13/06/2024

Crosses, Foligno

13/06/2024

Dropkick Murphys, Milano

13/06/2024

Big Time Rush, Milano

13/06/2024

Dropkick Murphys, Sesto san Giovanni (MI)

13/06/2024

Crosses, Foligno

13/06/2024

Vowws, Foligno

13/06/2024

Altin Gun, Bologna

13/06/2024

CCCP-Fedeli Alla Linea, Roma

13/06/2024

Firenze Rocks, Firenze

14/06/2024

Crosses, Milano

14/06/2024

Gogobo Festival, Bologna

14/06/2024

Big Time Rush, Roma

Agenda

Scopri tutti

VISIONI – Viaggio nella musica da film

Il 19 maggio al Museo del Cinema di Milano concerto piano solo di Luigi Nicolini

Domenica 19 maggio, presso il Museo del Cinema di Milano alle ore 15:00, andrà in scena, nell’ambito del Piano City Milano, “Visioni, viaggio nella musica da film” il nuovo concerto ritmo-sinfonico ideato ed eseguito dal maestro Luigi Nicolini, che accompagnerà lo spettatore in un viaggio tra i grandi temi che hanno fatto la storia della musica nel Cinema. Sul palco diversi evergreen, eseguiti in uno stile personale, ispirato a quello del grande pianista italo-americano Carmen Cavallaro, con la melodia sempre udibile e al tempo stesso sostenuta da arrangiamenti che valorizzano le potenzialità del pianoforte.

Carmen Cavallaro (1913 – 1989), noto per il suo stile romantico e melodico, mescolava elementi di musica classica con influenze pop e jazz. Era soprannominato il “Poeta del Pianoforte” per la sua abilità nel creare un suono distintivo e coinvolgente e nell’arrangiare canzoni popolari contribuendo in modo determinante a popolarizzare la musica latino-americana.

Brani celebri si alterneranno quindi a composizioni più rare e a musiche originali dell’autore, scelte da epoche e Paesi diversi, e verranno eseguite e contestualizzate in una narrazione che svela la genesi del pezzo, accompagnata anche da curiosità relative all’autore e al contesto in cui è nato il brano del film nel quale ha trovato la sua popolarità.

Tra i pezzi in scaletta:

  • · Que rest – t- il de nos amour (Trenet)
  • · Moon River (Mancini)
  • · Alone Together (Schwarts)
  • · Stranger in paradise (Wright – Forrest)
  • · You are my everything (Warren)
  • · You are my everything (Santa Esmeralda)
  • · Tea for two (Youmans)
  • · Laura (Raskin)
  • · Summertime (Gershwin)
  • · El Choclo (Arroyo)
  • · Un uomo una donna (Lay)
  • · Les feuilles mortes (Kosma)
  • · Hymne a l’amour (Piaf)
  • · La vie en Rose (Piaf)
  • · Un giorno passeggiando (Nicolini)
  • · Il dottor Zivago (Jarre)
  • · Love Story (Lay)
  • · Roma nun. Fa la stupida stasera (Trovajoli)
  • · Io che amo solo te (Endrigo)
  • · Giu la testa (Morricone)
  • · Il Pardino (Rota)
  • · Il Postino (Bacalov)
  • · Malafemmina (De Curtis)

Luigi Nicolini, terminati gli studi classici, si è diplomato con il massimo dei voti in Pianoforte e in Composizione. Dopo il perfezionamento pianistico a Parigi, ha suonato, sia come solista che con l’orchestra, nei maggiori centri europei. Si è esibito all’interno di programmi radiofonici Rai; a partire dagli anni ’90 e fino al 2003 è stato pianista di musica classica e leggera e responsabile del settore cantanti nelle trasmissioni televisive Rai e ha partecipato, in qualità di pianista e compositore, alle edizioni 2004/2005 e 2008/2009 del programma di RaiUno “Domenica in”. È compositore di musica melodica, sacra, sinfonica e operistica. Su libretto di Paolo Limiti, ha composto l’opera lirica in due atti La zingara guerriera, edita da Ricordi, eseguita in prima mondiale in forma di concerto al teatro Dal Verme di Milano da Daniela Dessì e Fabio Armiliato, pubblicata su cd allegato alla rivista “L’Opera” ed eseguita in forma scenica nel 2009 al teatro Coccia di Novara; ha inoltre composto Il dubbio, opera lirica in un atto su libretto proprio. È autore del manuale di strumentazione I Colori dell’Orchestra, de Il simbolo del dolore in Mozart, de Il mondo di Mozart tra arte e vita (editi da Rugginenti, Milano), di alcuni libri di racconti umoristici premiati in vari concorsi, di Antonio Puccini una vita all’ombra del padre, disponibile in inglese con il titolo Antonio Puccini a life in the shadow of his father (Pezzini Editore, Viareggio 2018), del romanzo Tra sogno e realtà (Pezzini Editore, Viareggio 2021), disponibile in lingua inglese con il titolo Between dream and reality, di Puccini non operistico (Pezzini editore, Viareggio 2021, vincitore del primo premio per la saggistica al concorso nazionale “Il delfino 2022), di Riflessioni su Machiavelli (Pezzini editore, Viareggio 2023) e dei racconti umoristico-satirici Note… stonate! (Pezzini editore, Viareggio 2023). Ha pubblicato il CD Al piano… forte emozione (G.M.F., Milano), dove ha arrangiato e interpretato al pianoforte le colonne sonore di film famosi. Del 2019 è il nuovo CD Momento (Riverrecords Edizioni, Milano), dove arrangia e interpreta al pianoforte con orchestra colonne sonore di film famosi e brani suoi. Nella serata di gala del premio “Viareggio EuropaCinema 2010”, presso l’Auditorium “E. Caruso” di Torre del Lago, si è esibito in un concerto di musiche da film in qualità di pianista solista, arrangiatore e direttore dell’Ensemble del Festival Pucciniano. Il 21/11/13 si è esibito in Omaggio a Fellini, concerto in qualità di arrangiatore, pianista e direttore dell’orchestra del Festival Pucciniano con musiche di Nino Rota e Armando Trovajoli, in occasione della proiezione del film di Ettore Scola Che strano chiamarsi Federico, nella serata inaugurale del festival “Viareggio Europacinema 2013” alla presenza dello stesso Ettore Scola. Il 17/10/14 ha diretto l’orchestra sinfonica “MAV” di Budapest in un programma dedicato a John Williams; nel corso del concerto ha diretto in prima mondiale il suo Tema con variazioni per clarinetto e orchestra. Ha composto musiche per il film A_Mors di Mauro Cartapani. Nel 2021 è uscito con un album di sottofondi musicali dal titolo Time lapse, composto con Alessandro La Vela e distribuito in tutto il mondo da Artist First e nel 2022 un secondo album di sottofondi musicali dal titolo Passion, sempre composto con Alessandro la Vela, prodotto da Estro Records e distribuito in tutto il mondo da Ingrooves Universal Music Group. Ha al suo attivo numerose e importanti collaborazioni internazionali.

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!