27/09/2022

Opeth, Milano

27/09/2022

Three Days Grace, Milano

28/09/2022

Opeth, Roma

29/09/2022

C’Mon Tigre, Milano

30/09/2022

Paolo Nutini, Milano

30/09/2022

Negramaro, Milano

30/09/2022

Penny and Sparrow, Milano

01/10/2022

Assalti Frontali, Palermo

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Godspeed You! Black Emperor, Bologna

Agenda

Scopri tutti

Colosseum live Porretta Terme

Band ancora in forma con performance magistrale di tutti i musicisti

Colosseum-foto_FrancescaCecconi2022

Serata perfetta per concludere l’edizione 2022 del Porretta Prog Festival, temperatura finalmente piacevole, arena del Rufus Thomas Park gremita di gente, sul palco i Colosseum.

La band britannica, una dei capisaldi del Prog inglese dei tardi ’60 e dei ’70 poi, nonostante lutti e defezioni, conta ancora fra le sue fila ben tre membri che fecero parte del periodo d’oro, Chris Farlowe, Mark Clarke, e Clem Clempson e questa non è cosa da poco, soprattutto quando il nome da solo può non bastare a riempire una sala da concerti.

L’attesa non si protrae a lungo e alle 21,35 la band sale sul palco, Malcolm Mortimore, Nick Steed e Kim Nishikawara completano la formazione, al centro del palco Chris Farlowe, 82 primavere, uno dei cantanti forse più sottovalutati di sempre, un anima soul e black coperta da una carnagione bianca, al centro del palco saluta il pubblico e si parte con “No Pleasin” un blues rock condito di interventi di sax estratto dal loro album del 1997 “Bread & Circuses”.

Il suono è ottimo, il basso preciso e incalzante di Clarke buca il mix, la chitarra di Clempson è presente, nessuno usa gli ear monitor e anche se si percepisce dai gesti che il livello di alcuni monitor è da aggiustare, esternamente il suono è più che godibile.

C’è il Blues e il Jazz che interagiscono fra loro conditi a seconda dei casi da elementi sinfonici, così come i Colosseum ci hanno insegnato, ma stasera c’è anche molto Rock, lo si percepisce nei brani del nuovo album “Restoration”, sono ben cinque i brani proposti in scaletta, per lo più scritti da Clarke, Steed e Clempson, i nuovi brani vengono bene accolti, si distinguono una claptoniana “Hesitation” con Clempson alla voce e “Need Somobody” dove Farlowe esprime tutto il soul che la sua voce ancora possiede.

Ovviamente e non poteva essere diversamente, il pubblico esplode quando arriva il turno della classicissima “The Valentyne Suite” in questo caso dedicata a Barbara Thompson, ex fiatista nonché moglie di Jon Hiseman, da poco scomparsa, ma non mancano anche una bella versione di “Walking In The Park” pezzo scritto da Graham Bond che apriva il loro primo album del 1969, e la immancabile “Lost Angeles” che chiude il set.

Il bis è chiaramente d’obbligo, con “Theme For An Imaginary Western” dei Mountain, i Colosseum chiudono dopo un’ora e tre quarti di concerto, salutando e lasciando il palco, per poi essere immediatamente circondati da molti del pubblico presente per la prevedibile trafila di autografi e selfie.

Una serata dunque degna di nota con una band ancora in forma, performance magistrale di tutti i musicisti con un Mark Clarke assolutamente incredibile anche alla voce e il gusto mai abbastanza celebrato di Clem Clempson. Non si è percepita quella sensazione di compiaciuta celebrazione dei tempi che furono, cosa abbastanza naturale quando vai a sentire cantare una vecchia gloria di 82 anni, ma si è sentita invece nell’aria l’energia di una band ancora non doma e vogliosa di fare musica anche nuova a dispetto dell’anagrafe.

Altro fiore all’occhiello per il team organizzatore di questo festival, che nonostante le difficoltà continua il suo cammino all’insegna della musica di qualità.

Articolo di Andrea Bartolini, foto di Francesca Cecconi

Set list Colosseum 7 agosto 2022 Porretta Terme

  1. No Pleasin’
  2. Story Of The Blues
  3. Need Somebody
  4. First In Line
  5. The Valentyne Suite
  6. Stormy Monday Blues
  7. Walking In The Park
  8. Hesitation
  9. A Cowboy’s Song
  10. Lost Angeles
  11. Theme For An Imaginary Western

Line up Colosseum: Chris Farlowe Lead vocals / Clem Clempson Guitar, vocals / Mark Clarke Bass, vocals / Malcolm Mortimere Drums / Nick Steed  Keyboards / Kim Nishikawara Sax, clarinet

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!