19/04/2024

Ghostly Kisses, Milano

19/04/2024

Furor Gallico, Bologna

19/04/2024

Giovanni Truppi + Band vs Sibode DJ, Brescia

19/04/2024

Nobraino, Firenze

19/04/2024

Marlene Kuntz, Roncade (TV)

19/04/2024

Trophy Eyes, Milano

19/04/2024

Erlend Øye & La Comitiva, Bologna

19/04/2024

Malvax, Torino

19/04/2024

Lorenzo Polidori, Tommaso Doglia, Fabrizio Bianco, Firenze

19/04/2024

Blue Drama, Fiesole (FI)

19/04/2024

Will Hunt, Torino

19/04/2024

Finntroll, Milano

Agenda

Scopri tutti

Bruce Springsteen “May 18, 2023 Ferrara”

Lo show proposto è registrato direttamente dallo staff di Springsteen

È disponibile da qualche settimana la registrazione ufficiale dello show del 18 maggio 2023 a Ferrara del maxi concerto di Bruce Springsteen. Per chi non lo sapesse, il Boss, da alcuni anni, ha messo in vendita online, sul sito portale ufficiale dello stesso artista, tutte le registrazioni integrali dei suoi concerti. Si possono acquistare in vari formati: Mp3, HD-Audio, Wave, Dsd, per quanto riguarda lo streaming, e i prezzi variano fra i 14 e i 18 dollari. Per i collezionisti, invece, si può comprare anche il concerto cd (il costo aumenta però, per il cd è di 26,99 dollari, mentre il combo, e cioè cd e mp3, è di 34,99 dollari), ma niente vinile per i puristi. L’unica pecca di questo portale sono i tempi di attesa: quasi due mesi per l’arrivo del supporto fisico, mentre per lo streaming si procede subito a scaricare il file dopo il pagamento.

Lo show proposto è sempre registrato direttamente dallo staff di Springsteen, dunque, non si tratta di un bootleg, e neppure di una proposta abusiva, ma a tutti gli effetti è un live ufficiale. Il concerto viene poi riproposto sempre in modo integrale. Per quanto riguarda lo spettacolo di Ferrara, ma vale anche per quello al Circo Massimo e a Monza, sono in totale 3 cd.

La registrazione di Ferrara, di ottima qualità per quanto detto fino a ora, è un documento importante. Tutti potranno finalmente sentire dal vivo l’oggetto di molte polemiche: e cioè che durante tutto lo show il Boss non ha mai parlato, non solo della questione alluvione, ma in generale di nulla, tolto il famoso “Ciao Ferrara” iniziale, e il “Grazie” finale. Unica eccezione quando ha spiegato la nascita di una sua canzone, e la sua scoperta della chitarra. Il resto è solo musica, nessuna parola in più. Quindi, con questa registrazione, si possono chiudere le polemiche montate dopo lo show. Anche chi non c’era, infatti, può finalmente ascoltare, e farsi la sua idea (basta comprare i live italiani degli altri tour, sempre sullo stesso portale, e confrontarli … consiglio gli show di San Siro, ci sono tutti, tranne quello del 1985 e del 2014).

Altra nota positiva, già accennata in precedenza, nel sito si possono acquistare i live dagli anni ’70 fino ai giorni nostri. Di fatto, se seguite con attenzione, ne vengono aggiunti di continuo, ma ormai la strada è quasi completa. Nel senso, che chi vuole farsi la storia live del Boss, se la può già portare a casa. I consigli sono tanti; dai tour degli anni ’70, fino a quelli da solista per “The Ghost of Tom Joad” e “Devil & Dust”, senza dimenticare i live degli anni ’80, compresi quelli senza la E-Street Band. Poi vale la pena scaricarsi quelli celebrativi di “The River”. Insomma, c’è davvero da divertirsi. L’unica pecca per questi nuovi live del 2023, è la scaletta. Di fatto è sempre la stessa, con qualche aggiunta (Roma, come sappiamo, e a Milano). Da un lato, come dichiarato dal Boss e dalla band, la scelta di variare poco la scaletta ha permesso di raffinare i suoni di sera in sera; ma per chi è abituato al Boss energico, fiume in piena, è stata una delusione. Ecco perché i live del passato, e del recente passato, danno maggiori soddisfazioni. In particolar modo, poi, per quanto riguarda il live di Ferrara, ci sono alcuni brani che, in sede, si erano sentiti molto male. Per chi, come me, era nel fango e al fondo dell’area concerto. Quanto meno qui c’è la possibilità di godersi “Born in the U.S.A.”, dal vivo sembrava che il Boss non avesse voce, la bella esecuzione di “Ghosts” e “Out in the Street”, con i suoni della sua chitarra ben in evidenza, e la versione live, da pelle d’oca, di “Thunder Road”.

Ultima nota, relativa a queste registrazioni del 2023. L’unica variazione era la scelta, ogni sera, del pezzo da eseguire dall’ultimo album di cover. Mettendo insieme dieci live, si può avere il disco di cover tutto “dal vivo”, a voi la scelta se farlo (io l’ho fatta, ovviamente). Al netto di tutto questo, sul portarle ognuno può comprare il concerto al quale ha partecipato in giro per il mondo, oltre che i Italia. Anche appunto negli anni passati (l’archivio parte dal 2023 e arriva al 1978).


Articolo di Luca Cremonesi

Tracklist “May 18, 2023 Ferrara”

No Surrender
Ghosts
Prove It All Night
Letter to You
The Promised Land
Out in the Street
Candy’s Room
Kitty’s Back
Nightshift
Mary’s Place
The E Street Shuffle
Johnny 99
Last Man Standing
Backstreets
Because the Night
She’s the One
Wrecking Ball
The Rising
Badlands
Thunder Road
Born in the U.S.A.
Born to Run
Bobby Jean
Glory Days
Dancing in the Dark
Tenth Avenue Freeze-Out
I’ll See You in My Dreams

Link https://live.brucespringsteen.net

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!