12/07/2024

Coldplay, Roma

12/07/2024

Fantastic Negrito, Sarroch

12/07/2024

Ludovico Einaudi, Pompei (NA)

12/07/2024

The Divine Comedy, Peccioli (PI)

12/07/2024

CCCP-Fedeli Alla Linea, Romano D’Ezzelino (VI)

12/07/2024

Marlene Kuntz, Romano D’Ezzelino (VI)

12/07/2024

Motta, Padova

12/07/2024

Lucio Corsi, Castelfranco di Sotto (PI)

12/07/2024

Vinicio Capossela, Perugia

12/07/2024

Tre Allegri Ragazzi Morti, Livorno

12/07/2024

Piero Pelù, Bergamo

12/07/2024

Don Antonio, Carmignano (PO)

Agenda

Scopri tutti

Cosmedia “Dal momento che”

Dal Post-Punk anni ‘80, all’Alternative Rock di stampo britannico e al nostrano Indie Rock, senza disdegnare inflessioni piacevolmente pop

Un tuffo nel passato pur rimanendo ben ancorati nel 2023. Questa la sensazione provocata dalle prima fatica discografica dei Cosmedia “Dal momento che”, rilasciata il 10 ottobre 2023 dalla OverDub Recordings. Otto brani cantanti  in italiano che trattano principalmente lo stesso tema fotografato da punti diversi: il senso di inadeguatezza nella complessità delle relazioni interpersonali. Il tutto con una forte propensione alla sperimentazione sonora andando ad abbracciare diversi generi musicali: dal Post-Punk anni ‘80, all’Alternative Rock di stampo britannico (ma non solo) e al nostrano Indie Rock, senza disdegnare inflessioni piacevolmente pop.

Post-Punk ben udibile in “Impossibile da amare”. Suoni prettamente anni ’80, condensati da atmosfere New Wave a tratti cupe (tanto da ricordare la band di Robert Smith), vanno a sfociare nel ballabile ritornello, nel quale sono le tastiere di Antonio Bosco a essere protagoniste. Si passa poi in un contesto dai toni più leggeri, all’Indie di “In discoteca”, dove è possibile apprezzare maggiormente la chitarra, soprattutto nella parte finale del brano. “Dinamiche” (scritto negli anni di stop imposti dalla pandemia) è, invece, una malinconica e dolce ballad dall’alto potenziale radiofonico, che vede la partecipazione di Maria Varricchio alla voce, capace di dare spiragli di luce ai 3:49 minuti di canzone. Tornano suoni più pesanti in “Magari”, nella quale è ancora presente il supporto vocale della Varricchio.

“Marzo ed io” scorre sulla falsariga della precedente della quale la stessa band la considera quasi una gemella anche se, musicalmente, non è per niente distante dagli ultimi lavori degli The Zen Circus. In “Saudade” i nostalgici paesaggi, l’ottimo fraseggio chitarristico e l’appiccicosa melodia, rendono il brano – senza  dubbio – il migliore del disco. Tanto già lo so che morirò, di sigarette , indifferenza e nostalgia canta Mario de Vita e un nodo si stringe alla gola. “Jacopo” si muove agevolmente intorno all’Alternative Rock anni ’90 sia britannico che americano, capace di dare un senso di irrequietezza e disperazione. A chiudere “Puzzle”. Benché sia una melodia più distensiva e travolgente, il brano risulta il più sofferto e intenso dell’intero album a livello di tematiche. Cala il sipario.

Sono sincero: pur non essendo un amante della lingua italiana nel rock in generale (questo è il primo album in italiano di cui scrivo), ho trovato “Dal momento che” un disco maturo, capace di entrare nell’animo dell’ascoltatore attraverso testi mai banali e ben strutturati (merce rara in Italia). Musicalmente, in poco più di mezz’ora, riesce a coinvolgere tre decenni di cultura e musica rock in maniera convincente e molto personale, senza mai una caduta di tono. Quasi un classico.

Articolo di Giulio Ardau

Track list “Dal Momento Che”

  1. Impossibile da amare
  2. In discoteca
  3. Dinamiche
  4. Magari
  5. Marzo ed Io
  6. Saudade
  7. Jacopo
  8. Puzzle

Line Up Cosmedia: Gianluca Alterio batteria / Antonio Bosco tastiere, seconda voce / Mario De Vita voce, basso / Giuseppe Pilato chitarra

Cosmedia online:
Instagam: https://www.instagram.com/cosmediaband/
Facebook: https://www.facebook.com/cosmediaband

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!