01/03/2024

Appino, Perugia

01/03/2024

Appino, Perugia

01/03/2024

N*O*Y*S*E, Mezzago (MB)

01/03/2024

David Ellefson (ex Megadeth), Bergamo

01/03/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Milano

01/03/2024

Davide Van De Sfroos, Gorgonzola (MI)

01/03/2024

Any Other, Bari

01/03/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Milano

01/03/2024

Adam Bomb, Fondo (TN)

01/03/2024

Ilaria Pilar Patassini, Torino

02/03/2024

James Blunt, Milano

02/03/2024

Filippo Graziani, Pistoia

Agenda

Scopri tutti
Mike Tramp

Mike Tramp “For Første Gang”

Il disco ha al suo interno tutti gli elementi cari alla visione musicale di Tramp

C’è sempre una “prima volta”. Spesso si associa alla giovinezza, ma la vita è anche un susseguirsi di sorprese, uno scorrere di “prime volte” e a noi non resta che godersi il momento e l’eccitazione di affrontare l’inaspettato. Mike Tramp non aveva mai cantato in danese, la sua lingua, né ci aveva mai pensato finché un suo amico di lunga data, già autore della sua biografia, Lars Daneskov, non gli ha inviato il testo di una canzone non ancora scritta. Quelle parole non solo lo hanno ispirato, ma invitato a seguire un istinto. Canzoni nate al piano e non alla chitarra quasi a sottolineare che per meglio cogliere l’ispirazione serviva un “respiro” diverso, un andamento che solo il pianoforte poteva dare.

“Per la prima volta”, questo è il fin tropo esplicito titolo del disco, ha al suo interno tutti gli elementi cari alla visione musicale di Tramp – soprattutto quella solista più intimista – ma a cui si aggiunge un tocco melodico che rimanda ai White Lion, e tutta la novità data da una lingua che pur nella sua durezza, non spezza il fluire delle melodie. Basta ascoltare “Jeg Holder Fast” o la dolcissima “Drømme”.

Mike Tramp è il primo a rendersi conto che questo disco, fuori il 2 settembre su Target Records, sarà una vera sfida una volta che le 10 canzoni che lo compongono prenderanno il volo per il mondo, eppure, ascoltando senza pregiudizi e senza voler per forza capire le parole, sono sicuro che le emozioni, le sensazioni che la sua voce riesce a trasmettere, faranno apprezzare il disco come i precedenti. Essere se stessi, sempre e comunque, ha ancora un valore, così come quello di lasciare che l’ascoltatore possa provare un’inaspettata “prima volta”.

Articolo di Jacopo Meille

Track list “For Første Gang”

1. Det Jeg Var
2. Vejkort
3. For Første Gang For Altid
4. Jeg Holder Fast
5. Drømme
6. Hjem
7. Kys Jeg Ikke Gav
8. Flamme Og Benzin
9. Min By
10. Album

Line up: Mike Tramp voce, chitarra / Søren Skov pianoforte, Hammond B-3, sintetizzatori / Claus Langeskov basso / Søren Bigum pedal steel, mandolino, violoncello / Morten Hellborn batteria / Søren Andersen chitarre, tastiere e cori



© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!