14/04/2024

Dotan, Milano

14/04/2024

Myrkur, Milano

14/04/2024

Yard Act, Milano

16/04/2024

Patrick Wolf, Roma

16/04/2024

Erlend Øye & La Comitiva, Milano

16/04/2024

Cristina Donà e Saverio Lanza, Pisa

16/04/2024

Spite, Milano

16/04/2024

Tré Burt, Savona

17/04/2024

Benjamin Ingrosso, Milano

17/04/2024

The Jesus And Mary Chain, Milano

17/04/2024

Erlend Øye & La Comitiva, Torino

17/04/2024

Patrick Wolf, Milano

Agenda

Scopri tutti

Giuseppe Scarpato racconta “Non c’è” di Bennato

Bennato ha di nuovo fatto la punta alla matita per raccontarci ancora il presente

“Non c’è” è il nuovo album di Edoardo Bennato disponibile da oggi, venerdì 20 novembre, nei digital store e pubblicato su cd e su doppio vinile. Il concept, già chiaro dalla cover, è quello di un quotidiano, dove gli articoli sono le canzoni: otto nuove di zecca, tra cui il recente singolo “La realtà non può essere questa” (la nostra intervista ai fratelli Bennato) le altre 12 sul cd e 15 sul vinile, registrate nuovamente, con nuovo arrangiamenti più rock blues.

Bennato ha di nuovo fatto la punta alla matita per raccontarci ancora il presente tirandoci in faccia una secchiata d’acqua, e lo fa con il suo sarcasmo provocatore e sempre tagliente, senza soluzione di continuità tra il vecchio e il nuovo repertorio. “Non c’è” si sfoglia come un quotidiano che uscirà domani mattina e si legge come il manifesto della realtà. Prodotto dai suoi affiatati collaboratori e musicisti Raffele Lopez e Giuseppe Scarpato, ne parliamo con quest’ultimo in uno degli studi dove ha lavorato all’album, il D:Pot di Prato.

Articolo e foto di Francesca Cecconi, video di Marco Polidori

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!