Blue-Oyster-Cult-Agents-of-Fortune-Live

Blue Öyster Cult “Agents Of Fortune Live”

I Blue Öyster Cult sono una band che ha il pregio di mostrati che non è obbligatorio adeguarsi alle regole di un genere

I Blue Öyster Cult pochi anni fa avevano detto che non avrebbero pubblicato più un album e si sarebbero solo dedicati all’attività dal vivo. Per nostra fortuna Eric Bloom e Donald “Buck Dharma” Roeser, gli unici membro originali della band di New York, hanno cambiato idea e hanno siglato con l’italianissima label Frontiers Music.

E così, mentre le registrazioni del nuovo album – l’ultimo, ”Curse Of Hidden Mirror”, è datato 2001 – continuano, sono usciti un paio di dischi dal vivo, la ristampa dell’ormai rarissimo “Heaven Forbid” e una compilation dei grandi successi, risuonati interamente. Che “Agents Of Fortune” sia uno degli album più conosciuti della band credo che non ci siano dubbi; qualcuno può obiettare che non sia il loro migliore ma la sola presenza di “(Don’t Fear) The Reaper”, loro cavallo di battaglia da quel lontano 1976, lo ha reso un album che ogni appassionato di Rock dovrebbe avere nella propria collezione.

I Blue Öyster Cult non hanno mai seguito le mode, o cercato di adeguarsi a quello che il mercato indicasse come il sound più giusto. Sono una band che ha, almeno per me, il pregio di mostrarti che non è obbligatorio adeguarsi alle regole di un genere. Gli album dei BÖC hanno il potere di aprire la mente.

Certo, le chitarre sono sature, ma i testi non parlano di belle ragazze pronte a soddisfare tutte le voglie della loro rockstar preferita. Parlano di morte, di extraterrestri, di femme fatale, e lo fanno utilizzando tutte le declinazioni musicali che solo una band di New York poteva inventare. Da chi pensate che abbiano preso l’idea dei “Men in Black” del famoso film con Tommy Lee Jones, Will Smit se non da “E.T.I. Extra Terrestrial Intelligence”? E che dire di quel piccolo capolavoro che è “The Revenge Of Vera Gemini” scritto da Albert Bouchard il loro batterista storico e una ancora sconosciuta Patti Smith?

In questo live ci sono tutte le canzoni di “Agents Of Fortune”, eseguite nell’ordine del disco dai due superstiti della formazione originale le cui voci sono così inconfondibili e ancora vitali, accompagnati dal poli-strumentista Richie Castellano, dal batterista Jules Radino e da un’altra leggenda del rock americano che è Kasim Sulton (ex Utopia, Meat Loaf, oltre che session man di lusso che ogni Kiss fan dovrebbe conoscere). Non vi deluderanno, ma mi raccomando, dopo aver ascoltato questo live andatevi a prendere il disco originale e anche “Some Enchanted Evening” del 1978 per poter godere della magia della formazione originale.

Articolo di Jacopo Meille

Track list “40th Anniversary Agents Of Fortune Live 2016″

  1. This Ain’t The Summer Of Love
  2. True Confession
  3. (Don’t Fear) The Reaper
  4. E.T.I. Extra Terrestrial Intelligence
  5. The Revenge Of Vera Gemini
  6. Sinful Love
  7. Tattoo Vampire
  8. Morning Final
  9. Tenderloin
  10. Debbie Denise

Line up Blue Öyster Cult

Eric Bloom – voce, chitarra e tastiere / Donal “Buck Dharma” Roeser – chitarra e voce / Richie Castellano – chitarra, tastiere e voce / Jules Radino – batteria / Kasim Sulton – basso e voce

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

29/06/2022

Michael Monroe, Milano

29/06/2022

99 Posse, Bologna

29/06/2022

Skunk Anansie, Roma

29/06/2022

Placebo, Mantova

29/06/2022

Irene Grandi, Perugia

29/06/2022

Alice Cooper, Milano

30/06/2022

Willie Peyote, Roma

30/06/2022

Brunori Sas, Roma

30/06/2022

Lacuna Coil, Milano

30/06/2022

Skunk Anansie, Padova

30/06/2022

Marky Ramone, Bergamo

Agenda

Scopri tutti