A casa di … a Bruce Soord di The Pineapple Thief, agosto 2020

The Pineapple Thief è una band progressive rock inglese, fondata dal cantante e chitarrista Bruce Soord nel 1999; hanno pubblicato 13 album e 5 EP in studio, oltre a numerose incisioni live. Il 4 settembre è uscito il loro nuovo e ambizioso lavoro, “Versions Of The Truth” (la nostra recensione).

Bruce Soord inizia il progetto The Pineapple Thief per realizzare la propria musica; l’album di debutto auto-prodotto gli crea subito un grosso seguito e attrae l’attenzione di grandi etichette discografiche. Il successo arriva già con il terzo album, e nel 2002 l’eclettico musicista decide di formare, circondandosi da amici, una vera e propria band per suonare dal vivo quanto inciso. La line up varierà nel tempo, eccetto Jon Sykes al basso che suona continuativamente nel progetto.

The Pineapple Thief photo_Diana_Siefert
photo Diana Siefert

Oltre all’incisione dei dischi, The Pineapple Thief suonano intensivamente e costantemente dal vivo nel Regno Unito e in tutta Europa. L’attuale formazione vede l’entrata stabile di Gavin Harrison alla batteria (Porcupine Tree e noto in Italia per le numerose collaborazioni), che aveva contribuito alle registrazioni in studio già dal 2016.

Il nuovo album è un prodotto maturo, complesso, raffinato, che sarà portato sui palchi anche italiani già nel 2021. Bruce Soord ci ha raccontato i retroscena della creazione di questo stupendo ultimo lavoro in una chiacchierata dalla sua casa di Yeovil.

Intervista a Bruce Soord frontman The Pineapple Thief

Articolo di Francesca Cecconi, video-editing di Marco Polidori