Together Pangea “Dye”

Un album altamente positivo, pieno di pezzi vibranti e carichi spinti per la maggior parte da una forte propulsione melodica


Fuori il 22 ottobre 2021 il nuovo album dei californiani Together Pangea, si intitola “Dye” ed è il secondo su Nettwerk Records, loro quinta opera se si conta il primo lavoro “Jelly Jam” uscito esclusivamente su cassetta in tiratura di sole 100 copie nel 2010.

Quattro anni di distanza separano “Dye” dal precedente “Bulls And Roosters”, un lasso di tempo che la band ha passato in tour prima di sprofondare nella pandemia come tutto il resto del mondo e proprio come il resto del mondo la band ha combattuto internamente la condizione forzata nella quale si è suo malgrado trovata. I tre musicisti non potevano reagire in altra maniera che componendo e registrando dei demo che sottoposti alla casa discografica hanno fatto guadagnar loro il via libera per comporre altro materiale e finalizzare il lavoro in studio di registrazione.

Il risultato è un album altamente positivo, pieno di pezzi vibranti e carichi spinti per la maggior parte da una forte propulsione melodica,  pezzi come “Marjiuana”, “One Way Or Another”, “Wanted Out” viaggiano sui binari di un Power Pop meno luccicante e più Lo-Fi di quanto sarebbe lecito aspettarsi e nonostante non sembri ci sia un particolare filo stilistico che lega tutte le tracce si avverte la presenza di un rimando a tutta la produzione precedente del trio.

A circa metà del disco troviamo un momento di melodia corale e particolarmente suggestiva in “Little Line” e “Cold Water” pezzi che spostano la melodia su binari propri di un Garage Rock stemperato con importanti dosi di Pop.

Sonorità garage che invece affiorano più decise e sfrontate verso la fine dell’album con pezzi come “Somehow”, “Ghoul” e “Nervous”, la chiusura è affidata a quella che secondo chi scrive è il pezzo migliore della raccolta, “Nothing To Hide”, dinamica e diretta, quello che vedi è quello che hai, non abbiamo niente da nascondere canta Keegan, con i Together Pangea è proprio così, e anche se si tratta solo del suono di una rock band, considerato il periodo di dubbi, incertezze e disinformazione in cui stiamo vivendo, è bello sapere che almeno la musica non ti mente.

Articolo di Andrea Bartolini


Track list “Dye”

1. Marijuana
2. One Way Or Another
3. Rapture
4. Wanted Out
5. Alabama
6. Little Line
7. Cold Water
8. Turn Time
9. Somehow
10. Ghoul
11. Nervous
12. Nothing To Hide

Line up Together Pangea

William Keegan – Vocals, guitar / Danny Bengston – Bass, vocxals / Erik Jimenez – Drums, vocals

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

02/12/2021

Claudio “Gallo” Golinelli, Pistoia

02/12/2021

Andrea Chimenti, Roma

02/12/2021

Nanowar of Steel, Campobasso

03/12/2021

Nanowar of Steel, Bari

04/12/2021

Nanowar of Steel, Cosenza

04/12/2021

Roberto Angelini, Pisa

05/12/2021

Andrea Chimenti, Taranto

05/12/2021

Roberto Angelini, Milano

07/12/2021

Nanowar of Steel, Firenze

08/12/2021

David “Boosta” Dileo, Roma

09/12/2021

Flavio Ferri, Pistoia

11/12/2021

Lovesick Duo, Bologna

Agenda

Scopri tutti