Brothers in Arms

Brothers In Arms “Sunset And Clark”

Album che si guadagna un ottimo piazzamento all’interno della produzione di Hard Rock di questo 2021

“Sunset And Clark” è l’album di debutto per il collettivo Brothers In Arms, uscito il 24 settembre 2021 per la Deko Entartainement, a dimostrazione – se mai ce ne fosse bisogno – che il Rock non muore mai. Il chitarrista Jack Frost è alla guida di questa combo, composta da musicisti provenienti da varie esperienze, che supporta una serie di talentuosi cantanti a interpretare dieci tracce originali, una vera e propria capsula del tempo che ci riporta ai fasti della scena Hard Rock di L.A. fine anni ’80 inizio ’90. Non un disco da storia del Rock, intendiamoci, ma comunque un lavoro che quella storia la celebra in tutto e per tutto e in modo egregio, non mancando di regalarci momenti di assoluta qualità.

Frost, abile chitarrista e produttore con svariate collaborazioni al suo attivo, Savatage su tutte e un paio di album solisti, pesca Karl Wilcox batterista dei Diamond Head e Alex Jansen al basso per formare una sezione ritmica potente e dal groove “giusto” per un progetto simile; Charlie Calv, tastierista dell’ultima incarnazione della storica Pomp Rock band Angel, completa la formazione.

Il singolo “Bitch Is Crazy” con la voce di Keith St. Johns (Burning Rain, Kingdome Come) dà subito una bella scossa catapultandoci indietro di trent’anni buoni, ma solo per chi il Rock lo misura in ere, pezzo un po’ smargiasso e sopra le righe che lascia il posto al classicissimo e cromato Hard Rock di “Last To Know” con la grande prova vocale di Andrew Freeman (Last In Line), prova che a onor del vero non replica in “Ties That Bind” dove appare leggermente sotto tono.

Un tocco British con la superlativa voce di Steve Overland, cantante dei mai abbastanza celebrati FM, in “The City Never Sleeps”, peccato questo sia il suo unico contributo all’album. La grintosa voce di Todd Poole (Roxy Blue) impreziosisce la sleezy “Feel The Love” e una “Wasting Light” dal riff vagamente alla Dokken. Il canadese Nick Wals (Silk Toxik) si prede cura invece di “Long Way From Love”, un Rock dinamico dove ogni strumento si ricava un suo spazio pur rispettando un perfetto equilibrio.

La voce più famosa dell’intero pacchetto, Paul Shortino, guida con sicurezza e disinvoltura “My Heart Knows” mentre la chiusura con “Voices Are Calling” è affidata alla voce di Jesse Damon che cavalca un drammatico e imperioso Hard Rock, degna chiusura per un album convincente e sicuramente consigliato agli estimatori del genere. “Sunset & Clark” è infatti un lavoro che a dispetto del rischio di proporre un opera disomogenea e frammentaria si guadagna invece un ottimo piazzamento all’interno della produzione di genere di questo 2021 oramai prossimo alla fine.

Articolo di Andrea Bartolini

Track list “Sunset And Clark”

  1. Bitch Is Crazy
  2. Last To Know
  3. The City Never Sleeps
  4. Feel The Love
  5. Make You Mine
  6. Ties That Bind
  7. Long Way From Love
  8. My Heart Knows
  9. Wasting Light
  10. Voices Are Calling

Line up Brothers in Arms

Jack Frost – Guitas, vocals / Alex Jansen – Bass / Karl Wilcox – Drums / Charlie Calv – Keyboards

Keith St.Johns – Lead vocal on track 1, 5 / Andrew Freeman – Lead vocal on track 2, 6 / Steve Overland – Lead vocal on track 3 / Todd Poole – Lead vocal on track 4, 9 / Nick Walsh – Lead vocal on track 7 / Paul Shortino – Lead vocal on track / Jesse Damon – Lead vocal on track 10

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

29/06/2022

Michael Monroe, Milano

29/06/2022

99 Posse, Bologna

29/06/2022

Skunk Anansie, Roma

29/06/2022

Placebo, Mantova

29/06/2022

Irene Grandi, Perugia

29/06/2022

Alice Cooper, Milano

30/06/2022

Willie Peyote, Roma

30/06/2022

Brunori Sas, Roma

30/06/2022

Lacuna Coil, Milano

30/06/2022

Skunk Anansie, Padova

Agenda

Scopri tutti