Will-Hoge

Will Hoge “Tiny Little Movies”

Will Hoge “Tiny Little Movies” – Edlo Rec.\ Thirty Tigers, 2020 “Tiny Little Movies” è l’undicesimo album pubblicato da Will Hoge, affermato countryman originario di Nashville, Tennessee. Il disco, uscito il 26 giugno 2020, è

Will Hoge “Tiny Little Movies” – Edlo Rec.\ Thirty Tigers, 2020

“Tiny Little Movies” è l’undicesimo album pubblicato da Will Hoge, affermato countryman originario di Nashville, Tennessee. Il disco, uscito il 26 giugno 2020, è stato registrato da David Axelrod e mixato da Matt Ross-Spang ed è prodotto dallo stesso Will Hoge.

Un countryman, dicevamo, che in questo disco fa un tuffo in un universo dichiaratamente più rock: se la radice country permane e fa da fondamento alla scrittura, è innegabile che a far da padrone sia un’intenzione piuttosto chiara, che lo stesso artista afferma: sono cresciuto con l’amore per i grandi dischi del Rock’n’Roll e questo è il mio intento ogni volta che entro in studio – rendere onore a quel sound. A volte riesci ad avvicinarti più di altre. Questa volta penso proprio che ce l’abbiamo fatta.

Il disco si apre con l’entrata decisa della voce calda e lievemente graffiata di Hoge su “Midway Motel” e in un istante stiamo già viaggiando sulle strade americane  in attesa di scoprire in quale stanza di motel passeremo la prossima notte. Siamo ancora in territori sonori piuttosto familiari, chitarre e armonica ci rassicurano sull’anima country del nostro. Lo stesso non si può dire di “The Overthrow”, seconda traccia che invece rivela l’incursione in terre nuove: c’è quasi qualcosa di velatamente punkeggiante nel riff ostinato di chitarra e in quel ritornello straniante.

Will-Hoge

Si continua con “Maybe This Is OK”, probabilmente il brano che più racchiude il senso dell’intero album: un linguaggio consapevole nelle parole e nei suoni, che spazia senza troppe inibizioni e va là dove desidera andare, in questo caso accompagnato dal basso di Cristopher Griffiths a segnare la strada.

“Even The River Runs Out of This Town” è un ritorno alle origini, ritroviamo un Will Hoge venato di morbidezza e ruvida sincerità insieme in questa ballad dal testo particolarmente significativo: amare significa non trattenere con noi chi deve poter andare via, per poter brillare come merita… In fondo perfino il fiume scappa da questa città.

A dispetto del titolo, “My Worst” ha le carte in regola per rappresentare il meglio di questo lavoro: esattamente al centro della track list, forse non a caso, questa ballad è di una bellezza ammaliante. Di nuovo il basso di Griffith che cammina in punta di piedi ma porta tutto il peso di una scrittura intensa e matura, dall’inizio alla fine del pezzo, giocando con il ricamo sapiente del piano di Michael Webb. Il ritornello ci regala un’apertura incredibile, complici anche le voci femminili (Kendra Chantelle e Hollie Hammel magnifiche, presenti in quest’unico brano) che si intrecciano con l’ingresso delle chitarre elettriche di Thom Donovan e dello stesso Hoge, appena prima che comincino a cantare insieme con la stessa straziante intensità.

“That’s How You Lose Her” ci sposta nettamente in un’altra atmosfera, ma è soprattutto con “Con Man Blues” che si torna prepotentemente al Rock’n’Roll: l’energia trascinante di Allen Jones alla batteria qui (come altrove) si fa sentire aggrovigliata alle chitarre piene di rabbia.

Si parla con sincerità di sentimenti e relazioni, come in “Is This All That You Wanted Me For?” o nella successiva “The Likes of You”, che si appoggia sulla chitarra acustica di Hoge, quasi ipnotica, e si lascia accarezzare dall’elettrica calda e avvolgente di Donovan.

Quasi in chiusura del disco arriva “The Curse”, che ha debuttato il 16 Aprile 2020, suonata per la prima volta in una Live session inclusa nelle WMOT’s East Iris Studio Sessions per il Public Radio Music Day.

Il country-rock man ci saluta così, con “All the Pretty Horses”, un brano malinconico che più che degnamente conclude un disco notevole, suonato egregiamente da una band che si diverte da pazzi in questo parco giochi Rock’n’Roll dove Will Hoge dimostra di sapersi muovere decisamente bene.

Articolo di Valentina Comelli

Track List “Tiny Little Movies”

  1. Midway Motel
  2. The Overthrow
  3. Maybe This is OK
  4. Even the River Runs Out of This Town
  5. My Worst
  6. That’s How You Lose Her
  7. Con Man Blues
  8. Is this All You Wanted Me For?
  9. The Likes of You
  10. The Curses
  11. All The Pretty Horses

Line Up Will Hoge

Will Hoge: Voce, Chitarra acustica\elettrica, Piano elettrico, Organo, Harmonica, Percussioni

Thom Donovan: Chitarra acustica\elettrica

Allen Jones: Batteria, percussioni

Christopher Griffiths: Basso

Michael Webb: Piano, Organo

David Axelrod: Cori, percussioni

Kendra Chantelle: Cori

Hollie Hammel: Cori

https://www.willhoge.com

Ti è piaciuto? Condividilo!

22/09/2021

Zucchero, Taormina

22/09/2021

Zucchero, Roccella Jonica

22/09/2021

Little Pieces of Marmelade, Firenze

24/09/2021

Zucchero, Verona

24/09/2021

Piero Pelù, Firenze

25/09/2021

Zucchero, Verona

26/09/2021

City of the Sun, Milano

26/09/2021

City of the Sun, Bologna

26/09/2021

Omar Pedrini, Erba

27/09/2021

Sting, Taormina

06/10/2021

Zucchero, Firenze

23/10/2021

Ancillotti, San Marino

Agenda

Scopri tutti