23/06/2024

IDLES, Padova

23/06/2024

Apolide Festival, Ivrea (To)

23/06/2024

Fontaines D.C., Lido di Camaiore

23/06/2024

Brujeria, Bologna

23/06/2024

La Prima Estate Festival, Lido di Camaiore (LU)

23/06/2024

E, Fano (PU)

23/06/2024

Gossip, Segrate (MI)

23/06/2024

Dogstar, Gardone Riviera (BS)

23/06/2024

Tre Allegri Ragazzi Morti, Ivrea (TO)

23/06/2024

Comeback Kid + Bane, Bologna

23/06/2024

The Smile, Roma

24/06/2024

Paolo Nutini, Lignano Sabbiadoro (UD)

Agenda

Scopri tutti

Ira Green “Tutti i colori dell’Ira”

Un diario di bordo del viaggio musicale dell’artista indipendente

Ira Green è un’anomalia nel sistema musicale italiano. Parte dai palchi del circuito underground e, dopo tanti anni di gavetta vera, approda a un talent televisivo. Viene eliminata prima della finale, ma quello che poteva essere un trampolino di lancio per molti per lei diventa un modo per capire che non appartiene al mondo dello showbiz laccato e del mainstream. Ira Green non scende a patti e non vende la propria anima e decide di tornare nell’underground e fare la sua musica.

Da un’operazione di crowfounding ecco che nasce “Tutti i colori dell’Ira”, lavoro discografico dove l’artista propone 15 tracce scritte in momenti diversi della sua carriera, una sorta di diario di bordo del suo viaggio musicale. Possiamo trovare sicuramente tracce molto arrabbiate, ma anche molte tracce più rilassate come le sonorità blues di “Shattered Love Blues” e la più dolce “Roses”. Tracce che fanno risaltare la versatilità vocale dell’artista partenopea.

Dobbiamo riconoscere che Ira Green dà il meglio di sé soprattutto nelle tracce dalle sonorità più metal del disco. La sua voce si sposa a pieno con i riff potenti delle chitarre come nei brani “I miei tempi” e “Orfani Precoci”. Lo stile di canto di Ira Green è molto potente e il suo cantato aggressivo e profondo, alternato a parti pulite più alte, ricorda molto lo stile versatile di Sandra Nasić dei Guano Apes. Canzoni cariche di rabbia caratterizzate da una scrittura senza filtri e diretta come un pugno in pieno viso.

Un album genuino senza fronzoli che porta l’ascoltatore nel mondo di Ira Green, un’artista che canta la sua rabbia, ma anche il suo orgoglio nel non essere scesa a patti con un mondo che l’avrebbe cambiata per sempre.

Articolo di Daniele Bianchini

Tracklist “Tutti i colori dell’Ira”

  1. Welcome To
  2. Malia
  3. I miei tempi
  4. Mai ‘na gioia (La legge di Murphy)
  5. Shattered Love Blues
  6. Burattino
  7. I am Your Hero
  8. Roses
  9. Il circo dei bugiardi
  10. Orfani precoci
  11. I Need Help
  12. Vecchia scuola
  13. La Corrida
  14. Goodbye I’m Leaving
  15. Mondo senza regole

Ira Green online:
Sito Web https://www.iragreen.it/
Facebook https://www.facebook.com/IraGreenOfficial/
Instagram  https://www.instagram.com/ira_green_official/
You Tube https://www.youtube.com/c/iragreenofficial

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!