Emerson, Lake & Palmer “Out Of This World: Live (1970-1997)”

I cinque concerti immortalati raccontano molto dell’epopea del trio, dall’energia pura alla perfezione esecutiva

12 vinili o 7 CD a seconda del formato che vorrete scegliere per un cofanetto che celebra Emerson, Lake & Palmer, il trio progressive per eccellenza nella sua dimensione live dai suoi esordi fino al 1997. Gran parte delle registrazioni non erano mai state pubblicate in vinile, ma solo in Cd nel corso degli anni. Fuori il 29 ottobre 2021, contiene anche un photobook su carta lucida di 32 pagine, con immagini personali e inedite della band scattate da fotografi leggendari.

Un’opera rigorosamente cronologica che parte dall’apparizione all’ isola di Wight nel 1970, loro primo festival e di fatto debutto per il grande pubblico anche se avevano suonato precedentemente uno show di warm-up alla Plymouth Guildhall una settimana prima e si conclude nel 1997 in Arizona. Se fosse stato inclusa anche la loro ultima apparizione all’ High Voltage Festival a Londra nel 2010 il cofanetto sarebbe stato davvero perfetto, ma poco importa.

I cinque concerti immortalati raccontano molto dell’epopea del trio: dall’energia pura all’ isola di Wight, alla perfezione esecutiva con l’aggiunta dei fenomeni pirotecnici – Emerson che roteava con il suo Hammond – durante lo show del 1974 al festival più famoso del momento, California Jam, fino all’eccesso del tour che li portò alla bancarotta con un’intera orchestra filarmonica nel 1977. Il trio deciderà di riunirsi nel 1991 dando alle stampe un nuovo album “Black Moon” e intraprendendo un nuovo tour mondiale che li porterà a Londra alla Royal Albert Hall – il live ufficiale non era mai stato pubblicato su vinile – a cui farà seguito un nuovo debole album “In The Hot Seat” e un altro tour di cui lo show di Phoenix – mai pubblicato ad oggi – offre un fedele resoconto.

Difficile per una band che doveva pretendere da se stessa il 110% in ogni show, riuscire a combattere lo scorrere inesorabile del tempo a cui si aggiunsero i ben noti problemi alle mani di Emerson che portarono al tragico epilogo l’11 marzo 2016.

Questo cofanetto conferma ed esalta la grandiosità della musica del trio, il suo “peso specifico”, la sua proverbiale ampollosità, ma al tempo stesso rivela quanto questi tre musicisti abbiano vissuto per suonare, portando avanti con orgoglio la loro visione senza farsi frenare da niente e nessuno. Basterebbe questo per riconoscere loro il meritato rispetto, non trovate?

Articolo di Jacopo Meille

Track list “Out Of This World: Live (1970-1997)”

Isle Of Wight Festival, Newport, Inghilterra, 29 Agosto 1970
1. The Barbarian
2. Take A Pebble
3. Pictures At An Exhibition: Promenade Part 1 / The Gnome / Promenade Part 2 / The Sage / The Old Castle / Blues Variation
4. Pictures At An Exhibition (Continued): Promenade Part 3 / The Hut Of Baba Yaga / The Curse Of Baba Yaga / The Hut Of Baba Yaga / The Great Gates Of Kiev
5. Rondo
6. Nutrocker
7. Interview


California Jam, Ontario Motor Speedway, Ontario, California, Usa, 6 Aprile 1974

1. Toccata
2. Still … You Turn Me On
3. Lucky Man
4. Piano Improvisations (Including “Fugue” And “Little Rock Getaway”)
5. Take A Pebble
6. Karn Evil 9 1st Impression Part 2
7. Karn Evil 9 3rd Impression
8. Pictures At An Exhibition: The Great Gates Of Kiev


“Works Live”, Stade Olympique De Montréal, Quebec, Canada, 26 Agosto 1977

1. Introductory Fanfare
2. Peter Gunn
3. Tiger In A Spotlight
4. C”est La Vie
5. Watching Over You
6. Maple Leaf Rag
7. The Enemy God Dances With The Black Spirits
8. Fanfare For The Common Man
9. Knife-Edge
10. Show Me The Way To Go Home
11. Abaddon”s Bolero
12. Pictures At An Exhibition: Promenade Part 1 / The Gnome / Promenade Part 2 / The Hut Of Baba Yaga /
The Curse Of Baba Yaga / The Hut Of Baba Yaga / The Great Gates Of Kiev
13.Closer To Believing
14. Piano Concerto, Third Movement: Toccata Con Fuoco
15. Tank
 

The Royal Albert Hall, Londra, Uk, Ottobre 1992
1. Karn Evil 9 1st Impression Part 2
2. Tarkus: Eruption / Stones Of Years / Iconoclast
3. Knife-Edge
4. Paper Blood
5. Romeo And Juliet
6. Creole Dance
7. Still … You Turn Me On
8. Lucky Man
9. Black Moon
10. Pirates
11. Fanfare For The Common Man / America / Rondo


Union Hall, Phoenix, Arizona, Usa, 23 Settembre 1997

1. Karn Evil 9 1st Impression Part 2
2. Hoedown
3. Touch And Go
4. From The Beginning
5. Knife-Edge
6. Bitches Crystal
7. Creole Dance
8. Honky Tonk Train Blues
9. Take A Pebble
10. Lucky Man
11.Tarkus: Eruption / Stones Of Years / Iconoclast / Mass
12. Pictures At An Exhibition: The Hut Of Baba Yaga / The Great Gates Of Kiev
13. Fanfare For The Common Man (including drum solo) / Blue Rondo A La Turk
14. 21st Century Schizoid Man / America

Line up Emerson, Lake & Palmer

Keith Emerson: tastiere, organo hammond, pianoforte / Greg Lake: voce, basso, chitarre acustiche ed eletrriche / Carl Palmer: batteria e percussioni

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

02/12/2021

Claudio “Gallo” Golinelli, Pistoia

02/12/2021

Andrea Chimenti, Roma

02/12/2021

Nanowar of Steel, Campobasso

03/12/2021

Nanowar of Steel, Bari

04/12/2021

Nanowar of Steel, Cosenza

04/12/2021

Roberto Angelini, Pisa

05/12/2021

Andrea Chimenti, Taranto

05/12/2021

Roberto Angelini, Milano

07/12/2021

Nanowar of Steel, Firenze

08/12/2021

David “Boosta” Dileo, Roma

09/12/2021

Flavio Ferri, Pistoia

11/12/2021

Lovesick Duo, Bologna

Agenda

Scopri tutti