29/01/2023

Whisky Trail, Firenze

01/02/2023

The Kooks, Milano

01/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Firenze

02/02/2023

Rancore, Torino

02/02/2023

Blindur, Torino

02/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Lucca

Agenda

Scopri tutti

Charlie Risso “The Light”

Il classico stampo folk tende a un Dreampop che si tinge di caratteri fortemente elettronici

A due anni dallo splendido “Tornado” (la nostra recensione), Charlie Risso presenta al mondo il nuovo EP “The Light”, pubblicato il 4 novembre, e si dimostra ancora musicista di una sensibilità unica. Questo terzo lavoro non soffre affatto della sua brevità, anzi, nell’ermetismo dimostra una forza e una compattezza notevoli, una capacità di arrivare dritto ai sentimenti fin dalle prime note. Il classico stampo folk della Risso a questo giro tende sempre più a un Dreampop che si tinge di caratteri fortemente elettronici: l’amalgama degli elementi si rivela vincente grazie all’ottima produzione e agli arrangiamenti di notevole respiro.          

È il Bianco a dominare la title-track “The Light”, sia a livello sonoro che visivo, nello splendido videoclip girato dal regista Emanuele Cova. L’assenza di colore sembra imperante, ma subito dopo ecco imporsi il Rosso vivo del Fuoco che divora, presto spento da una Pioggia catartica. Tutto gioca sulle contrapposizioni estreme insomma, sulle diverse consistenze che rappresentano l’essere umano: la sua carnalità e la sua misticità, che non possono esser divise nettamente ma si fanno cosa sola.           

Il secondo brano, “S.I.N.”, è l’acronimo di “Summer In Norway”, luogo dov’è stata composta la canzone (e si sentono tutte, le influenze di quei paesaggi). Ogni nota risuona di riverberi che rimandano alle composizioni del grande (compianto) Angelo Badalamenti, ma quelle note liquide alla “Twin Peaks” presto risalgono la china dell’eternità attraverso un tempo ostinato che porta il brano altrove, lo rende più terreno.  

In “Into The Forest” Charlie Risso diventa ipnotica e ammaliante, il suo falsetto induce in uno stato di semi-trance e la tematica naturale, centrale, viene ottimamente espressa grazie ai ricchi arrangiamenti finali. “Landed On Speed” ha la cadenza di una litania pagana, ma resa moderna dall’elettronica e coinvolgente attraverso le armonizzazioni e il sound più spiccatamente orchestrale        .

“The Light”, mixato e masterizzato di nuovo al Greenfog Studio di Mattia Cominotto (Meganoidi), s’impone  grazie all’intelligente produzione artistica di Federico Dragogna (Ministri) e conferma la nostra Charlie Risso come musicista e performer di alto livello, dalle risonanze internazionali e dalle potenzialità ancora in via di espansione. Il fatto che “The Light” sia solo un antipasto del prossimo imminente album, in arrivo nel 2023, non può che renderci curiosi e impazienti, pronti a seguire la Risso lungo nuovi sentieri, umani e sonori.

Articolo di Simone Ignagni

Track list “The Light”    

1. The Light       
2. S.I.N.
3. Into The Forest          
4. Landed On Speed

Charlie Risso online:
Website – https://www.charlierisso.com/
Facebook – https://www.facebook.com/charlie.carlotta.risso/
Instagram – https://www.instagram.com/charlie_risso/
Spotify  – https://open.spotify.com/artist/15nLoiILvuvCJdspZKwPtw
Bandcamp – https://charlierisso.bandcamp.com/
YouTube – https://www.youtube.com/channel/UC9GG7ZaL2L0cEWhlqDaGJqQ

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!