Black Swamp Water

Black Swamp Water “Awakening”

La formula? Semplice, non perdersi in inutili fronzoli ma contare su uno stile autentico

Black Swamp Water tornano con il terzo album in studio “Awakening” il 20 agosto 2021 in formato digitale, LP e CD su Mighty Music.

La storia del Rock bene o male la conosciamo tutti, in principio era solo Rock and Roll, puro e semplice, poi si è evoluto e sono nati una miriade di generi diversi, dal Garage, al Glam, al Rock alternativo, all’hard Rock fino a giungere alle sue derive più estreme come il Punk e il Metal, anch’esse diramate in un’infinità di sottogeneri, trasformazioni che prendono vita negli anni Sessanta e che continuano il loro corso tutt’oggi, producendo grandi, spesso grandissimi, protagonisti imitati poi dalle generazioni di musicisti successive.

Arrivati a un certo punto diventa quindi automatico fare paragoni con gli artisti del passato con i quali difficilmente, gli attori della musica contemporanea, riescono a reggere il confronto, soprattutto se i modelli presi in considerazione sono band storiche del calibro di Led Zeppelin, Pink Floyd, Black Sabbath o AC/DC (perdonate la breve lista ma menzionare tutti i big in poco spazio è impossibile). Eppure ogni tanto qualcuno, anche in un mare così vasto, riesce a farsi notare, è questo il caso dei Black Swamp Water.

La loro formula? Semplice, non perdersi in inutili fronzoli ma contare su uno stile autentico, prendere spunto dai grandi che li hanno preceduti ma infarcendo ogni lavoro di tutta la loro personalità e soprattutto, sebbene possano contare su un grande talento, impegnarsi duramente in quello che fanno.

I Black Swamp Water vengono da quella parte d’Europa che è diventata negli anni una vera fucina di band hard rock e heavy metal, più precisamente loro vengono dalla Danimarca – anche se, a sentirli, non si direbbe -. L’intero album affonda le radici in una commistione di generi che si alternano e si intrecciano in uno stile del tutto rinnovato che diventa quello distintivo dei Black Swamp Water.

I più nostalgici ameranno il fiammeggiare continuo delle chitarre che, accompagnate dalle ritmiche incessanti della batteria, bassi profondi che di tanto in tanto diventano protagonisti, e una voce dal timbro distintivo, riportano ai fasti del classico metal d’annata, dal Southern Rock a sprazzi di Trash, cedendo il passo a motivi a volte più cupi, a volte più melodici, dando spazio anche ad assoli dal sapore epico. Questo non deve portare a pensare di trovarsi davanti ad un album composto da pezzi stantii, tutt’altro, il talento di questi 5 ragazzi è proprio quello di aver dato nuova linfa al metal forgiando piuttosto un lavoro davvero egregio che va a pescare il meglio dal passato rinfrescandolo di nuova energia e personalità.

Impossibile definire un solo pezzo migliore degli altri, i singoli che hanno anticipato “Awakening”, “Showdown”, “Better Days” e “Endless War”, hanno dato un assaggio al pubblico della qualità di questo ottimo lavoro oltre che della crescita dei Black Swamp Water avvenuta negli ultimi tre anni. Ogni brano sprizza energia e carattere ma, se vogliamo cercare atmosfere più intime e intense, possiamo immergerci tra le note della meravigliosa “Send Me Away”, unica ballad dell’album, per poi tornare a farsi caricare dalla loro grinta con i pezzi successivi.

Pare davvero che la culla del Metal si stia spostando sempre più dagli USA al Nord Europa, nel frattempo, in attesa di vedere come evolverà questa situazione, godiamoci “Awakening”.

Articolo di Cristina Giacomelli

Track List “Awakening”

  1. Roll Over
  2. Showdown
  3. Endless War
  4. Send Me Away
  5. Better Days
  6. Disappoint Me
  7. Children Of The Grave
  8. Now That I Know
  9. Hammer You Down

Line up Black Swamp Water

Bjørn Bølling Nyholm: vocals / Jan Geert: guitar / Thomas Roland: guitar / Jeppe Birch Friis: bass / Kim Langkjær Jensen: drums

Black Swamp Water online

Facebook
Instagram
Spotify

 

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

20/01/2022

Roberto Angelini, Torino

26/01/2022

Pier Cortese, Bologna

27/01/2022

Cheap Wine, Bergamo

27/01/2022

Mogwai, Milano

28/01/2022

Nada, Prato

28/01/2022

Cheap Wine, Pavia

28/01/2022

Mogwai, Roma

29/01/2022

Mogwai, Modena

01/02/2022

Boston Manor, Milano

05/02/2022

Jethro Tull, Varese

06/02/2022

Jethro Tull, Padova

07/02/2022

Jethro Tull, Milano

Agenda

Scopri tutti