21/04/2024

Enrico Gabrielli, Alpette (TO)

21/04/2024

Giovanni Truppi + Band vs Sibode DJ, Roma

21/04/2024

James Senese JNC, Roma

21/04/2024

Will Hunt, Palermo

23/04/2024

Gianluca Grignani, Pozzuoli (NA)

23/04/2024

Will Hunt, Mantova

23/04/2024

FREEWAY JAM, a salute to JEFF BECK, Bergamo

23/04/2024

Alain Johannes, Milano

23/04/2024

Will Hunt, Medole (MN)

24/04/2024

Nobraino, Bari

24/04/2024

Daiistar, Bologna

24/04/2024

R.Y.F., Madonna dell’Albero (Ravenna)

Agenda

Scopri tutti

LambStonE video-intervista

Conversazione intorno al nuovo atteso album e al loro modo di fare musica

Lambstone

I LambStonE hanno finalmente un nuovo album. “Higher Deeper” (la nostra recensione) è stato presentato interamente a Milano al Legend Club e in occasione di questo concerto (il live report), fra le auto che sfrecciavano in viale Enrico Fermi, li abbiamo incontrati nel giardino del locale. A parlato con tre di loro della genesi di questo prodotto tanto atteso e del loro modo di fare musica.

Per chi non li conosce, i LambStonE sono una band di modern rock di origini post-grunge dalla formazione a due chitarre, noti a chi ha visto i Black Stone Cherry e gli L.A.Guns del reunion tour, per cui hanno aperto, e cari a una base di fan che amano il loro stile e la componente emotiva sempre presente nei brani.

Dalla voce di Dexter, Illo e Jackson, i tre “portatori sani di strumenti a corda” e in questo caso portavoce del gruppo, scopriamo come è nato il singolo “Revenant”, che rapporto hanno con le cover e che cosa non suoneranno mai …

LambStonE sono: Alex “Astro” Di Bello (voce), Giorgio “Dexter” Ancona (chitarra), Ale “Jackson” Ancona (chitarra), Andrea “Illo” Figari (basso), Andrea “Castello” Castellazzi (batteria).

Articolo di Nicola Rovetta, video-editing di Claudio Rogai

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!