01/02/2023

The Kooks, Milano

01/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Firenze

02/02/2023

Rancore, Torino

02/02/2023

Blindur, Torino

02/02/2023

Lepre, Terni

02/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Lucca

03/02/2023

Dead Visions, Bologna

03/02/2023

Big Cream, Bologna

03/02/2023

Tacobellas, Bologna

03/02/2023

Strana Officina, Roma

03/02/2023

Foja, Torino

03/02/2023

Rancore, Brescia

Agenda

Scopri tutti
17Crash

17 Crash “Through Hell And Back”

Suono prettamente americano di metà anni ’80 bilanciato in un mix di Hard Rock e AOR

Approdano al terzo album i toscani 17 Crash, “Through Hell And Back” è appena stato pubblicato dalla ottima e sempre attiva Volcano Records, la produzione è stata affidata a Alessio Lucatti (Vision Divine, Deathless Legacy) mixato e masterizzato da Simone Mularoni (Domination Studio, DGM).

La band, nata nel 2011, ha iniziato un percorso che li ha visto partire da un Hard Rock principalmente  influenzato dalle band della scena L.A. anni ’80 con il loro “Reading Your Dirty Mind” del 2015 per poi virare con il secondo album del 2018 “Hit The Prey” verso un sound che incorporava elementi AOR, con melodie e un suono a tratti più europeo che americano. Con questo terzo lavoro il processo si può dire completato, per quanto lo si possa dire parlando di una formazione che può naturalmente indirizzare il proprio suono in più direzioni.

Una peculiarità del suono dei 17 Crash è il cantato quasi sempre impostato su registri piuttosto alti e impegnato su melodie molto spiccate e cristalline, il timbro pulito e potente di Ros Crash si presta magnificamente a questo approccio vocale e i pezzi sono costruito attorno a questo tipo di vocalità.

La veloce e melodica “Face To Face” apre le danze, seguita da una dinamica “Be A Man” che incastra un magistrale riff su una ritmica possente per poi aprirsi melodicamente con un pre -chorus e ritornello di quelli difficili da scordare. “Change Your Way” riporta il suono dall’altra parte dell’Atlantico mentre la seguente title track “Through Hell And Back” è un altro esempio di Hard Rock potente e preciso, con un gran riff in apertura e un altro grande ritornello.

La band continua ad alternare nei pezzi due anime una più smaccatamente hard rock e carica di groove una molto più melodica con la quale la band apre il suono con cori e melodie aperte e solari, come nel caso di “Bite The Freedom”. Immancabile lo show stopper con la ballata “Don’t Surrender”, mentre il resto dell’album continua a muoversi su binari di un Hard Rock scintillante, perfettamente calibrato fra potenza e melodia.

Nel rock dei 17 Crash  troviamo ancora quei germogli che hanno fatto crescere e prosperare quel suono prettamente americano di metà anni ’80, adesso perfettamente bilanciato in un mix di Hard Rock e AOR, che coadiuvato da una produzione eccellente e da un ottimo songwriting fanno di questo “Through Hell And Beck” un disco altamente consigliato.

Articolo di Andrea Bartolini

Track list “Through Hell And Beck”

  1. Face To Face
  2. Be A Man
  3. Change Your Way
  4. Through Hell And Back
  5. Bite The Freedom
  6. Don’t Surrender
  7. Heroes
  8. Pray Your God
  9. First Day In Heaven
  10. Voice In The Night

Line up 17 Crash: Ros Crash voce / Wildcat chitarra / CJ “BlackDog” Guarne chitarra / Maxxx basso / Phil Hill batteria

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!