01/02/2023

The Kooks, Milano

01/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Firenze

02/02/2023

Rancore, Torino

02/02/2023

Blindur, Torino

02/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Lucca

03/02/2023

Dead Visions, Bologna

03/02/2023

Big Cream, Bologna

03/02/2023

Tacobellas, Bologna

03/02/2023

Strana Officina, Roma

03/02/2023

Foja, Torino

03/02/2023

Rancore, Brescia

Agenda

Scopri tutti

Teddy Daniels “The Prisoner”

Rock band che vuole sì pestare duro, ma non alla cieca, cercando anzi di indirizzare il suono ogni volta nella direzione appropriata

I Teddy Daniels nascono nel 2018 a Cagliari, i cinque componenti della band hanno ovviamente transitato in precedenti band ed esperienze, e si trovano insieme con in comune la passione per un certo tipo di Rock’n’Roll diretto e senta tanti fronzoli. Come una intera generazione di musicisti nati all’incirca intorno alla metà degli anni ’80, la musica degli anni ’90 e quindi il Grunge e altri esempi di Rock alternativo hanno sicuramente avuto un peso importante nella formazione musicale dei Teddy Daniels, e questo è facilmente riscontrabile nelle otto tracce contenute in “The Prisoner”, loro primo lavoro autoprodotto e distribuito con l’aiuto di Atlantide Dischi.

Il Grunge non è uno stile musicale ma più una corrente musicale, figlia del Rock degli anni ’70 e ’80, e in egual modo le composizioni della giovane band sarda rispecchiano una varietà di influenze che rendono “The Prisoner” vario e facilmente accessibile.

Dalla furia di “Shutter Island”, seppur stemperata da cambi di tempo e intermezzi chitarristici, si passa volentieri all’energico Punk Rock venato di melodia di “Emotional”, dove si ha la netta sensazione che la band non sia in definitiva una macchina da tre accordi e via – che sono comunque sempre una buona soluzione – ma che senta il bisogno di sviluppare al meglio ogni loro idea, e le accattivanti seguenti “Not This Time” e “Girl” ne sono la prova. Il lavoro prosegue con il semi Hard Rock di “Hurricane” e “Running Wild” per finire con la bella title track e la conclusiva “The End Of The Story”, una ballata che avrebbe sicuramente beneficiato di una linea vocale più incisiva.

A conti fatti “The Prisoner” si dimostra una prima prova molto buona, convince soprattutto l’approccio della band nella composizione e nella struttura dei singoli pezzi, una rock band che vuole sì pestare duro, ma non alla cieca, cercando anzi di indirizzare il suono ogni volta nella direzione appropriata. Aspettando qualcuno che creda e voglia investire in questa band, buona la prima.

Articolo di Andrea Bartolini

Track list “The Prisoner”

  1. Shutter Island
  2. Emotional
  3. Not This Time
  4. Girl
  5. Hurricane
  6. Running Wild
  7. The Prisoner
  8. The End Of The Story

Line up Teddy Daniels:  Max Voce / Mik Chitarra, cori / Jack Basso, cori / Giulio Chitarra / Brandon Batteria

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!