12/07/2024

Coldplay, Roma

12/07/2024

Fantastic Negrito, Sarroch

12/07/2024

Ludovico Einaudi, Pompei (NA)

12/07/2024

The Divine Comedy, Peccioli (PI)

12/07/2024

CCCP-Fedeli Alla Linea, Romano D’Ezzelino (VI)

12/07/2024

Marlene Kuntz, Romano D’Ezzelino (VI)

12/07/2024

Motta, Padova

12/07/2024

Lucio Corsi, Castelfranco di Sotto (PI)

12/07/2024

Vinicio Capossela, Perugia

12/07/2024

Tre Allegri Ragazzi Morti, Livorno

12/07/2024

Piero Pelù, Bergamo

12/07/2024

Don Antonio, Carmignano (PO)

Agenda

Scopri tutti

Anuseye “Right Place Wrong Time”

Lo Stoner e lo Psych di base e il Grunge di contorno non sono mai stati così ben coesi e convincenti

Dopo tre album, una miriade di concerti e palchi condivisi con band come The Fuzztones e The Warlocks – tra le tante –, gli Anuseye tornano con la loro quarta fatica discografica “Right Place Wrong Time”. Uscito il 20 ottobre per la (ho esaurito gli aggettivi per descrivere questa incredibile etichetta) Go Down Records, è un concept album di nove brani – più tre bonus nella versione digitale – capaci di attraversare i luoghi-simbolo della coscienza interiore dei membri della band. Ogni titolo è il nome di una città, ogni città è un viaggio e ogni viaggio è una canzone in grado di suscitare emozioni, pensieri e ispirazioni. Il tutto accompagnato da una solida base stoner e psych, con forti richiami a quel suono che rese celebre Seattle.

Richiami grunge ben udibili in “Odessa”, brano che apre le danze al disco. Gli inferi Stoner si scontrano con la parte più oscura, pesante e anche sconosciuta del Seattle Sound, dai Blood Circus agli Skin Yard – band che fu di un certo Jack Endino – andando a concludere il tutto con un vorticoso e ponderoso finale psichedelico. Stessa sorte per la successiva “Sagres”, in cui è più riconoscibile la componente psych anni ‘60/’70, soprattutto nell’onirico finale. “Churchofchrist” ci porta dritti nei primi anni ‘00 ricordando, complice anche il tono della voce, quel tipico attacco alla Queens Of the Stone Age. Tutto ciò viene impreziosito da un fantastico assolo di chitarra a rammentare un certo Kim Thayil e da buon fan dei Soundgarden non posso che apprezzare. Le sognanti e quasi irreali atmosfere di “Bratislava” ci catapultano dritti sull’introspettiva e ansiosa “Medellín”. Un vero e proprio teso viaggio mentale che lo consacra uno tra i migliori brani dell’album.

Camice in flanella e paesaggi da Nord-ovest del Pacifico, non a caso, in “Vancouver”. Ritornano ansiosi e nervosi suoni in “Kyoto”, condito dall’ennesimo e convincente assolo zeppo di wah-wah. E mentre “Singapore” conferma e consolida lo stile dei nostri, la cavalcata sonora di “Stockholm”, posta in chiusura d’album, trascina gradevolmente gli anni ’70 nel 2023. Finisce così? Nella versione digitale sono incluse tre bonus tracks; dalla quasi tribale “Addis Abeba”, all’Hard psichedelico e pesantemente sabbathiano di “Santiago”, fino alla conclusiva, strumentale e incantata “Berlin”. Cala il sipario.

“Right Place Wrong Time” è un lavoro notevole. Tre decenni di musica rock vengono sapientemente e caparbiamente uniti con risultati a tratti sbalorditivi. Lo Stoner e lo Psych di base e il Grunge di contorno non sono mai stati così ben coesi e convincenti, capaci di rendere il disco speciale e quasi unico nel genere. Un album in grado di emozionare ed entrare nell’animo, lasciando dietro di sé una forte e angosciante tensione emotiva. Se siete pronti a tutto questo non vi resta che ascoltarlo e godervelo, buon ascolto.

Articolo di Giulio Ardau

Track list “Right Place Wrong Time”

  1. Odessa
  2. Sagres
  3. Churchofchrist
  4. Bratislava
  5. Medellín
  6. Vancouver
  7. Kyoto
  8. Singapore
  9. Stockholm
  10. Addis Abeba bonus track
  11. Santiago bonus track
  12. Berlin bonus track

Line Up Anuseye: Claudio Colaianni voce,  chitarra  / Stefano Pomponio chitarra, piano, cori / Giovanni D’Elia basso / Cosimo Armenio batteria

Anuseye online:
Facebook: https://www.facebook.com/anuseyeofficial
Instagram: https://www.instagram.com/anuseye_band/
Web: https://godownrecords.com/anuseye

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!