01/12/2022

Irene Grandi, Bologna

01/12/2022

In Flames + At The Gates, Milano

01/12/2022

Elisa, Trieste

01/12/2022

David “Boosta” Dileo, Trento

02/12/2022

Elisa, Trieste

02/12/2022

Davide Van De Sfroos, Parma

02/12/2022

Tre Allegri Ragazzi Morti, Napoli

02/12/2022

Punkreas, Cagliari

02/12/2022

Red Beach, Bergamo

02/12/2022

Haggard + Eternal Silence + Dragonicon, Novara

Agenda

Scopri tutti
The Age Of Colored Lizard

The Age Of Colored Lizard “Scrap”

Un continuo, incessante e variegato muro noise che si mette allo stesso livello degli altri strumenti

Ogni giorno su Bandcamp vengono pubblicati decine di album d’artisti provenienti da ogni angolo del globo, la piattaforma ha la bellezza di mettere in evidenza le copertine e fa godere l’ascoltatore anche dell’esperienza visiva degli album, esperienza molto simile a quando la musica si comprava solo in formato fisico.

Mi sono lasciato ispirare da questa copertina in stile tardo modernista, molto simile al lavoro che in vita sua fece Saul Bass, trovandoci sotto “Scrap” dei norvegesi The Age Of Colored Lizard, uscito il 19 aprile 2022 per la locale minuscola etichetta Sotron Records. Della band non si sa nulla, è impossibile trovare informazioni decenti, l’unica cosa certa è il nome del suo fondatore e unico membro in pianta stabile Christian Dam, musicista che da anni porta avanti nel suo percorso artistico uno Shoegaze mischiato ad accattivante Jangle Pop.

Ascoltare “Scrap” metaforicamente parlando è come aprire una piccola finestra in una stanza buia irrorandola di intensa e calda luce solare. L’elemento che accomuna tutti i brani è il continuo, incessante e variegato muro noise che si mette allo stesso livello degli altri strumenti. I brani sono tutti sorretti da un essenziale ma efficace songwriting caratterizzato da melodie catchy, ritmiche mid tempo-tranne in “I’ll Be Waiting” dove si vira verso il Punk rock – e momenti di pura psichedelia – “In it’s all Gone” il continuo noise di sottofondo sovrasta tutto ricordando il suono di un organo ecclesiastico.“Scrap” in definitiva è un album capace di scaldare il cuore, con compostezza e discrezione, un po’ come i carattere dei norvegesi e la luce che dalle loro parti dopo mesi di buio annuncia l’arrivo della primavera.

Articolo di Giorgio Cappai

Tracklist “Scrap”

  1. Nothing To Say
  2. I’l Be Waiting
  3. It’s All Gone
  4. Solitary You
  5. Fading
  6. I Can See It (But I Can’t Feel It)
  7. Blurry Eyes
  8. We Don’t Care

Lineup  The Age Of Colored Lizard: Christian Dam chitarra e voce / Anders Bøe, Fredrik Ness Sevendal e Kristian Flåten basso / Cato Holmen e Håvard Berstad batteria


The Age Of Colored Lizard online:
https://www.instagram.com/theageofcoloredlizards/
https://m.facebook.com/Theageofcoloredlizards/

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!