20/04/2024

Ghostly Kisses, Bologna

20/04/2024

Nobraino, Nonantola (MO)

20/04/2024

Tafuzzy Night, Bologna

20/04/2024

Marlene Kuntz, Bologna

20/04/2024

Gianluca Grignani, Pordenone

20/04/2024

Karma, Verona

20/04/2024

Bengala Fire, San Vito al Tagliamento (PN)

20/04/2024

Lauryyn, Noha (LE)

20/04/2024

Erlend Øye & La Comitiva, Roma

20/04/2024

Simple Minds, Milano

20/04/2024

Daykoda, Torino

20/04/2024

Will Hunt, Buccinasco (MI)

Agenda

Scopri tutti

King Kobra “We Are Warriors”

Hard Rock dalle tinte blues che non disdegna di flirtare con l’Heavy Metal

Carmine Appice è una vera leggenda: classe 1946, ha attraversato oltre 60 anni di storia del Rock suonando con Jeff Beck, Rod Stewart – componendo con lui “Do Ya Think I’m Sexy” – Ozzy Osbourne, e facendo parte di gruppi storici come Vanilla Fudge, Cactus, Blue Murder e King Kobra. Per questa nuova incarnazione della band, il batterista si è circondato di vecchi e nuovi amici: il fedele Johnny Rod al basso e il cantante Paul Shortino – presente nella prima reunion della band del 2000 – a cui poi ha affiancato due chitarristi di assoluto valore come l’ex Quiet Riot Carlos Cavazo e Rowan Robertson, ex Dio.

Fin già dai nomi coinvolti è possibile capire il genere che nostri vogliono suonare: Hard Rock dalle tinte blues che non disdegna di flirtare con l’Heavy Metal che aveva caratterizzato gli esordi della band in pieni anni ’80. Se dovessi fare un paragone, “We Are Warriors” – fuori dall’ 11 agosto su etichetta Cleopatra – lo avvicinerei al quarto disco dei Quiet Riot, l’omonimo del 1988, nel quale suonavano Cavazo e Shortino.

Nelle 10 canzoni che compongono il disco – 12 nella versione cd – è possibile percepire tutto l’entusiasmo e l’ispirazione dei cinque musicisti fin già dai titoli espliciti “Music Is A Piece Of Heart” e “Turn Up The Music” che rimandano immediatamente ai primi anni ’80 senza però risultare sterili riproduzioni di un cliché. La band infatti può contare sull’esuberanza dei componenti per giocare tra ispirazione e mestiere senza risultare sterile. Merito di questo è sicuramente da additare alla coppia di chitarristi: due stili e approcci diversi ma totalmente messi al sevizio delle canzoni: la veloce “Secrets And Lies” la rocciosa “Drownin’” sono due perfetti esempi dell’equilibrio che i due hanno saputo trovare anche davanti ad un missaggio che mette la batteria in evidenza.

La cover del classico “Love Hurts” divide virtualmente il disco in due parti. Una scelta che per alcuni sembrerà banale, ma nella quale le qualità vocali di Paul Shortino si mostrano al meglio senza dimenticare l’interpretazione del grande Dan McCafferty dei Nazareth. Il disco poi si assesta su binari più convenzionali tra canzoni dominate da riff cupi e cavernosi – “Dance” – e altre più ariose come nel caso della title track, ribadendo la solidità di questa nuova reunion.

Articolo di Iacopo Meille

Track list “We Are Warriors”:

  1. Music Is A Piece Of Art
  2. Turn Up The Music
  3. Secrets And Lies
  4. Drownin’
  5. One More Night
  6. Love Hurts
  7. Dance
  8. Darkness
  9. We Are Warriors
  10. Drive Like Lightning
  11. Trouble [cd only]
  12. Side By Side [cd only]

Line up King Kobra: Carmine Appice batteria / Johnny Rod basso / Paul Shortino voce / Carlos Cavazo chitarra / Rowan Robertson chitarra

King Kobra online
Facebook https://www.facebook.com/KingKobraOfficial/
Instagram https://www.instagram.com/CarmineAppice/

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!