19/06/2024

Lovebites, Milano

19/06/2024

Turnstile, Milano

19/06/2024

Vasco Rossi, Milano

19/06/2024

Turnstile, Milano

20/06/2024

Arab Strap, Castiglione del Lago (PG)

20/06/2024

Vasco Rossi, Milano

21/06/2024

Marlene Kuntz, Castelvolturno (CE)

21/06/2024

Apolide Festival, Ivrea (To)

21/06/2024

Air, Roma

21/06/2024

Motta, Ivrea (TO)

21/06/2024

La Prima Estate Festival, Lido di Camaiore (LU)

21/06/2024

NewDad, Piacenza

Agenda

Scopri tutti

alGot “OUCH”

Incastri ritmici spigolosi, intrecci minimali, strati sonori e climax emotivi

Il primo album dei capitolini alGot chiamato “OUCH” è un interessante ascolto a cavallo fra il Math Rock e la sperimentazione musicale. Rilasciato il 10 novembre 2023 su 1a0 / Kosmica Dischi / Mondo Trasho / Vina Dischi, e offre otto tracce ricche di contaminazioni e stili diversi. La batteria con i suoi tempi dispari, il cantato incisivo, le ritmiche di chitarra e basso grooveggianti e la freschezza della tromba creano un’alchimia sonora coinvolgente e allo stesso tempo mai banale. Si percepisce una ricerca sonora non solo nella sperimentazione strumentale, ma anche nell’accuratezza delle liriche e delle metriche del cantato che emergono già dal primo brano “Esseri caotici”.

Un primo album che offre uno spaccato delle ottime qualità tecniche e compositive di questa band che dimostra una buona maturità musicale apprezzabile nei brani strumentali come, per esempio, “Spaccaquindici”. Questo lavoro è la dimostrazione del fermento creativo e della ricerca sonora della musica undergound, aspetti troppo spesso sottovalutati negli ambienti musicali mainstream.

Articolo di Daniele Bianchini

Tracklist “OUCH”

  1. Essere caotici
  2. Spigoli
  3. Asset
  4. Morforama
  5. Le debolezze di una pianta annuale
  6. Vivo/Privo/Vivo
  7. Spaccaquindici
  8. Tra le costole

alGot online:
Facebook https://www.facebook.com/algotband
Instagram https://www.instagram.com/algot_band

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!