01/02/2023

The Kooks, Milano

01/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Firenze

02/02/2023

Rancore, Torino

02/02/2023

Blindur, Torino

02/02/2023

Banco del Mutuo Soccorso, Lucca

03/02/2023

Dead Visions, Bologna

03/02/2023

Big Cream, Bologna

03/02/2023

Tacobellas, Bologna

03/02/2023

Strana Officina, Roma

03/02/2023

Foja, Torino

03/02/2023

Rancore, Brescia

Agenda

Scopri tutti

Singoli #41 2022

Singoli selezionati nella settimana dal 21 al 26 novembre

Muse “Ghosts (How Can I Move On)” (feat. Elisa). Warner Music

È piacevole e confortante per il nostro panorama musicale ascoltare il duetto fra la bravissima Elisa e Matt Bellamy per “Ghosts (How Can I Move On)”, riproposta del pezzo pubblicato sul recente album “Will Of The People” dai Muse. Un delicato acquarello melodico con Bellamy sublime al piano e alla voce accompagnato dalla cantautrice che si cimenta in lingua italiana e contribuisce nel finale ai vocalizzi corali, eseguiti magistralmente assieme al frontman del famoso gruppo britannico. Da brividi.

Riccardo De Stefano “Era Novembre” Adastra

Singolo d’esordio per Riccardo De Stefano, “Era novembre” anticipa l’album “Cronologia del futuro lontano” di prossima uscita. Pezzo che tocca argomenti di vita vissuta e ricordi in prima persona e che musicalmente pesca a piene mani da un certo background progressive, dove gli arrangiamenti si adattano comunque a un approccio più alternativo senza cadere in barocchismi e affidandosi a indovinati frasi strumentali che perfezionano la linea del cantato. Brillante esordio.

Grade 2 “Under The Streetlight” Hellcat Records

Gli inglesi Grade 2 stanno agli Sham 69 come questi stavano agli Slade, tre generazioni di rockers dediti a forgiare la colonna sonora per la vita di tutti i giorni del ceto medio e operaio. Nel nuovo singolo “Under The Streetlight” ci trovate tutto questo e se vogliamo anche una quota in più di Pop nei ritornelli sempre molto efficaci. Una ricetta che ha fatto la reputazione di band come i Buzzcocks e che nel nuovo omonimo album di prossima uscita, potrebbe fare la differenza per i Grade 2.

Dave Rowntree “Tape Measure” Cooking Vinyl

Il 20 gennaio 2023 sarà pubblicato “Radio Songs” il disco solista di Dave Rowntree, batterista dei Blur e artista in grado di spiazzare con la sua miscela di elettronica, arrangiamenti orchestrali e slanci pop. Nel nuovo singolo “Tape Measure” il contrasto fra una parte malinconica e sommessa punteggiata da un beat elettronico e una sezione fortemente melodica e animata da un approccio pop rendono il pezzo originale e accattivante.

Playhouse “A Million Miles” RFL Records

Dal loro album “Dancing At Funerals” i canadesi Playhouse pubblicano il nuovo singolo “Million Miles” una bella ballata country rock guidata dalla bella voce di Peter Cat. Un pezzo positivo e classico che rende bene l’atmosfera di una band unita più che mai, sicura dei propri mezzi e che sta vivendo il proprio trentacinquesimo anno di attività

Devo Nod “I Like” Red&Blue Music Relations

Devo Nod è un artista veneziano, già cantante dei Phonica, “I Like” è il suo primo singolo pubblicato che anticipa l’album di debutto “Anno Zero” in uscita il 16 dicembre 2022. Canzone impetuosa e come dichiarato dall’artista, scritta di getto in soli 30 minuti. Non servono etichette, è Rock diretto, martellante e sincero, niente fronzoli, solo sostanza.

Adult Leisure “Control”

Nuovo singolo per la band di Bristol Adult Leisure, “Control” è tratto dall’ ep di debutto di prossima pubblicazione “The Weekend Ritual”. Scritta e prodotta dalla band “Control” è spumeggiante, grintosa, dinamica e sfacciatamente orecchiabile. Un pezzo che promette molto.

Lazy Queen “Option To Nothing” Icons Creating Evil Art

Può una canzone che canta la disperazione e la disillusione essere comunque positiva e muoverti qualcosa dentro che ti faccia dire che può essere, che deve essere meglio di così? Il nuovo singolo dei Lazy Queen “Option To Nothing” fa proprio questo colpendoti in pieno stomaco, chitarre, nichilismo punk e quel tocco di acerbo mestiere che non ti aspetti.

Fake Names “Delete Myself” Epitaph

In attesa del secondo album previsto per marzo 2023 che avrà per titolo “Expendables” ecco il nuovo singolo dei Fake Names “Delete Myself”. La band è in pratica un concentrato degli ultimi 40 anni di Punk Rock americano, il brano lo è altrettanto, Punk Garage al suo meglio, d’altra parte non mi risulta che una band con dentro Brian Baker possa mai deludere in una qualche maniera.

Articolo di Andrea Bartolini e Carlo Giorgetti

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!