Ghigo Renzulli

Ghigo Renzulli NO.VOX “Alcazaba”

Scelta coraggiosa fare un album live dopo un solo album in studio: in realtà si avvicina molto alla valenza di una nuovo raccolta di inediti

Ghigo Renzulli pubblica il 29 ottobre 2021 “Alcazaba”, secondo lavoro discografico del suo progetto esclusivamente strumentale NO.VOX, in formato cd e in digitale su Radical Roads Records, distribuzione Audioglobe. Il debutto “Cinematic” (la nostra recensione) ci proponeva il musicista fiorentino, chitarrista e fondatore dei Litfiba, immerso in una miscela eclettica di vari generi che di input visivi e immaginari si nutrivano, in un rincorrersi di citazioni e suggestive intuizioni personali. L’album “Alcazaba” è il resoconto del debutto live di questo progetto al Teatro Romano di Fiesole il 15 luglio 2021, del quale abbiamo a suo tempo raccontato su queste pagine (l’articolo).

Scelta coraggiosa quella di far seguire un album live dopo un solo album in studio: in realtà “Alcazaba” è sì un disco registrato dal vivo, ma come accaduto nel 1989 per il disco “Pirata” dei Litfiba, si avvicina molto alla valenza di una nuova raccolta di inediti. La scelta infatti di stravolgere l’ordine della scaletta del concerto, il lavoro di post produzione con l’aggiunta di alcuni strumenti e la totale assenza del sottofondo del pubblico, che posso garantire personalmente si è fatto ben sentire durante tutto il concerto, lo rendono molto più simile a un disco in studio che a un disco dal vivo.

Non fatevi ingannare però: la magia del suono live è assolutamente presente nelle 14 tracce di “Alcazaba”, dalla iniziale “Texana”, per la quale è stato confezionato il video, fino alla conclusiva “Entr’acte”, il mondo sonoro di No.Vox si esprime in tutta la sua naturalezza e nel suo suggestivo impatto. Il brano “Pirates Of The Caribbean” che apriva il set e fra l’altro lo concludeva, non è stato incluso nella raccolta, lo è invece la nuova versione di “La danza di Minerva” originariamente inclusa in “Eutòpia” dei Litfiba e qui magistralmente arrangiata e riproposta da Ghigo, che insieme ad Alberto Pirelli ne firma anche la produzione.

“Alcazaba” non è quindi semplicemente la versione dal vivo di “Cinematic”, anzi la presenza di nuovo materiale, la freschezza dell’esibizione catturata e la qualità della resa sonora ne fanno un nuovo appetibile capitolo di questo progetto che merita assolutamente il seguito e l’attenzione che si sta guadagnando.

Articolo di Andrea Bartolini

Title track “Alcazaba”

  1. Texana
  2. Alcazaba
  3. La danza di Minerva
  4. La Perla Nera
  5. Crocevia
  6. Ebro
  7. Jules & Jim
  8. Mission
  9. La grande notte
  10. The Bitter End
  11. Anatomia di un omicidio
  12. Peter Gunn
  13. Traditional
  14. Entr’acte

Line up No.Vox

Ghigo Renzulli – Chitarra / Fabrizio Simoncioni – Tastiere / Richard Cocciarelli – Batteria / Mauro Lallo – Basso / Cris Pacini – Sassofono / Luca Imperatore – Chitarra classica

Gnu Quartet – Stefano Cabrera – Violoncello / Raffaele Rebaudengo – Viola / Roberto Izzo – Violino / Francesca Rapetti – Flauto / Davide “Boosta” Dileo – Tastiere

Ghigo Renzulli pubblica il 29 ottobre 2021 “Alcazaba” secondo lavoro discografico del suo progetto esclusivamente strumentale NO.VOX, in formato cd e in digitale su Radical Roads Records, distribuzione Audioglobe.

Il debutto “Cinematic” (la nostra recensione) ci proponeva il musicista fiorentino, chitarrista e fondatore dei Litfiba, immerso in una miscela eclettica di vari generi che di input visivi e immaginari si nutrivano, in un rincorrersi di citazioni e suggestive intuizioni personali.

L’album “Alcazaba” è il resoconto del debutto live di questo progetto, avvenuto nella cornice del suggestivo Teatro Romano di Fiesole il 15 luglio 2021, del quale abbiamo a suo tempo raccontato su queste pagine.

Scelta coraggiosa quella di far seguire un album live dopo un solo album in studio: in realtà “Alcazaba” è sì un disco registrato dal vivo, ma come accaduto nel 1989 per il disco “Pirata” dei Litfiba, si avvicina molto alla valenza di una nuovo raccolta di inediti.

La scelta infatti di stravolgere l’ordine della scaletta del concerto, il lavoro di post produzione con l’aggiunta di alcuni strumenti e la totale assenza del sottofondo del pubblico, che posso garantire personalmente si è fatto ben sentire durante tutto il concerto, lo rendono molto più simile a un disco in studio che a un disco dal vivo.

Non fatevi ingannare però: la magia del suono live è assolutamente presente nelle 14 tracce di “Alcazaba”, dalla iniziale “Texana”, per la quale è stato confezionato il video, fino alla conclusiva “Entr’acte”, il mondo sonoro di No.Vox si esprime in tutta la sua naturalezza e nel suo suggestivo impatto.

Il brano “Pirates Of The Caribbean” che apriva il set e fra l’altro lo concludeva, non è stato incluso nella raccolta, lo è invece la nuova versione di “La danza di Minerva” originariamente inclusa in “Eutòpia” dei Litfiba e qui magistralmente arrangiata e riproposta da Ghigo, che insieme ad Alberto Pirelli ne firma anche la produzione.

“Alcazaba” non è quindi semplicemente la versione dal vivo di “Cinematic”, anzi la presenza di nuovo materiale, la freschezza dell’esibizione catturata e la qualità della resa sonora ne fanno un nuovo appetibile capitolo di questo progetto che merita assolutamente il seguito e l’attenzione che si sta guadagnando.

Articolo di Andrea Bartolini

Title track “Alcazaba”

  1. Texana
  2. Alcazaba
  3. La danza di Minerva
  4. La Perla Nera
  5. Crocevia
  6. Ebro
  7. Jules & Jim
  8. Mission
  9. La grande notte
  10. The Bitter End
  11. Anatomia di un omicidio
  12. Peter Gunn
  13. Traditional
  14. Entr’acte

Line up No.Vox

Ghigo Renzulli – Chitarra / Fabrizio Simoncioni – Tastiere / Richard Cocciarelli – Batteria / Mauro Lallo – Basso / Cris Pacini – Sassofono / Luca Imperatore – Chitarra classica

Gnu Quartet – Stefano Cabrera – Violoncello / Raffaele Rebaudengo – Viola / Roberto Izzo – Violino / Francesca Rapetti – Flauto / Davide “Boosta” Dileo – Tastiere

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!

02/12/2021

Claudio “Gallo” Golinelli, Pistoia

02/12/2021

Andrea Chimenti, Roma

02/12/2021

Nanowar of Steel, Campobasso

03/12/2021

Nanowar of Steel, Bari

04/12/2021

Nanowar of Steel, Cosenza

04/12/2021

Roberto Angelini, Pisa

05/12/2021

Andrea Chimenti, Taranto

05/12/2021

Roberto Angelini, Milano

07/12/2021

Nanowar of Steel, Firenze

08/12/2021

David “Boosta” Dileo, Roma

09/12/2021

Flavio Ferri, Pistoia

11/12/2021

Lovesick Duo, Bologna

Agenda

Scopri tutti