30/05/2024

American Football, Milano

30/05/2024

Sgranar per colli & Bellavista Social Fest 2024, Buggiano (PT)

30/05/2024

Cor Veleno, Nerviano (MI)

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Vintage Violence, Novate Milanese (MI)

30/05/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Roma

31/05/2024

Gabriella Martinelli, Firenze

31/05/2024

Diaframma, Buggiano (PT)

31/05/2024

Charlotte Sands, Milano

31/05/2024

Indie Head Quarter 2024, Malborghetto di Boara (Ferrara)

31/05/2024

Wacken Metal Battle Italy 2024, Firenze

Agenda

Scopri tutti

Hollow Coves live Milano

Il duo ha confermato ancora una volta di essere un punto di riferimento nel settore dell’Indie Folk internazionale

Gli Hollow Coves tornano a Milano il 7 aprile per presentare l’ultimo album “Nothing To Lose” nella loro unica data italiana. Il duo indie folk, una delle realtà più interessanti della scena, si è esibito domenica 7 aprile ai Magazzini Generali in un locale gremito e pronto ad accogliere la band di Brisbane. Dopo l’indimenticabile sold out milanese del maggio 2022, Ryan Henderson (chitarra, tastiera e voce) e Matt Carins (chitarra e voce) tornano sul palco con arpeggi e melodie che catturano il pubblico dalla prima all’ultima canzone.

Il tour “Nothing To Lose” vede gli Hollow Coves esibirsi in alcune delle venue più importanti del mondo, tra cui Londra, Parigi, Berlino, New York, Los Angeles e Toronto, econferma l’impatto e la crescita della band all’interno del panorama internazionale, con una carriera che li ha resi celebri in seguito all’uscita del primo EP “Wanderlust” del 2017 che vede all’interno della tracklist la celebre “Coastline”.

Il brano ha reso popolare la band agevolando la conquista del grande pubblico e soprattutto dei più giovani, diventando uno dei brani maggiormente utilizzati nella produzione dei contenuti social.

Alle 21.15 il duo entra in scena con Matt Carins alla chitarra e Ryan Henderson alla tastiera, proponendo subito il brano che dà il titolo all’ultimo lavoro in studio. Subito dopo è la volta di “The Woods”, altro brano del primo EP “Wanderlust” che ha contribuito alla costruzione del successo della band. L’atmosfera è quella classica dei concerti Indie Folk: le due voci precise e sottili si alternano sulle basi ritmate composte da veloci arpeggi. “Letting Go”, pezzo dell’ultimo album, chiude i primi tre brani con Henderson che passa dalla tastiera alla chitarra.

Nel corso del concerto gli Hollow Coves alternano canzoni dell’ultimo lavoro e pezzi del passato recente. “Purple” esalta il potere della semplicità: la voce di Carins si appoggia delicatamente su una base fatta prevalentemente da chitarra acustica e batteria.

È proprio la semplicità la base della proposta degli Hollow Coves: melodie uniche nate da introspezioni personali e dall’ammirazione per la natura che vogliono creare una connessione autentica con la vita e con coloro che ci circondano.

La seconda metà del concerto termina con uno dei brani più famosi della band, “On The Way”. Colonna portante di “Nothing To Lose”, il brano ritmato rapisce il pubblico con un ritornello coinvolgente. Quando il duo saluta e lascia il palco, il pubblico chiama il bis cantando il ritornello del brano. La strategia funziona e qualche minuto dopo Carins e Henderson riprendono le chitarre pronti per il gran finale.

La band torna quindi sul palco per gli ultimi due brani. “Coastline” viene introdotta da Henderson che ringrazia il pubblico per aver reso celebre il brano e, in effetti, è proprio il meccanismo dei contenuti virali che ha fatto da trampolino di lancio alla band.

Il pezzo, come tutte le altre proposte della serata, è una riproduzione precisa della versione in studio con le voci che armonizzano perfettamente. Infine, arriva il momento dell’ultima uscita del gruppo: “Milk & Honey” è un Pop Folk manifesto del genere e della visione della band, che invita i fan a seguire i propri sogni e a trovare la gioia nelle piccole cose della vita.

Gli Hollow Coves hanno senza dubbio emozionato gli spettatori con una musica avvincente e con armonie coinvolgenti, creando un clima magico e partecipe. Con la qualità della sua musica e delle voci impeccabili, il duo ha confermato ancora una volta di essere un punto di riferimento nel settore dell’Indie Folk internazionale, proponendo uno spettacolo unico e musicalmente impeccabile.

Prima del concerto, l’apertura dell’artista canadese Garrett Kato ha contribuito a creare fin da subito la giusta atmosfera ai Magazzini Generali. La proposta dell’artista, in linea con il genere e il suono degli Hollow Coves, consiste in inediti eseguiti con una voce limpida che si muove liberamente sui precisi arpeggi di chitarra.

Articolo e foto di Luca Taddeo

Set list Hollow Coves, Milano 7 aprile 2024

  1. Nothing to Lose
  2. The Woods
  3. Letting Go
  4. Purple
  5. Moments
  6. Harder To Fake It
  7. Let’s Go
  8. Evermore
  9. See You Soon
  10. Photographs
  11. The Open Road
  12. Blessings
  13. Anew
  14. On the Way
  15. Coastline
  16. Milk & Honey
© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!