altre di b

Altre Di B “Sdeng”

Le sonorità di “Sdeng” guardano molto alle mille sfaccettature del Pop, al Surf Rock e alla musica urban

“Sdeng” è il quarto album in studio degli altre di B, uscito il 14 maggio 2021 per  Costello’s Records /We Were Never Being Boring; segue il fortunato “Miranda!”, lavoro che ha consacrato la band al di là dei territori nazionali. Dal 2013, anno dell’uscita di “Sport”, lavoro che potrebbe definirsi un concept album su eventi e personaggi dello sport, gli altre di B hanno vissuto degli anni a dir poco ruggenti: diversi tour negli Stati Uniti e nel Canada, tour europei e la partecipazione a grandi festival internazionali come lo Sziget e il Primavera Sounds.

“Sdeng” può essere visto come un tentativo di tirare le somme delle esperienze maturate, capire cosa si è diventati partendo da quello che si era. Che rapporto ci può essere tra Via D’Azeglio e la Chinatown di San Antonio? E tra i numerosissimi playground di quartiere bolognesi (Bologna è una città fortemente basket addicted) e quelli californiani? Quest’album in qualche modo da una risposta globale a tutti questi quesiti.

Per la creazione dell’album la band si è munita di due fattori: una location bucolica (un granaio dismesso nella campagna emiliana dove sono avvenute tutte le sessioni di registrazioni) e uno stile grafico essenziale per l’artwork a opera dello street artist Mannaggia, ragazzo che da un po’ di tempo lascia i segni sui muri del capoluogo emiliano. Il risultato sono dieci brani molto variegati che segnano un ulteriore passo in avanti rispetto al Post Punk degli esordi.

Le sonorità di “Sdeng” guardano molto alle mille sfaccettature del Pop (vena creativa che la band ha veicolato anche nel gruppo pop Lapara), al Surf Rock e alla musica urban, mantenendo però saldamente le radici nell’identità costruita negli anni. Ciò che balza subito all’attenzione è la maggior ponderatezza nei brani, siamo lontani dall’approccio intenso che ha contraddistinto “Miranda!”, qui domina un’attenzione alle melodie e un maggior lavoro con gli effetti elettronici.

Dal soleggiato pop chitarristico di “Green Tea Tiramisù” e “Peacock” si passa alle atmosfere urban-afro di “Diagram”, brano con una voce femminile alla seconda voce e ai cori. “Lungomare” mantiene lo scenario estivo della canzone precedente con la partecipazione di Checco dei Lo Stato Sociale, passando da questa si arriva a “It’s So Cool”, un brano rock’n’roll classico con una maracas in addizione alla sezione ritmica. “9-5 er”, “It’s a cloudy day in San Francisco” e “Mommy” hanno degli spunti brit-baroque pop con aperture filo-sinfoniche che rendono ancora più difficile dare delle coordinate stilistiche precise. La successiva “FAQ” è un brano dream pop mentre la conclusiva “Their Awesome Mixtape” è un brano stilisticamente vicino al Jazz Soul che vede la partecipazione di Dario Nipoti e Lorenzo Musca ai fiati.

“Sdeng” potrebbe essere visto come l’album che segna un nuovo corso nella carriera degli altre di B, un album che in certi tratti pecca di noia (probabilmente sono brani più pensati per la sede live che per l’ascolto in cuffia, sede dove i nostri eccellono senza mezzi termini) ma, tirando le somme tra alti e bassi, anche in questo episodio i quattro bolognesi hanno centrato il bersaglio.

Articolo di Giorgio Cappai

 Tracklist “Sdeng”

  1. Green Tea Tiramisù
  2. Peacock
  3. Diagram
  4. Lungomare (feat. Lo Stato Sociale)
  5. It’s so cool
  6. 9-5er
  7. It’s a cloudy day in San Francisco
  8. Mommy
  9. FAQ
  10. Their awesome mixtape

Line up Altre Di B

Alberto- chitarra, cori e percussioni / Andrea- batteria e percussioni / Giovanni- basso, sintetizzatore, cori e tamburello / Giacomo-voce, chitarra, sintetizzatore e tamburello

Ti è piaciuto? Condividilo!