di analizzarne al contempo la bellezza e le imperfezioni ha trovato corrispondenza perfetta in quanto accaduto negli ultimi due anni. Mentre ci avviamo verso la fine della pandemia, ci ritroviamo davanti paesaggi colmi di insofferenza, divisioni, una saturazione tecnologica e un’imminente catastrofe ecologica. E il messaggio e la voce dei Placebo suonano oggi più attuali e appropriati di sempre. In “Surrounded By Spies”, brano magnetico che si consuma lentamente, la band non usa mezzi termini e affronta l’erosione della libertà civile, mentre la voce di Molko provoca un senso di claustrofobia, come se le pareti si stessero stringendo intorno a noi. 

Nelle sue parole: L’arrivo di internet e dei cellulari ha trasformato praticamente chiunque in paparazzi o spettatori delle loro stesse vite, e quasi tutti noi abbiamo dato accesso alle nostre informazioni a giganti multinazionali che hanno il solo scopo di sfruttarci. Ho usato la tecnica del cut-up inventata da William S Burroughs e resa famosa nella musica moderna da David Bowie. È una storia vera raccontata attraverso un velo di paranoia e disprezzo per i valori della società moderna e la deificazione del capitalismo della sorveglianza. Il narratore è allo stremo, disperato e spaventato, completamente in disaccordo con il nuovo progresso e il dio denaro.

Un album che non ha lo scopo di dare il contentino ai fan storici, ma di trovare altre dimensioni creative e di forgiare il trio verso una dimensione compositiva differente ma non per questo lontanissima anni luce dagli esordi. Un disco che ha la capacità di ascoltare l’estro creativo e di dare una lucida analisi su quel che è stata la band negli ultimi anni, difficili, ma ormai passati.

Da ricordare che i Placebo saranno in tour anche in Italia il 17 giugno Firenze Rocks  il 29 giugno a Mantova in piazza Sordello , il 27 ottobre a Milano Forum Assago. Per chiunque non voglia perdersi la visione live dei nuovi brani e, di sicuro, dei grandi classici.

Articolo di Alessandro Marano

Tracklist “Never Let Me Go”

  1. Forever Chemicals
  2. Beautiful James
  3. Hugz
  4. Happy Birthday In The Sky
  5. The Prodigal
  6. Surrounded By Spies
  7. Try Better Next Time
  8. Sad White Reggae
  9. Twin Demons
  10. Chemtrails
  11. This Is What You Wanted
  12. Went Missing
  13. Fix Yourself

Line Up Placebo Brian Molko voce, chitarra, fiati, percussioni / Stefan Olsdal  basso, chitarra, piano

Placebo online:
https://www.placeboworld.co.uk/
https://www.facebook.com/officialplacebo
https://www.instagram.com/placeboworld/
https://www.youtube.com/user/officialplacebo

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!