29/02/2024

Davide Van De Sfroos, Milano

29/02/2024

Any Other, Bologna

29/02/2024

Bobo Rondelli, Firenze

01/03/2024

Appino, Perugia

01/03/2024

Appino, Perugia

01/03/2024

N*O*Y*S*E, Mezzago (MB)

01/03/2024

David Ellefson (ex Megadeth), Bergamo

01/03/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Milano

01/03/2024

Davide Van De Sfroos, Gorgonzola (MI)

01/03/2024

Any Other, Bari

01/03/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Milano

01/03/2024

Adam Bomb, Fondo (TN)

Agenda

Scopri tutti

AMA Music Festival 2023

Giunto all’ottava edizione, il festival si prepara ad un ritorno ancora più promettente, all’insegna della musica, dell’arte e della sostenibilità

Anche quest’estate gli amanti della musica avranno di che divertirsi con la confermatissima ottava edizione di AMA Music Festival, che si terrà dal 23 al 27 agosto 2023 nella suggestiva cornice del Parco di Villa Cà Cornaro a Romano d’Ezzelino (VI). Non una semplice rassegna canora ma un vero e proprio festival, patrocinato dai comuni di Bassano del Grappa e Romano d’Ezzelino in cui musica, arti performative e percorsi culturali si intrecciano con l’obiettivo di dar vita ad una manifestazione che si sta sempre più affermando come punto di riferimento per il territorio ed il turismo locale.

Riconosciuto tra i maggiori e importanti eventi ecosostenibili d’Italia, AMA Music Festival continua un percorso artistico volto a proporre solo i migliori artisti italiani e internazionali del momento. Nato nel 2015 da un’idea di Andrea Dal Mina, AMA Music Festival ha da sempre l’obiettivo di portare nel territorio non solo musica ma anche cultura, storia, turismo responsabile e percorsi enogastronomici nei quali suoni e arti si intrecciano con l’ambiente circostante. Lo scorso anno ha accolto ben 30.000 persone e si è aggiudicato l’ambito riconoscimento di miglior festival italiano messo in palio da Ticketmaster, il circuito di vendita biglietti più importante al mondo. La line up 2023 prevede il consueto mix eterogeneo di stili, storie e speranze della musica pop, rock, indie ed elettronica in perfetto stile AMA Music Festival.

AMA preview: 8 luglio

Alle abituali date di agosto anche quest’anno è stata aggiunta una preview molto sentita dai fan. L’8 luglio 2023, i celebri DJ/producer inglesi The Chemical Brothers faranno scatenare giovani e meno giovani in attesa del Festival che si svolgerà alla fine del mese successivo. Con oltre trent’anni di carriera alle spalle il duo composto da Tom Rowlands e Ed Simons, è considerato una delle band più influenti e innovative del panorama elettronico mondiale.

Sono famosi per la loro capacità di fondere la musica elettronica con generi come il rock e il funk, creando così un sound unico e inimitabile. Il loro stile è stato definito “un’esplosione di energia, un inno alla danza, un’esperienza catartica”. I loro concerti sono veri e propri spettacoli, caratterizzati da scenografie mozzafiato, effetti speciali, luci e visualizzazioni che accompagnano la musica in maniera sinergica. Hanno pubblicato nove album in studio, tra cui “Exit Planet Dust”, “Dig Your Own Hole” e “Surrender”, riscuotendo un enorme successo di pubblico e di critica e vincendo numerosi premi, tra cui sei Grammy Awards. L’ultimo, “No Geography”, è stato pubblicato nel 2019. Sono attesi in Italia con grande entusiasmo dai fan che potranno assistere dal vivo alle performance dei loro brani più famosi, come “Block Rockin’ Beats”, “Hey Boy Hey Girl”, “Galvanize” e molti altri.

Ad affiancarli in questo scoppiettante pre-festival, nientemeno che il golden boy della musica elettronica italiana, ovvero Sir Bob Cornelius Rifo con il suo celebre progetto The Bloody Beetroots. Un sound potente e innovativo che fa da cornice ad una carriera di successi consolidata con singoli come “Warp 1.9” e “Cornelius”, consacrata in tutto il mondo con l’album di debutto “Romborama” (2009). Negli anni successivi la band ha continuato a sperimentare collaborando con artisti di altissimo livello come Paul McCartney, Tommy Lee dei Mötley Crüe e Dennis Lyxzén dei Refused. Il loro terzo album in studio, “The Great Electronic Swindle” (2017) vanta una serie di collaborazioni di primo piano tra cui Jet, Gallows e Perry Farrell dei Jane’s Addiction. Accolto molto bene dalla critica, è stato definito “uno dei migliori album di musica elettronica degli ultimi anni”.

Si uniranno a questa giornata da ricordare i Motel Connection, formazione nata nel 2000 da Samuel (voce dei Subsonica), Pisti (DJ house) e Pierfunk (ex bassista dei Subsonica) e tra i primi gruppi a sperimentare la fusione tra musica elettronica e rock. La band esordisce nel 2001 con la colonna sonora del film “Santa Maradona” di Marco Ponti, ma il primo vero e proprio album “Give Me a Good Reason to Wake up” esce nel 2002 promosso dai singoli “Two”, “The Light of the Morning” e “Lost”. Nel 2010 viene pubblicato “H.E.R.O.I.N.”, dal quale verrà tratto l’omonimo fumetto ideato dagli stessi Motel Connection. L’ultimo album, “Vivace”, risale al 2013 anticipato dal brano “Midnight Sun”. La loro musica è stata definita “un ponte tra passato e futuro”, capace di unire generi diversi e di creare un sound unico e originale.

AMA Music Festival: dal 23 al 27 agosto

Il 23 agosto salirà sul palco SALMO, rapper e cantautore torinese, tra i più progressisti e influenti artisti della scena italiana contemporanea. La sua musica, caratterizzata da testi forti e una produzione eclettica, ha fatto di lui una figura di spicco del panorama musicale nostrano. Con la sua capacità di mescolare elementi di hip hop, rock, metal e pop, ha saputo conquistare fan di tutte le età e di ogni genere musicale. Nel 2011 ha pubblicato il suo primo album, “The Island Chainsaw Massacre”, un lavoro che gli ha permesso di affermarsi in una platea più ampia. Da allora la sua carriera ha visto una costante ascesa, con album come “Midnite” (2013), “Hellvisback” (2016), “Playlist” (2018) e “Flop” (2021), che hanno riscosso notevole successo.

Seguiranno i TURNSTILE, una delle band più innovative della scena hardcore punk degli ultimi anni. Nati nel 2010 a Baltimora, hanno iniziato a farsi notare nel 2015 con l’uscita del loro secondo album “Nonstop Feeling”, che ha fatto parlare critica e fan. Il loro sound è una miscela di punk, hardcore, funk e rock che ha reso il gruppo uno dei più interessanti del momento. Negli ultimi anni hanno pubblicato altri due album di grande successo: “Time & Space” del 2018 e “Glow On” del 2021. Quest’ultimo li ha visti allontanarsi un po’ dal loro sound tradizionale per esplorare territori musicali inediti e sperimentare nuovi suoni e influenze.

Altra perla del “Day 1” sono i WHITE LIES, nella loro unica e aspettatissima data italiana. La band britannica formata da Harry McVeigh, Charles Cave e Jack Lawrence-Brown, ha avuto origine a Ealing, nella periferia di Londra, nel 2007. Dopo aver firmato con la Fiction Records, casa discografica della storica band The Cure, hanno pubblicato il loro album di debutto “To Lose My Life” nel 2009, che ha raggiunto la prima posizione della classifica UK. Da allora hanno continuato a produrre album di successo tra cui “Ritual” (2011), “Friends” (2016) e “Five” (2019) mantenendo il loro stile post-punk e new wave, ma sperimentando anche con suoni più pop elettronici. Si sono fatti conoscere per la loro musica emotiva, che affronta temi come l’amore e la solitudine, e per la loro presenza scenica potente e coinvolgente. La loro influenza musicale spazia dai Joy Division agli Echo & the Bunnymen, ma hanno sviluppato un sound personale grazie all’abilità di creare melodie orecchiabili unite a testi profondi e significativi.

Molto attesi anche i BNKR44, progetto nato nel 2019 a Firenze, a metà fra collettivo e boy band atipica, formato da Erin, Piccolo, Faster, JxN, Caph e Fares. Dopo il loro album di debutto “44 Deluxe”, hanno pubblicato i primi EP da solisti, distinguendosi subito come un elemento anomalo per la scena musicale italiana. Nel 2022 firmano importanti collaborazioni con Night Skinny nei singoli “Diavolo” (feat. Ghali, Rkomi e Tedua) e “Così non va” (feat. Madame, Gaia, Rkomi e Elisa) e con Sick Luke in “Domani ti chiamo” (feat. Tananai). Nel 2023 è uscito il loro ultimo album “Guida spericolata” anticipato dall’omonimo brano e “Per non sentire la noia”.

Il 24 agosto gli amanti della musica rap non potranno di certo mancare ad un evento a dir poco straordinario. I leggendari CYPRESS HILL, gruppo hip hop tra più iconici e influenti degli anni ‘90, che domina la scena musicale ancora oggi, si esibiranno a Villa Cà Cornaro, nell’unica data italiana del loro tour europeo che celebra il trentennale dell’iconico album “Black Sunday”. B-Real (Louis Freese), DJ Muggs (Lawrence Muggerud), Sen Dog (Senen Reyes) e Eric Bobo (Eric Correa), con il loro sound unico caratterizzato dalla fusione di rap, rock e influenze latine, sono diventati un fenomeno culturale in grado di toccare corde profonde e di parlare alle masse. Hanno ottenuto un enorme successo grazie a canzoni come “Insane In The Brain”, “I Ain’t Goin’ Out Like That”, “Hits From The Bong” e “How I Could Just Kill a Man”, che sono diventate degli inni generazionali. Ma nonostante il riconoscimento commerciale, il gruppo non ha mai smesso di esplorare nuovi territori sonori e tematiche sociali. Nel corso degli anni i Cypress Hill hanno collaborato con numerosi artisti come Pearl Jam, Sonic Youth e Beastie Boys, e continuato a sfornare album di grande qualità, tra cui il già citato e indimenticabile “Black Sunday”, “III: Temples of Boom” e “Rise Up”. Nel 2018 sono stati insigniti del prestigioso “Walk of Fame” di Hollywood, una testimonianza dell’influenza duratura del gruppo sulla cultura popolare.

Lo stesso giorno il COLLE DER FOMENTO porterà al “Day 2” dell’AMA Music Festival lo stile unico dell’uso di campionamenti di vecchi film e di dialoghi in romanesco, che ha fatto del loro sound una vera e propria icona dell’hip hop italiano. Il gruppo nasce dall’incontro nel 1994 di Masito e Danno, due giovani rapper romani, con Ice One, figura chiave dell’old school italiana, sostituito poi nel 1999 da DJ Baro. Il loro primo album intitolato “Odio Pieno” esce nel 1996, seguito da “Scienza Doppia H” nel 1999, entrambi grandi successi nella scena rap. Nel corso degli anni il Colle der Fomento ha continuato a produrre musica e ad evolversi, pubblicando lavori come “Anima e Ghiaccio” (2007) e “Adversus” (2018) dimostrando di avere una grande capacità di adattamento ai cambiamenti del panorama musicale italiano e internazionale, pur rimanendo fedele al proprio stile. Seguitissimi dagli amanti dell’hip hop e non solo, il loro concerto promette di essere un’esperienza imperdibile.

Grande fermento per il 25 Agosto, nel “Day 3”, quando scenderà in campo un gruppo a cui non servono presentazioni, ovvero gli ARTICOLO 31. Nati a Milano nel 1990 da J-Ax e DJ Jad, sono una pietra miliare della storia della musica italiana. Con singoli che hanno fatto ballare e cantare intere generazioni, spaziando dal rap all’hip hop, passando per il rock e la pop music, il celebre duo torna sul palco con il nuovo tour estivo che sta suscitando grande entusiasmo tra i fan. Il loro primo album, “Strade di città” (1993), fu subito un successo, con pezzi come “La mia ragazza mena” e “Funkytarro” che conquistarono le classifiche. Nel corso degli anni ‘90 e 2000, hanno continuato a produrre successi, diventando uno dei gruppi più amati e seguiti della penisola. Dopo una pausa di qualche anno, il grande ritorno del 2018 con spettacoli che hanno fatto registrare il sold-out in molte città italiane e il singolo “Paura di niente” (2019), che ha riscosso un notevole successo. Quest’anno hanno partecipato alla 73^ edizione del Festival di Sanremo ricevendo tantissimo affetto con il bellissimo brano “Un bel viaggio”.

Il 26 agosto sarà il momento di YUNGBLUD, pseudonimo di Dominic Richard Harrison, promessa emergente della scena musicale contemporanea. Nato a Doncaster, nel South Yorkshire, nel 1997, il suo stile è una miscela di punk, rock, pop e rap, con l’aggiunta di influenze provenienti dalla musica anni ‘80 alle sonorità più contemporanee. Le sue canzoni affrontano temi sociali come la diversità, la libertà di espressione, la salute mentale e l’uguaglianza di genere, e si rivolgono soprattutto ai giovani, con un linguaggio diretto e schietto. Nel 2017 ha firmato il suo primo contratto discografico e ha pubblicato il suo primo singolo “King Charles”. Da allora, la sua carriera è decollata, portandolo a pubblicare tre album in studio: “21st Century Liability” (2018), “The Underrated Youth” (2019) e “Weird!” (2020), acclamati dalla critica e dal pubblico. Ha collaborato con artisti come Halsey, Machine Gun Kelly e Travis Barker dei Blink-182, e partecipato ai più importanti festival musicali in tutto il mondo.

Sul palco del “Day 4” vedremo anche BRESH, rapper genovese del 1996 che già dagli esordi si è fatto notare tra i più promettenti talenti della riviera ligure. La sua carriera inizia a soli 16 anni, con il primo mixtape “Cambiamenti” (2012) e dal seguente “Cosa Vogliamo Fare” (2013). Il suo stile musicale unisce il rap a testi autobiografici, quasi cantautorali, con la volontà di avere un peso sociale e riflettere quelli che sono i problemi odierni della società ma anche di sé stesso. Nel 2016 si trasferisce a Milano, città che gli permette d’inaugurare un periodo di collaborazioni importanti con artisti come Rkomi, Tedua, Gianni Bismark, Sick Luke, Izi e Vaz Tè. Ne seguirà il primo album ufficiale “Che io mi aiuti” (2020) certificato disco d’oro. Nel 2021 pubblica i singoli “Angelina Jolie” e “Andrea” grandi successi di vendite che anticipano l’uscita del disco “Oro blu” (2022) che debutta al primo posto in classifica. Il suo ultimo brano, “Guasto d’Amore” (2023), che parla della sua squadra di calcio del cuore, il Genoa, è diventato l’inno della tifoseria rossoblu.

Non mancherà anche un po’ di colore con gli scatenatissimi LA SAD, band nata nel 2020 dall’incontro di Theø, Plant e Fiks a Milano e caratterizzata da sonorità e immaginario punk, in chiave moderna. Il trio proviene da regioni (Lombardia, Veneto e Puglia) ed esperienze musicali diverse: Theø è un cantante e chitarrista con alle spalle diversi anni di tour internazionale, Plant giunge dal panorama trap ed emo-trap mentre Fiks arriva dal mondo emo-punk. Sin dal primissimo singolo, “Summersad”, prendono una direzione innovativa sia nel sound che nelle liriche e con “Psycho Girl”, “Miss U” e “2nite” consolidano la propria posizione nella scena italiana. Capelli colorati, creste, giubbotti in pelle pieni di spille e pantaloni strappati, non sono solo questi particolari a renderli seguitissimi. Con le loro strofe semplici, i ritornelli orecchiabili, le chitarre distorte tipiche del mondo punk, le sonorità trap e le ambientazioni emo hanno riportato in voga un genere sempre più apprezzato conquistando così migliaia di giovani.

Sempre il quarto giorno ammireremo CALL ME KARIZMA, all’anagrafe Morgan Parriott, versatile artista americano che ha saputo imporsi grazie alla sua energia e alla forte personalità. L’esordio risale al 2016, con il primo EP intitolato “Uninvited” ed il singolo “F U Til I F U”. Il suo stile è una miscela di alternative rock, pop punk e hip hop, influenzato da artisti come Eminem, Blink-182 e The 1975. Le sue canzoni affrontano temi come l’ansia, la depressione e l’isolamento, ma anche l’amore e la speranza. Il primo album “The Gloomy Tapes, Vol. 1”, è uscito nel 2018, seguito da “To Hell With Hollywood” (2020) e da “Francis” (2022) nei quali il giovane rapper ha dimostrato grande abilità nel mescolare sonorità e generi, creando un sound unico e riconoscibile.

Si arriva così al 27 agosto, giornata conclusiva nonché la più “heavy” del festival che vanta un parterre internazionale di tutto rispetto. Si comincia con gli acclamatissimi MEGADETH, gruppo thrash metal tra i più influenti del mondo, fondati a Los Angeles nel 1983 dal cantante e chitarrista Dave Mustaine. Con la loro musica veloce, aggressiva e complessa, hanno contribuito alla definizione vera e propria del genere. Il loro primo album, “Killing Is My Business… and Business Is Good!” (1985), ha attirato subito l’attenzione degli appassionati di tutti i paesi. Da allora hanno pubblicato numerosi lavori di successo, tra cui “Peace Sells… but Who’s Buying?”, “Rust in Peace” e “Countdown to Extinction”. Conosciuti per la loro musica intensa e per le liriche che affrontano temi come la guerra, la politica e la religione, hanno venduto oltre 38 milioni di dischi in tutto il mondo, con cinque album consecutivi certificati disco di platino nei soli Stati Uniti d’America. Nel corso della loro lunga carriera il gruppo ha collezionato undici candidature e una vittoria ai Grammy Award nella categoria Best Metal Performance. I Megadeth sanno offrire uno spettacolo dal vivo coinvolgente e di altissima qualità, dimostrando, grazie alla loro inarrestabile energia sul palco, di essere una delle band heavy metal più importanti e osannate di tutti i tempi.

Si proseguirà con i LACUNA COIL celebre gruppo metal, di origini milanesi, che miscela sonorità heavy metal, gothic e alternative rock. Comparsi sulle scene internazionali con l’uscita dell’album “Comalies” (2002), che ha venduto oltre 300.000 copie in tutto il mondo, la fama è proseguita con una serie di lavori di successo come “Karmacode” (2006), “Shallow Life” (2009), “Dark Adrenaline” (2012) e “Delirium” (2016). Hanno suonato in tutto il mondo con band come Anthrax, Megadeth, Slayer e Iron Maiden, e si sono esibiti nei più importanti festival, tra cui il Wacken Open Air in Germania, il Download Festival nel Regno Unito e l’Ozzfest negli Stati Uniti. Nel corso degli anni i Lacuna Coil hanno ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui il “Best Italian Act” agli MTV Europe Music Awards del 2006 e il “Best Live Band” ai Metal Hammer Golden Gods Awards del 2016.

Altro nome pesante del “Day 5” sono i KATATONIA, gruppo svedese fondato nel 1991 dal cantante Jonas Renkse e dal chitarrista Anders Nyström, e considerati un baluardo del metal. Già dai loro primi album “Dance of December Souls” (1993) e “Brave Murder Day” (1996) emerge una forte influenza doom metal, con riff pesanti e atmosfere cupe. Negli anni successivi sperimentano nuove sonorità con “Discouraged Ones” (1998) lavoro che segna la svolta della band. Le canzoni diventano più melodiche e meno pesanti, con un approccio più orientato al gothic rock. Gli anni 2000 servono a consolidare la loro posizione, con album come “Last Fair Deal Gone Down” (2001) e “The Great Cold Distance” (2006), che hanno ricevuto ampi consensi. Nel corso degli anni continuano a pubblicare lavori di successo, come “Night is the New Day” (2009), “Dead End Kings” (2012), “The Fall of Hearts” (2016) e l’ultimissimo “Sky Void of Stars” (2023). Una band che ha fatto la storia del genere, grazie ad un sound che unisce elementi doom, gothic e progressive metal con una grande capacità di coinvolgere anche il fan più esigente.

Ci sarà anche spazio per i MESSA, band nata nel 2014 e composta da Sara, Alberto, Mark, e Mistyr che si è fatta notare grazie ad una miscela unica di doom, rock psichedelico e stoner rock. Hanno attirato l’attenzione fin dagli esordi grazie alle loro performance intense che li ha portati a suonare in prestigiosi festival europei. Il loro album di debutto, “Belfry” è stato pubblicato nel 2016, mentre il secondo disco, “Feast for Water” (2018), è stato acclamato dalla critica come uno dei migliori lavori dell’anno confermando il loro talento e la loro originalità. Nel 2022 viene pubblicato “Close” promosso con un tour che li porta in tantissime città del vecchio continente, esperienza poi raccolta nel loro album dal vivo “Live at Roadburn Festival” (2023).

LA FILOSOFIA DEL FESTIVAL

AMA Music Festival si identifica in cinque CONCEPT, ovvero CHARITY, ECO, BIO, RESPECT ed EXPERIENCE che oltre a rappresentarne le fondamenta lo rendono uno spettacolo unico nel suo genere. Per questo, come nelle scorse edizioni, AMA Music Festival sarà caratterizzato da una vasta offerta di attività rivolte al pubblico, con aree interamente dedicate alla promozione ed al rispetto del prezioso ecosistema attorno a noi.

CHARITY – È il punto cardine della filosofia AMA Music Festival che fin dalle prime edizioni sostiene le associazioni più sensibili verso la comunità e che investono in idee socialmente utili.

Quest’anno vedrà la luce un importante progetto che è tuttora in fase di ultimazione e sarà presentato, nelle prossime settimane, con un evento dedicato.

ECO – La sensibilità ecologica parte dal rispetto dell’ambiente circostante ma si realizza con vere e proprie azioni per salvaguardare il pianeta. AMA Music Festival promuove la diffusione di questi valori con gesti concreti per il territorio come la lotta allo spreco, il riciclo dei rifiuti prodotti, il risparmio energetico e l’utilizzo di mezzi di trasporto sostenibili.

BIO – AMA Music Festival offre al proprio pubblico un’ampia gamma di prodotti certificati e di provenienza territoriale garantita, gestendo autonomamente l’offerta Food grazie ad un consolidato rapporto di collaborazione con realtà locali di fiducia.

RESPECT – Tutte le attività organizzate da AMA Music Festival sono volte a sensibilizzare il pubblico alla parità di diritti e di genere, al rispetto della società e dell’ambiente ma soprattutto a rinnegare qualsiasi forma di violenza e discriminazione.

EXPERIENCE – AMA Music Festival crede fermamente nel territorio e nelle sinergie che esso può creare per questo promuove la valorizzazione delle attività economiche che possono fornire ai partecipanti al festival un’esperienza turistica di qualità. L’obiettivo è di offrire un ventaglio di attività culturali, sportive e gastronomiche che permetta al pubblico di pianificare una vera e propria vacanza slow, valorizzando le realtà locali e dando modo di vivere questo magnifico comprensorio come chi ha la fortuna di viverlo ogni giorno.

LINE UP 2023

AMA PREVIEW

8 luglio » THE CHEMICAL BROTHERS / THE BLOODY BEETROOTS / MOTEL CONNECTION

AMA MUSIC FESTIVAL

23 agosto » SALMO / TURNSTILE / WHITE LIES / BNKR44

24 agosto » CYPRESS HILL / COLLE DER FOMENTO / TBA

25 agosto » ARTICOLO 31 / TBA

26 agosto » YUNGBLUD / BRESH / LA SAD / CALL ME KARIZMA / TBA

27 agosto » MEGADETH / LACUNA COIL / KATATONIA / MESSA

BIGLIETTI

AMA PREVIEW (singoli)

Sabato 8 luglio: Parterre POSTO UNICO € 50 + d.p.         VIP pack € 170,5 + d.p

AMA MUSIC FESTIVAL (singoli)

Mercoledì 23 agosto:    Parterre POSTO UNICO € 32 + d.p.         Parterre PIT € 45 + d.p.                           VIP pack € 115 + d.p

Giovedì 24 agosto:         Parterre POSTO UNICO € 40 + d.p.         Parterre PIT € 55 + d.p.                           VIP pack € 115 + d.p

Venerdì 25 agosto:        Parterre POSTO UNICO € 32 + d.p.         Parterre PIT € 45 + d.p.                           VIP pack € 115 + d.p

Sabato 26 agosto:          Parterre POSTO UNICO € 32 + d.p.         Parterre PIT € 45 + d.p.                           VIP pack € 115 + d.p

Domenica 27 agosto:    Parterre POSTO UNICO € 40 + d.p.         Parterre PIT € 55 + d.p.                           VIP pack € 115 + d.p

AMA MUSIC FESTIVAL (abbonamenti)

Dal 23 al 27 agosto:       Parterre POSTO UNICO € 150 + d.p.       Parterre PIT € 200 + d.p.

(validi per una persona, per 5 giorni)

Biglietti, abbonamenti e altre info su www.amamusicfestival.com

Parco di Villa Cà Cornaro – Romano d’Ezzelino (VI), via Cà Cornaro, 9

Apertura cancelli prevista per le ore 18.00

Instagram » www.instagram.com/ama_music_festival

Facebook » www.facebook.com/AMAmusicfestival

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!