21/04/2024

Enrico Gabrielli, Alpette (TO)

21/04/2024

Giovanni Truppi + Band vs Sibode DJ, Roma

21/04/2024

James Senese JNC, Roma

21/04/2024

Will Hunt, Palermo

23/04/2024

Gianluca Grignani, Pozzuoli (NA)

23/04/2024

Will Hunt, Mantova

23/04/2024

FREEWAY JAM, a salute to JEFF BECK, Bergamo

23/04/2024

Alain Johannes, Milano

23/04/2024

Will Hunt, Medole (MN)

24/04/2024

Nobraino, Bari

24/04/2024

Daiistar, Bologna

24/04/2024

R.Y.F., Madonna dell’Albero (Ravenna)

Agenda

Scopri tutti

The Aristocrats live Vicopisano

Atmosfera leggera e divertente che non cela affatto l’immenso bagaglio tecnico artistico dei tre musicisti

The-Aristocrats

The Aristocrats, il noto power trio strumentale rock-fusion, in Italia per il tour promozionale di “You Know What?”, hanno fatto tappa domenica 23 febbraio al Blitz di Vicopisano (PI). Disciplina e tecnica ma anche libertà e divertimento, sono le parole chiave del loro concerto, incentrato su un repertorio originale da loro composto ed eseguito con enormi capacità tecniche. Guthrie Govan alla chitarra, Marco Minnemann alla batteria e Bryan Beller al basso hanno ipnotizzato il pubblico per oltre due ore, alternando racconti, aneddoti e battute, anche in italiano.

The-Aristocrats

The Aristocrats riescono a identificare ogni composizione con atmosfere che rimandano ai vari generi musicali e con grande attenzione alla dinamica ed all’interplay. Si passa dal Country al Metal passando per il Jazz, e pezzi funky e rock hanno coinvolto il pubblico con non proprio scontati pattern di battiti di mani.

Brani molto intricati, complessi, con difficoltose parti di unisono e sezioni di improvvisazione dove emerge, inevitabilmente, la chitarra di Govan, impeccabile nella ritmica, nella scelta delle note, nella dinamica e nella espressione. Una scelta particolare di timbri, quella di Govan, con sonorità spesso molto ricercate e per nulla scontate. La sezione ritmica sostiene, colora e spinge intrecciando ritmiche complesse a fraseggi di basso a tratti melodici a tratti chiaramente metal.

The-Aristocrats

Il concerto inizia con “Blues Fuckers”, una parafrasi della struttura blues con tema unisono, con sezioni improvvisate, dove, dagli sguardi tra i musicisti, si intuisce la ricerca di interplay e il divertimento di suonare insieme. Non mancano i classici come “The Kentucky Meat Show” e un lungo e complesso assolo di Minnemann.

The-Aristocrats

Un’atmosfera leggera e divertente che non cela affatto l’immenso bagaglio tecnico artistico dei tre musicisti, che ci hanno regalato un concerto di alto livello e forte coinvolgimento.

Articolo di Marco Polidori, foto di Letizia Mugri

Set list Vicopisano 23 febbraio 2020

  1. Blues Fuckers
  2. D Grade Fuck Movie Jam
  3. Spanish Eddie
  4. When We All Come Together
  5. The Ballad Of Bonnie And Clyde
  6. Get It Like That
  7. Last Orders
  8. The Kentucky Meat Shower
  9. Desert Tornado
  10. Flatlands
  11. Smuggler’s Corridor
© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!