25/09/2022

Foy Vance, Torino

27/09/2022

Opeth, Milano

27/09/2022

Three Days Grace, Milano

28/09/2022

Opeth, Roma

29/09/2022

C’Mon Tigre, Milano

30/09/2022

Paolo Nutini, Milano

30/09/2022

Negramaro, Milano

Agenda

Scopri tutti
Cult of Luna

Cult Of Luna “The Long Road North”

Il sound è iconico, la band è protagonista di una rivoluzione in ambito Metal

“The Long Road North” è il nuovo album degli svedesi Cult Of Luna, fuori per la Metal Blade Records l’11 febbraio 2022. Il sound dei Cult Of Luna ormai è iconico, la band è protagonista di una rivoluzione in ambito Metal iniziata dai Neurosis agli inizi degli anni Novanta. Lo stile nasce come risposta alla progressiva diminuzione delle vendita dei cd, causa l’avvento delle piattaforme di streaming.

I Cult Of Luna, assieme ad altri gruppi simbolo come gli Isis e i The Ocean, ribattezzatisi collettivi piuttosto che band, decisero di mettere in secondo piano l’orecchiabilità – per quanto un genere derivante dal Death Metal può considerarsi orecchiabile – e il rispetto di una forma canzone in favore di una sorta di orchestrazione dei brani e di una cura minuziosa dei live e delle grafiche, dando così ai fan un esperienza totale e unica. L’ascolto passò quindi in secondo piano per abbracciare un’idea di “opera d’arte totale” che coinvolgesse appieno anche altri sensi oltre l’udito.

Per “The Long Road North” i Cult of Luna hanno deciso di offrire un’esperienza arcade del mondo in cui si svolge l’album. In collaborazione con lo studio North Kingdom Greenhouse ha infatti realizzato un mondo virtuale, di cui se ne può avere un assaggio nel videoclip del brano “Cold Burn”, che l’ascoltatore può usare ascoltando il disco e che realmente ti proietta nella visione del gruppo.

L’album è estremamente lungo, cinque pezzi su nove superano i sette minuti di durata, e parla di un ideale ritorno a casa di cui i brani ne sono le tappe. Rispetto al precedente “The Racing River” c’è un considerevole inspessimento del suono a sfavore delle parti soliste strumentali, e la batteria crea dinamiche funamboliche che si stallano sul magma sonoro creato dagli altri strumenti dando un po’ di varietà all’ascolto. Le chitarre in certi tratti seguono anche tre linee melodiche diverse contemporaneamente che si compenetrano, come per esempio nelle lunghissime parti strumentali di “An Offering to The Wild“, creando sonorità monolitiche ma inspiegabilmente sfaccettate, un ottimo contraltare alle urla lacerate del frontman Johannes Persson. In quest’album ha un ruolo di spicco anche la tastiera che con i suoi campionamenti dal sapore industrial rende più spigoloso l’ascolto e puntella lo stratificato lavoro delle chitarre.

Ascoltando l’album appare evidente che è tutto fatto in relazione al mondo arcade progettato per la release che probabilmente verrà proiettato in sede live, e preso da solo è come ascoltare una colonna sonora. Questo lavoro forse porterà in futuro la band proprio ad abbandonare la forma album facendo evolvere ulteriormente il progetto in altri lidi; fino a quel momento posso dire che “The Long Road North” è un’esperienza che sicuramente verrà apprezzata dai fan di lunga data del gruppo e un modo per avvicinare i neofiti a tali sonorità.

Articolo di Giorgio Cappai

Tracklist “The Long Road North”

  1. Cold Burn
  2. The Silver Arc
  3. Beyond I
  4. An Offering to the Wild
  5. Into the Night
  6. Full Moon
  7. The Long Road North
  8. Blood Upon Stone
  9. Beyond II


Line up Cult of Luna
Johannes Persson – chitarra e voce/Andreas Johansson – basso / Thomas Hedlund – batteria e percussioni / Fredrik Kihlberg – chitarra e voce / Kristian Karlsson – voce e tastiere / Magnus Lindberg – produttore

Cult Of Luna online:

https://www.cultofluna.com/
https://www.instagram.com/cultofluna/
https://www.facebook.com/cultoflunamusic

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!