27/09/2022

Opeth, Milano

27/09/2022

Three Days Grace, Milano

28/09/2022

Opeth, Roma

29/09/2022

C’Mon Tigre, Milano

30/09/2022

Paolo Nutini, Milano

30/09/2022

Negramaro, Milano

30/09/2022

Penny and Sparrow, Milano

01/10/2022

Assalti Frontali, Palermo

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Godspeed You! Black Emperor, Bologna

Agenda

Scopri tutti
Teo Russo

Teo Russo “Teo Russo”

Esperimento dream-psych-pop estremamente elegante, fragile, intelligente e curatissimo

Esce il 23 settembre 2022 per la Millessei Dischi il debutto dei Teo Russo, collettivo di Prato che comprende Georgia Costanzo (La Camera Migliore), Francesco Fanciullacci (La Camera Migliore, Graprogetto , Farewell to Hearth and Home, Mitici Gorgi) e Federica Camiciola (Mitici Gorgi). Il progetto, che si può definire a tutti gli effetti un super gruppo, è un esperimento dream-psych-pop estremamente elegante, fragile, intelligente e curatissimo nei dettagli.

Un album di nove tracce, anticipato dai singoli “Tienilo Come Un Segreto” e “Calle”, che scivolano tranquillamente durante una pausa post lavorativa e/o un viaggio in macchina di ritorno dal mare, con quel “Sunday Blues” che si arrampica nello stomaco.

In copertina un bellissimo cavallo chiazzato, o “Paint Horse” per gli addetti ai lavori, che nel libro dei sogni rappresenta la nobiltà d’animo, l’intelligenza e l’eleganza, ma bisogna evidenziare il fatto che l’animale è selvaggio e difficile da domare. L’intero disco gravita attorno ai sogni e come questi possano aiutare ad affrontare la realtà di ogni giorno. Ovviamente citazioni di cavalli non mancano come ad esempio in “Teo R.” una delle tracce più indie del disco. Tanto di cappello per la bellissima “Capovolto”, strumentale, bellissima, eterea, Post-Rock 101 ed elettronica al punto giusto. Il fatto che l’abbia ascoltata cinque volte merita la stella al petto di “persistente nella playlist di Alex M”, anche se non credo che il titolo sia un riconoscimento blasonato.

Un disco accessibile da un’ampia fascia di ascoltatori, il fatto che i Teo Russo abbiano tenuto il profilo basso e i volumi equalizzati su una struttura più orchestrale che autocelebrativa è una vittoria completa per un progetto da tenere sotto il radar per i prossimi lavori.

Articolo di Alex Marano

Tracklist “Teo Russo”

  1. Come Neve
  2. Teo R
  3. Tienilo Come Un Segreto
  4. Hai Mai Visto I Fantasmi?
  5. Capovolto
  6. Calle
  7. Un Albero
  8. Novembre
  9. Come Stai

Teo Russo online:
Facebook
Instagram

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!