23/02/2024

Appino, Livorno

23/02/2024

Appino, Livorno

23/02/2024

Stef Burns with Mr. Feedback, Bergamo

23/02/2024

Bengala Fire, Torino

23/02/2024

Piqued Jacks, Pistoia

23/02/2024

Davide Van De Sfroos, Saronno (VA)

23/02/2024

Any Other, Piacenza

23/02/2024

Rosko’s, Cusano Milanino (MI)

23/02/2024

Billy Cobham, Milano

23/02/2024

Menk’, Bologna

24/02/2024

Appino, Bologna

24/02/2024

Appino, Bologna

Agenda

Scopri tutti

Diaframma + Garbo live Castiglioncello

Un doppio concerto davvero unico

Sì, a volte può succedere di andare al Castello Pasquini di Castigliocello (LI) e, nel piccolo e bellissimo anfiteatro del parco, godersi un triplo concerto che ha quasi del miracoloso. Gli artefici della bella serata dello scorso 23 luglio sono i ragazzi di Castiglioncello Summertime, che la scorsa estate organizzarono il concertone dei Karate a Pisa (il nostro report) e quest’anno sono riusciti a mettere sullo stesso palco i Diaframma di Federico Fiumani e Garbo. In apertura un’interessante band locale, i Sundog, che con il loro Indie Pop accattivante e intelligente hanno intrattenuto il nutrito pubblico in attesa degli ospiti principali.

Dopo un velocissimo cambio palco sono saliti in pedana i Diaframma, gli unici che quando hai la fortuna di ascoltare dal vivo non sai mai cosa andranno a suonare; o meglio, sai che per almeno un’ora ascolterai una sequenza di grandi canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana degli ultimi 40 anni, ma con una scaletta che non sarà mai uguale alla sera precedente.

Fiumani e soci hanno un nuovo album “Ora” (la nostra recensione) sul mercato da poco più di un anno, e nessuna delle canzoni che lo compongono è stata eseguita nel concerto.

Così, tanto per dare un’idea di quanto Fiumani se ne sbatta altamente delle più elementari regole del mercato discografico. Spazio quindi ai grandi classici del repertorio della band, con “Neogrigio” ed “Elena” che stanno per compiere 40 anni ma li portano divinamente, con “Tre volte lacrime” che viene eseguita con un arrangiamento di chitarre taglienti come rasoi, con “Gennaio” e “Blu petrolio” che fanno cantare un po’ tutti e una band che non si risparmia minimamente, e mostra i muscoli per tutta la durata di un set perfetto che ha regalato anche la chicca di “See No Evil” dei Velvet coverizzata in modo sublime.

Dopo un altro veloce cambio palco è stato il turno di Garbo, accompagnato sul palco da Eugenio Valente ai synth e al computer. È impressionante ascoltare la voce di Garbo dal vivo dopo tanto tempo, allo stesso tempo uguale al passato ma ancora più calda e corposa. I suoni si fanno ovviamente più elettronici e più dark, le luci più soffuse ma le emozioni sono le stesse.

L’ultimo lavoro di Garbo “Nel vuoto” (la nostra recensione) è al centro della scaletta, che si apre esattamente come il disco, con la bellissima “Come pietre”. Il lavoro sui suoni è notevolissimo, e il David Sylvian italiano, come ho sentito chiamarlo da qualche spettatore, si muove sul palco con la stessa classe e la stessa eleganza della sua voce.

Anche nel set di Garbo ci si tuffa negli anni ‘80 con canzoni come “Radioclima” o “Moderni”, che abbiamo sentito decine di volte e hanno accompagnato il nostro viaggio di quindicenni nella New Wave, anche se, come ha detto Garbo stesso prima della leggendaria “A Berlino… va bene” pensavamo di cambiare il mondo, in realtà non abbiamo cambiato un cazzo ma almeno qualche bella canzone l’abbiamo lasciata.

Il set finisce, ed improvvisamente capiamo il perché dell’assenza di “Siberia” nel set dei Diaframma: la band di Fiumani e Garbo salgono sul palco per l’immancabile bis, che per la fortuna dei presenti è proprio la leggendaria canzone che ha dato il titolo al debutto della band fiorentina. Garbo si aggiunge alla voce di Federico, per un duetto incredibile ed emozionante, che ci dà la convinzione di aver assistito a uno di quei momenti rari e indimenticabili che solo la musica dal vivo può regalare.

Articolo e foto di Michele Faliani

Set list Diaframma 23 luglio 2023

  1. Gennaio
  2. L’odore delle rose
  3. Elena
  4. Diamante grezzo
  5. Labbra blu
  6. I giorni dell’IRA
  7. Adoro guardarti
  8. Fiore non sentirti sola
  9. See No Evil (Television cover)
  10. Verde
  11. Blu petrolio
  12. Tre volte lacrime
  13. Neogrigio
  14. Libra
  15. Io ho te
  16. Amsterdam

Set list Garbo 23 luglio 2023

  1. Come pietre
  2. (Unknown)
  3. Vorrei regnare
  4. Generazione
  5. Moderni
  6. On the Radio
  7. Radioclima
  8. Quanti anni hai?
  9. Up the Line
  10. (Unknown)
  11. Il fiume
  12. A Berlino… va bene
  13. Siberia (with Diaframma)
© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!