27/09/2022

Opeth, Milano

27/09/2022

Three Days Grace, Milano

28/09/2022

Opeth, Roma

29/09/2022

C’Mon Tigre, Milano

30/09/2022

Paolo Nutini, Milano

30/09/2022

Negramaro, Milano

30/09/2022

Penny and Sparrow, Milano

01/10/2022

Assalti Frontali, Palermo

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Godspeed You! Black Emperor, Bologna

Agenda

Scopri tutti
Luke Sital-Singh

Luke Sital-Singh “Dressing Like A Stranger”

Questo nuovo lavoro conferma il talento raffinato del musicista

“Dressing Like A Stranger” è il nuovo album del cantautore britannico Luke Sital-Singh, il primo con Nettwerk Music Group, fuori il 2 settembre 2022. Il trasferimento da Londra a Los Angeles con la moglie poco prima della pandemia è il pretesto per osservare da vicino tutti i cambiamenti che hanno travolto il cantautore, compositore e produttore, spingendolo a guardarsi dentro e a farsi domande. Le risposte sono 11 tracce nate in studio da un lavoro in solitaria che poi ha coinvolto Dan Croll come co-produttore e Tchad Blake (Fiona Apple, The Black Keys, Elvis Costello) al mixer. 

Reduce da milioni di streaming, tour con Angus e Julia Stone, Martha Wainwright, Kodaline e molti altri e dopo l’ultimo disco “A Golden State”, uscito nel 2019, questo nuovo lavoro conferma il talento raffinato del musicista. La track list inizia con il brano – che dà il titolo all’album – “Dressing Like a Stranger” e, semplicemente, conquista. C’è una tale morbidezza nei modi, una delicatezza e una discrezione, che però non mettono a tacere estro e personalità. 

Ci si muove tra atmosfere molto diverse: in alcuni casi, come in “Can’t Get High” o in “Summer Somewhere” si respira un pizzico di Pop e subito dopo ci si accomoda su sonorità decisamente più folk, con la chitarra che guida con dolcezza tra fingerpicking e slide guitar come in “Me & God”, brillante e ironico racconto del rapporto dell’artista con Dio: Io e Dio abbiamo parlato di nuovo, \ ma è troppo presto per definirci amici \ Lui ancora non vuole portare il peso del mondo \ Continua a fare l’elenco di tutti i miei peccati.

C’è spazio anche per un’ospite, la terza traccia “Rather Be” vede infatti la partecipazione della cantante americana Christina Perri in un duetto, scritto durante la pandemia: una canzone d’amore mentre il mondo crolla a pezzi, quando non desideri altro che stare con chi ami.

“Dressing Like A Stranger” è un disco denso di riflessioni personali, che concede spazio all’introspezione, all’intelligenza ironica, al romanticismo, al rapporto con una società in cui non sempre è facile riconoscersi, ma è soprattutto una dimensione ritrovata nel bel mezzo di un importante capovolgimento delle proprie prospettive. Luke Sital-Singh è in fondo un artista educato in ogni significato del termine: sa quello che fa, padroneggia benissimo musica e scrittura, non ha necessità di strafare o di esagerare e con garbo e attenzione accompagna l’ascolto come un ottimo padrone di casa. 

Articolo di Valentina Comelli

Track List Luke Sital-Singh “Dressing Like A Stranger”

  1. Dressing Like A Stranger
  2. Blind Missiles
  3. California 
  4. Rather Be (feat. Christina Perri)
  5. Can’t Get High
  6. Me & God
  7. All Night Stand
  8. Summer Somewhere
  9. Forever Endeavour 
  10. Wiser Too
  11. The Walk

Luke Sital-Singh online:
https://www.lukesitalsingh.com
https://www.instagram.com/lukesitalsingh/
https://www.facebook.com/lukesitalsinghmusic

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!