X Alphabetland

X “Alphabetland”

Un grande ritorno per il quartetto originale che si rivolge all’ascoltatore con naturalezza e spontaneità in quello stile poetico al quale ci hanno abituato

Punk nell’attitudine e Rock’n’Roll fino al midollo, tornano con un nuovo disco gli X, storica band di Los Angeles che mancava da una prova in studio dal 1993. “Alphabetland”, pubblicato per il momento solo in formato digitale ma disponibile in cd e vinile dal 21 agosto 2020 su Fat Possum Records, vede la formazione originale prodursi in undici tracce registrate fra il 2019 e il 2020 sotto la guida di Rob Schnapf che figura anche come chitarrista in alcune tracce.

Ospite di lusso Robbie Krieger alla chitarra in “All The Time In The World”, l’ombra dei Doors continua a seguire la band, i cui primi storici quattro album sono stati prodotti da Ray Manzareck e che gli X hanno a loro volta omaggiato con la cover di “Soul Kitchen” presente nel loro omonimo album del 1979. Ascoltando questo disco l’alchimia è rimasta immutata e undici canzoni che scorrono via in poco più di 25 minuti rendono l’ottavo album in studio della band un perfetto aggancio alle atmosfere dei primi due album.

Di certo tre brani contenuti in “Alphabetland” risalgono proprio al periodo del secondo album “Los Angeles” e del terzo “Wild Gift”. “Delta 88 Nightmare”, “Cyrano deBerger’s Back”, e “I Gotta Fever” ricreano quindi la giusta atmosfera, ma il materiale nuovo non è certo da meno e Exene Cervenka e John Doe continuano a incrociare le loro voci come se 43 anni non siano mai passati. Billy Zoom apre ancora una volta il suo vocabolario chitarristico e usa tutti i trucchi a sua disposizione mentre l’immarcescibile D.J. Bonebrake guida il tutto con il suo beat incrollabile.

Uscito mentre i fan degli X erano in quarantena e mentre si leccavano le ferite per l’annullamento del tour per il quarantesimo anniversario di “Los Angeles”, “Alphabetland” è un grande ritorno per il quartetto originale che si rivolge all’ascoltatore con naturalezza e spontaneità in quello stile poetico al quale ci hanno abituato.

Lo spirito indomito e la voglia di ribellione in “Free”, la disuguaglianza in “Water And Wine”, i problemi di coppia di “Star Chambered”, la passione di “I Gotta Fever” e la futile celebrazione del benessere a tutti i costi in “Goodbye Year, Goodbye” tutto scorre in un alchimia perfetta che prova quanto Billy Zoom si sbagliasse ai tempi della sua dichiarazione in cui escludeva che la band avrebbe mai potuto ritrovare la magia dentro uno studio di registrazione.

L’ultima traccia “All The Time In The World” chiude in maniera anomala il disco, con Exene che recita sopra un piano dal sapore jazz e i ricami della chitarra di Robbie Krieger e ci ricorda in modo schietto della mortalità e della caducità delle cose terrene, è stato divertente finché è durato canta Exene, non è ancora finita e noi confidiamo ancora negli X.

Articolo di Andrea Bartolini

Track list “Alphabetland”

  1. Alphabetland
  2. Free
  3. Water & Wine
  4. Strange Life
  5. I Gotta Fever
  6. Delta 88 Nightmare
  7. Star Chambered
  8. Angel On The Road
  9. Cyrano deBerger’s Back
  10. Goodbye Year, Goodbye
  11. All The Time In The World

Line up X

Exene Cervenga – Vocals

John Doe – Vocals, bass

Billy Zoom – Guitars, saxophone, piano

D.J. Bonebrake – Drums, percussion

Guest musicians

Rob Schnapf – Guitars, production

Robbie Krieger – Guitars on “All The Time In The World)

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

25/05/2022

Francesco Bianconi, Brescia

25/05/2022

Ross The Boss, Bergamo

25/05/2022

Marky Ramone, Modena

26/05/2022

Francesco Bianconi, Rovereto

27/05/2022

Punkreas, Bologna

27/05/2022

Bandabardò, Firenze

28/05/2022

Crashdiet, Milano

28/05/2022

Fleshgod Apocalypse, Perugia

28/05/2022

Melancholia, Torino

Agenda

Scopri tutti