02/03/2024

James Blunt, Milano

02/03/2024

Filippo Graziani, Pistoia

02/03/2024

Pierpaolo Capovilla & Nicola Manzan, Milano

02/03/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Rosa’ (VI)

02/03/2024

Davide Van De Sfroos, Lugano

02/03/2024

Any Other, Roma

02/03/2024

Thomas Umbaca, Roma

02/03/2024

Adam Bomb, Genova

02/03/2024

Suicide Silence, Verona

03/03/2024

Appino, Roma

03/03/2024

Appino, Roma

03/03/2024

Shawn James, Milano

Agenda

Scopri tutti

The Elephant Man “Human” video-première

Rock, Dark, New Wave, elettronica  si amalgamo in maniera ancestrale nellalbum di debutto della band

Ancora una volta il grande registra Von Jako è a fianco della rock band The Elephant Man: dopo il singolo e video “Valerine” (miglior video musicale all’Arpa International Film Festival a Los Angelesè il momento di “Human”, cover del celebre brano di Rag’n Bone interpretato dagli Elephant Man, super band dal respiro internazionale prodotta da Steve Lyon (Paradise Lost, Depeche Mode, The Cure) e formati da Maximilian (AKA Max Zanotti: Deasonika, Casablanca) alla voce, il bassista Ivan Lodini (ex Movida), TMY alle chitarre (AKA Francesco Tumminelli, ex Deasonika) e Halle (AKA Alessandro Ducoli) alla batteria.

Il brano crea un’atmosfera oscura e inquietante che si intensifica man mano che la canzone prosegue…in quella spiaggia dove prima o poi ognuno dovrà passare

Oggi In anteprima su Rock Nation e disponibile sui canali ufficiali dell’etichetta Vrec dal 26 Aprile.

“Sinners” è l’album di debutto degli The Elephant Man: il gruppo, che prende il nome dal famoso film di David Lynchdipinge un oscuro paesaggio infernale popolato da anime tormentate, i “peccatori” del titolo. Rock, Dark, New Wave, elettronica  si amalgamo in maniera ancestrale nell’album, pubblicato nel 2022 in Europa e che arriverà il 19 maggio 2023 in Italia distribuito da Vrec Music Label nei formati CD, LP e MC.

In queste canzoni – storie di coraggio, eccessi, follia – vediamo oltre le loro maschere inquietanti e scorgiamo la fragilità degli esseri umani, disperati nella ricerca di un  paradiso personale, un altro luogo tra il tempo e lo spazio afferma la band.

Nel disco anche una cover, quella “Human” portata al successo dai Rag’n Bone Man, completamente rivisitata in chiave dark. Nel brano “Free To Ride Hell” il feat. della cantautrice statunitense Shelly Bonet mentre la conclusiva “Scream” è impreziosita dalla voce soprano di Lucia Tumminelli.

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!