23/06/2024

IDLES, Padova

23/06/2024

Apolide Festival, Ivrea (To)

23/06/2024

Fontaines D.C., Lido di Camaiore

23/06/2024

Brujeria, Bologna

23/06/2024

La Prima Estate Festival, Lido di Camaiore (LU)

23/06/2024

E, Fano (PU)

23/06/2024

Gossip, Segrate (MI)

23/06/2024

Dogstar, Gardone Riviera (BS)

23/06/2024

Tre Allegri Ragazzi Morti, Ivrea (TO)

23/06/2024

Comeback Kid + Bane, Bologna

23/06/2024

The Smile, Roma

24/06/2024

Paolo Nutini, Lignano Sabbiadoro (UD)

Agenda

Scopri tutti

Kingsmen “Bones Don’t Lie”

Melodie catchy, linee vocali curate e un’aggressività cruda e molto diretta

Providence, nell’immaginario collettivo e più specificatamente per gli amanti dell’Horror, è passata alla storia per essere stata la città natale di H.P. Lovecraft. Centro principale del Rhode Island in una delle zone più densamente popolate d’America e terra d’origine di alcune band più o meno note della scena metal statunitense, primi fra tutti i Vital Remains, realtà di caratura decisamente importanti. Da Providence arriva anche una band che si occupa sempre di Metal, ma si presenta con un approccio più moderno e rifinito, i Kingsmen. Esordienti in piena pandemia con un lavoro interessante quale “Revenge.Forgiveness.Recovery”, tornano in pompa magna con questo nuovo “Bones Don’t Lie” fuori per l’americana Sharptone Records il 31 marzo.

“Bones Don’t Lie” è un prodotto composto da un lotto di pezzi che presentano una band in grado di approcciarsi in maniera sempre diversa. Il risultato difatti è uno stile che mischia la potenza dei Five Finger Death Punch di “Memory” con sonorità più prettamente orecchiabili e che tanto ricordano gli ultimi Shinedown come in “No Road Home”. I nostri non disdegnano di regalarci pezzi più estremi come la possente “Catalyst” in cui le linee vocali quasi in growl di Tanner Guimond si stagliano su sonorità ora thrash, ora death, altri che strizzano l’occhio all’Industrial più oltranzista (“Prayer Man”) così come a certo Metalcore (“Diamonds”).

La ricetta musicale dei Kingsmen abbraccia più stili in un’ottica prettamente americana con melodie catchy, linee vocali curate e un’aggressività cruda e molto diretta. Sul piano dell’orecchiabilità la band centra in pieno il bersaglio presentando pezzi che si fanno ascoltare in maniera abbastanza facile e i quali nel complesso vanno a comporre un lavoro buono dal punto di visto di mixing e produzione. Un ottimo lavoro, da scoprire.

Articolo di Sonia Giomarelli

Tracklist “Bones Don’t Lie”

  1. Hiding In The Noise
  2. Bones Don’t Lie
  3. Bitter Half
  4. Trial By Fire
  5. Memory
  6. No Road Home
  7. Dead Letter
  8. Catalyst
  9. Prayer Man
  10. Diamondize

Line up Kingsmen: Tanner Guimond,voce / Tim Lucier, chitarra / Michael Perrotta, batteria / Adam Bakelman, basso.

Kingsmen online:
https://www.facebook.com/Kingsmenbandri/
https://www.instagram.com/kingsmenri/

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!