13/06/2024

Crosses, Foligno

13/06/2024

Dropkick Murphys, Milano

13/06/2024

Big Time Rush, Milano

13/06/2024

Dropkick Murphys, Sesto san Giovanni (MI)

13/06/2024

Crosses, Foligno

13/06/2024

Vowws, Foligno

13/06/2024

Altin Gun, Bologna

13/06/2024

CCCP-Fedeli Alla Linea, Roma

13/06/2024

Firenze Rocks, Firenze

14/06/2024

Crosses, Milano

14/06/2024

Gogobo Festival, Bologna

14/06/2024

Big Time Rush, Roma

Agenda

Scopri tutti

Bambole di Pezza intervista

Annunciate le date del Summer Tour, in partenza il 17 maggio da Prato

Tornano le Bambole Di Pezza, alfiere dell’empowerment femminile: il 19 aprile è uscito il nuovo singolo “Stuntman”, e sono annunciate le date del Summer Tour, in partenza il 17 maggio da Prato. Parliamo delle novità con Kaj, in attesa di rivederle dal vivo!

Avete appena pubblicato un nuovo singolo, “Stuntman”, quindi intanto partiamo da qui ed ora. Nuovo singolo di un nuovo progetto, cosa bolle in pentola delle Bambole?
In pentola bollono dei pezzi nuovi, alcuni li abbiamo già registrati, altri dobbiamo ancora un po’ lavorarli, che poi saranno nel nuovo prossimo album. È per noi una nuova tappa del un percorso che abbiamo iniziato con l’etichetta Nigiri / Sony Music Italy. E quindi sì, sicuramente è un pezzo un po’ diverso dalle cose che i nostri fan sono abituati a sentire. Volevamo anche noi metterci un po’ alla prova e tirare fuori qualcosa che fosse non così scontato per le Bambole; un po’ più una ballad, un pezzo lento, anche per un’esigenza di live che avevamo. Abbiamo pezzi molto carichi e volevamo anche un po’ spezzare e dare un momento di relax. Ti dico che come sempre è un testo a cui teniamo, perché ci sembra che racconti abbastanza sempre le nostre istanze femministe, attraverso la storia di questa ragazza che si rialza nonostante le difficoltà che ha avuto. Non viene spiegato bene cosa è successo, perché però si parla sempre di qualche forma di abuso e questa vuole essere una canzone che incoraggia a trovare la forza per uscirne.

Trovo ci sia un cambio di prospettiva dal punto di vista musicale, ma dal punto di vista dei testi mi sembra che siate sempre ben focalizzate sui vostri temi, con le idee molto chiare sul messaggio che volete mandare.
Mi fa piacere che anche tu riconosci questa cosa, perché sono temi a cui ovviamente teniamo molto.

I testi vengono in parte da quello che vedete, sentite, leggete o anche da esperienze, non dico solo personali vostre, ma anche di ragazze, donne che conoscete?
Molte possono essere cose che abbiamo vissuto. Cleo scrive molta parte dei testi, quindi ovviamente molti vengono da lei, poi li lavoriamo anche insieme. Nascono da esperienze personali, ma non solo. Ovviamente raccontano storie che possono essere di attualità, sono sempre un po’ cose mescolate, no? Magari provengono da noi, ma che anche prendiamo da fuori. Purtroppo tutte noi abbiamo avuto delle esperienze non troppo piacevoli, come penso quasi qualunque donna, e quindi di esperienze personali a cui attingere ne abbiamo. Purtroppo la violenza non è solo fisica, forse quella fisica per fortuna non è toccata proprio a tutte, ma quella psicologica probabilmente alla stragrande maggioranza di noi.

È importante il messaggio che portate avanti. Però ultimamente, con la nuova formazione e il nuovo disco del 2023, vi siete spostate a una musica un po’ più ascoltabile da tutti, non più Punk con venature pop, ma Pop con venature punk; un cambio di rotta?
Molti fan della prima ora delle Bambola di Pezza potrebbero essere contrari a questa svolta, però è anche vero che non sono più i primi anni 2000, quindi un po’ di cose sono cambiate anche a livello sociale e quindi diciamo che siamo abbastanza in linea con quello che è adesso il mondo. E anche io, Cleo e la Fede abbiamo portato i nostri influssi musicali che sono diversi da quelli che erano le Bambole di Pezza dell’inizio, erano i primi anni 2000, Morgana e la Dani erano poco meno che ventenni, quindi alle prime armi. Noi invece adesso siamo più mature, quindi quello che portiamo a livello musicale è molto diverso e abbiamo anche esperienze musicali diverse e diversificate.

Questo è positivo perché vuol dire che le Bambole di Pezza non sono Morgana e Dani più tre persone, ma sono una vera band coesa in cui ognuna apporta il proprio contributo, giusto?
Sì, senza dubbio, infatti sono contenta che Morgana e Dani abbiano voluto, sia dall’inizio in realtà, darci lo spazio creativo. Anche sui pezzi vecchi spesso non abbiamo lavorato come cover band delle vecchie Bambole di Pezza, ma li abbiamo anche ri-arrangiati, fatti nostri, per esempio adesso su “La Mantide” dal vivo c’è una parte in cui Cleo rappa … Quindi sì, anche i pezzi vecchi sono un po’ rimpastati, fatti nostri.

Le Bambole sono una live band, questo è indubbio. Quanto suonare insieme vi ha portato a questa nuova amalgama, a ri-arrangiare, a scrivere nuovi pezzi con questa nuova visione? Come e dove componete, tutte insieme in cantina?
La dimensione live sì, è una parte a cui noi teniamo tantissimo e che poi è quella che ci fa stare meglio, che ci piace di più. Però devo dire che non tutti i pezzi che sono usciti con la nuova formazione sono nati così da un lavoro in cantina. Alcune cose sì, per esempio “Favole”, “Io non sono come te”, alcune altre sono state lavorate in studio e poi le abbiamo adattate live. In questi ultimi mesi abbiamo corso tanto, quindi non abbiamo a volte avuto proprio il tempo materiale di trovarci, scrivere, lavorare da zero, fare bozze tutte insieme, che è un lavoro che in realtà è bellissimo e che io e la Dani spingevamo tantissimo per fare, ma anche le altre, però a volte non si è proprio trovato modo, quindi abbiamo lavorato diversamente, alcune cose le abbiamo registrate così, ma poi le abbiamo un po’ cambiate per la dimensione live, dove non suoneranno esattamente come su disco.

Ora sta per partire un nuovo tour, che cosa ci possiamo aspettare? Ho visto dalla nuove foto che la Dani si è levata la cresta!  
Sì, un po’ per scelte estetiche, perché appunto un po’ volevamo distaccarci anche dai cliché punk. Un po’ anche perché ogni volta ci mette un’ora a farla prima dei live, quindi ogni tanto la farà, ogni tanto no (ride). Faremo tutti i pezzi dell’ultimo album. E poi, chi lo sa, stiamo ancora lavorando sul live, stiamo provando di brutto, anche aiutati da Marco Garrincha, ex bassista de Le Vibrazioni, che ci dà delle dritte e ci presta un paio di orecchie in più. Quindi stiamo proprio tanto lavorando di lima in questo periodo, un po’ di cose sono ancora in assestamento, però di sicuro ci saranno delle cose belle. Stiamo ri-arrangiando qualche classicone delle Bambole … Chissà cosa verrà fuori. Quindi sì, su alcune cose posso dirti solo chissà cosa verrà fuori, perché siamo ancora in quella fase!

Ma contemporaneamente state comunque lavorando su un nuovo album?
Eh sì! Siamo tutte impegnate su questo progetto, perché ci teniamo e sta andando avanti anche abbastanza velocemente e bene. Quindi siamo molto cariche.

Mi hai detto che le Bambole ora sono la somma delle vostre singole influenze musicali, quindi ora ti chiederò quali sono principalmente le singole influenze musicali di ciascuna di voi!
Io ascolto veramente musica varia, però molto del mio mondo è più anni Ottanta, , un po’ Dark, un po’ Indie, anche molto Pop. Cleo viene da un mondo abbastanza più incazzato, ascolta tanto Metal e ha suonato tanto Metal, però ha lavorato anche con rapper e trapper, quindi ha il piede in questo mondo giovane, in cui noi altre non bazzichiamo più di tanto. La Fede invece che ascolta tanto Stoner, sostanzialmente. Morgana e La Dani sono un po’ più sul Rock vecchia scuola, penso anche se anche loro hanno ascolti super vari.

Ma come vi siete incontrate? Cioè, la Dani e Morgana, come vi hanno trovate?
Allora, a me hanno trovato da questo vecchissimo annuncio che avevo fatto su Villaggio Musicale, che poi non avevo cagato per anni, ma la Dani mi aveva trovata da lì e mi avevano scritto sulla mail, su Facebook, su Instagram, sul numero di telefono, mi sono trovata tipo 50 messaggi. Io ascoltavo Le Bambole da quando avevo 13 anni, più o meno, quindi quando mi hanno proposto di entrare nel gruppo ho detto subito sì! E in un modo simile hanno trovato anche Cleo e la Fede, loro avevano anche band femminili, la Cleo cantava nelle Killin’ Baudelaire e la Fede nelle Slut Machine, quindi le avevano già adocchiate. Per me invece è stata la prima esperienza tutta femminile, qualcosa di molto bello, magico.

E quindi ti sei presentata col basso alle audizioni?
Sì, tra l’altro io prima suonavo pochissimo col plettro, quando mi sono presentata la Dani mi ha chiesto subito, ma userai il plettro o le dita? E gli ho risposto uso il plettro e a quel punto è stata contenta, però io il plettro lo usavo tipo da due settimane neanche! Abbiamo fatto questo provino in cui sono stata io la prima in effetti, perché ancora non c’erano la Fede e la Cleo, ho suonato con la Dani che cantava, Morgana alla chitarra e il marito della Dani che suonava la batteria. È stato divertente.

Grazie per aver condiviso questa esperienza semplice e “normale”, demoliamo questo vociferare che siete un po’ costruite, perché quando vedi una band tutta donna che incide per la Sony, che va a aprire Motley Crue e Def Leppard, subito le malelingue dell’invidia si scatenano, basta che una faccia un piccolo saltino e tutti quelli che rimangono sotto ti sbranano.
Tutto quello che abbiamo fatto finora è anche grazie alla nostra manager Elisa che spende ore e ore al giorno a fare telefonate, a sentire questo, a sentire quest’altro, e al tantissimo lavoro che facciamo noi a livello musicale, sono ore e giornate di prove in studio, il live, il tour, c’è tantissimo lavoro che abbiamo fatto insieme. Se poi ovviamente abbiamo dell’aiuto da fuori, ben venga, però c’è tanto sbattimento che ci facciamo sempre e solo noi.

Articolo di Francesca Cecconi

  • Le date del tour:
  • 17/05 Prato @Prato a Tutta Birra
  • 18/05 Roma @Orion Punk Rock Night
  • 25/05 Corniola (FI) @Dama di Birra
  • 31/05 Bologna @Montagnola Republic
  • 02/06 Bosa (OR) @Bosa in Rock
  • 07/06 San Vittore Olona (MI) @Rembambeer
  • 14/06 Castion (BL) @Sagra del Campanot
  • 22/06 Montevecchia (LC) @Monterock
  • 29/06 Mercato Saraceno (FC) @RiEvolution Fest
  • 05/07 Borgo a Mozzano (LU) @Festival Borgo a Mozzano
  • 07/07 Perugia @Umbria Che Spacca
  • 11/07 Pinasca (TO) @TNT Fest
  • 12/07 Bellinzona @Festival Park
  • 13/07 Castel dell’Aquila (TR) @Da Boe Music Festival
  • 20/07 Piateda (SO) @ Rock And Rodes
  • 22/07 Campiano (RA) @Rumâgna Unite
  • 26/07 Codisotto (RE) @FDB Festival
  • 31/07 Malpaga (BG) @Malpaga Sounds Music Festival
  • 30/08 Riofreddo (RM) @In Vino Veritas
© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!