30/05/2024

American Football, Milano

30/05/2024

Sgranar per colli & Bellavista Social Fest 2024, Buggiano (PT)

30/05/2024

Cor Veleno, Nerviano (MI)

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Vintage Violence, Novate Milanese (MI)

30/05/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Roma

31/05/2024

Gabriella Martinelli, Firenze

31/05/2024

Diaframma, Buggiano (PT)

31/05/2024

Charlotte Sands, Milano

31/05/2024

Indie Head Quarter 2024, Malborghetto di Boara (Ferrara)

31/05/2024

Wacken Metal Battle Italy 2024, Firenze

Agenda

Scopri tutti

Motörhead “Bad Magic: Seriously Bad Magic”

Edizione speciale che contiene due tracce mai pubblicate prima, e un live del 2015

Nessuno si sarebbe aspettato nel 2015 che “Bad Magic” sarebbe di fatto diventato l’ultimo disco in studio dei Motörhead. La vita riserva sorprese, è un fatto noto, ma la scomparsa di Lemmy Kilminster ha creato un vuoto davvero difficile da colmare, soprattutto perché, musicalmente, la band stava attraversando un periodo davvero felice con dischi nei quali era possibile ritrovare non soltanto il sound, ma anche l’antico spirito del gruppo.

Il trio più fragoroso della storia del Rock per questo disco poi era tornata a registrare le tracce insieme da vivo seguendo il consiglio del produttore Cameron Webb, riuscendo a ricreare l’antica tellurica alchimia che tutti i fan della band desideravano risentire su disco e non solo dal vivo. Phil Campbell, Mikkey Dee in questo disco sembrano finalmente al loro agio e liberi dallo spettro dei loro predecessori e assolutamente dedicati a offrire la loro migliore performance su disco.

Il disco ricevette ottime recensioni e non poteva essere altrimenti: canzoni come “Victory Or Die”, le molto rock’n’roll “Fire Strom Hotel” e “Teach Them How To Bleed” – che di sicuro piaceranno anche al buon Biff dei Saxon – e la pesante “The Devil” che ben si accoppia con “Electricy” con tanto di ospitata di Brian May non avrebbero sfigurato in una scaletta dal vivo della band accanto ai grandi immortali classici come “Overkill” e “Ace Of Spades”. Menzione a parte va fatta per la lenta e sofferta “Til The End” che oggi, nel 2023, mostra un oscuro fascino profetico.

I due inediti ribadiscono quanto quelle session fossero state prolifiche con “Bullet In My Brain” che centra fin dal titolo il bersaglio e “Greedy Bastards” che parte con un Lemmy senza troppi peli sulla lingua. Nel disco trova posto anche la cover di “Heroes”, uscita poi postuma, ma molto amata da Lemmy stesso che preferì non inserirla nella scaletta definitiva del disco preferendole “Sympathy For The Devil”, versione questa che annienta di fatto quella dei Guns ‘N Roses.

In questa nuova edizione celebrativa, fuori il 24 febbraio su Silver Lining, trova posto anche il live registrato al Mt Fuji Festival in Giappone sempre nel 2015. Non è certo una delle più memorabili prestazioni della band, ma di certo dimostra quanto ancora il trio potesse tenere in scacco il pubblico con una colata lavica di elettricità e volume spaventoso.

Articolo di Jacopo Meille

Track List CD 1 “Bad Magic: Seriously Bad Magic”

  1. Victory Or Die
  2. Thunder & Lightning
  3. Fire Storm Hotel
  4. Shoot Out All of Your Lights
  5. The Devil
  6. Electricity
  7. Evil Eye
  8. Teach Them How To Bleed
  9. Till The End
  10. Tell Me Who To Kill
  11. Choking On Your Screams
  12. When The Sky Comes Looking For You
  13. Sympathy For The Devil
  14. Heroes
  15. Bullet In Your Brain
  16. Greedy Bastards

Track List CD 2 “Live at Mt Fuji Rock Festival 2015: Sayonara Folks!”

  1. We Are Motörhead
  2. Damage Case
  3. Stay Clean
  4. Metropolis
  5. Over the Top
  6. String Theory
  7. The Chase is Better Than the Catch
  8. Rock It
  9. Lost Woman Blues
  10. Doctor Rock
  11. Just ‘Cos You Got the Power
  12. Going to Brazil
  13. Ace of Spades
  14. Overkill
© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!