30/05/2024

American Football, Milano

30/05/2024

Sgranar per colli & Bellavista Social Fest 2024, Buggiano (PT)

30/05/2024

Cor Veleno, Nerviano (MI)

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Nils Frahm, Milano

30/05/2024

Vintage Violence, Novate Milanese (MI)

30/05/2024

Giorgio Canali & Rossofuoco, Roma

31/05/2024

Gabriella Martinelli, Firenze

31/05/2024

Diaframma, Buggiano (PT)

31/05/2024

Charlotte Sands, Milano

31/05/2024

Indie Head Quarter 2024, Malborghetto di Boara (Ferrara)

31/05/2024

Wacken Metal Battle Italy 2024, Firenze

Agenda

Scopri tutti

Singoli #25 2023

Singoli selezionati dal 1 al 15 settembre 2023

Duran Duran “Danse Macabre” Tape Modern/BMG
Tornano i Duran Duran con un nuovo album intitolato “Danse Macabre”, fuori il 27 ottobre, giusto qualche giorno prima di Halloween che è proprio il tema principale dell’album. La title track è il primo singolo estratto da un lavoro che prende spunto da uno spettacolo tenuto a Las Vegas la notte di Halloween del 2022, uno dei pezzi inediti contenuti in questo disco di cover e nuove composizioni. “Danse Macabre” è un brano dark guidato da tracce di synth distorti, una batteria minimale e il simil rap di Simon le Bon, nel ritornello pur accennando una apertura melodica, il pezzo rimane comunque dentro un mood tetro e oscuro che dovrebbe ben rappresentare l’atmosfera dell’intero album.

Agnetha Faltskog “Where Do We Go From Here” BMG
Agnetha Faltskog, ex Abba e una delle artiste più famose del panorama musicale mondiale, torna all’attività musicale dopo dieci anni dal suo ultimo disco “A” del 2003 ed è proprio una riedizione di questo album che vedrà la luce con il titolo di “A+” il 13 ottobre 2023. Il disco è stato completamente rivisitato, introducendo nuovi arrangiamenti e suoni, un inedito, “Where Do We Go From Here”, è stato aggiunto e pubblicato come singolo, un brano pop moderno fresco e trascinate, nel cui contesto la voce matura di Agnetha si è perfettamente calata. Agnetha, classe 1950, è tornata.

Blackberry Smoke “Dig A Hole” 3 Legged Records/Thirty Tigers
Per il nuovo album dei Blackberry Smoke, “Be Right Here” bisognerà attendere il 16 febbraio 2024, intanto possiamo goderci il nuovo singolo “Dig A Hole”. La band di Atlanta rimane fedele al proprio suono di matrice anni ’70, in questo brano sembrerebbe di ascoltare i Mountain se non fosse per il ritornello che con la sua apertura dona quel minimo di airplay a un brano che comunque ci mostra una delle migliori formazioni rock americane degli ultimi vent’anni.

Electric Boys “When Life Treats You Funky” Mighty Music
Se la vita ti tratta così così, tu rispondi con gli Electric Boys, il cui nuovo album “Grand Explosivos” (la nostra recensione) ha già prodotto tre singoli l’ultimo dei quali è la traccia di apertura dell’album, “When Life Treats You Funky”. La band svedese risponde con il Rock’n’Roll, nella fattispecie spruzzandolo appunto con del Funk, ruvido e sporco come il Rock che sono abituati a masticare, una cosa che gli è sempre riuscita benissimo sin dal disco di debutto datato 1989.

Danko Jones “Get High” AFM Records
Nuovo singolo per i Danko Jones, “Get High”, si il brano parla di quello che il titolo suggerisce e cioè rilassarsi fumando erba, è tratto dal nuovo album “Electric Sounds” pubblicato il 15 settembre. Un brano in questo caso particolarmente pop con chitarre soliste che rincorrono linee pulite e un ritornello che flirta con il Pop Punk, nonostante l’effervescente presenza di Damian Abraham cantante della formazione hardcore canadese Fucked Up.

The Bedside Morale “Safeword”
The Bedside Morale è una nuovissima formazione inglese e “Safeword” è il loro singolo di debutto, un brano che riflette sulla facilità e la comodità nell’adagiarsi e perfino nascondersi dietro la maschera splendente della propria giovinezza. Un Rock sicuramente figlio quanto degli anni ’90 tanto degli ’80, ma contemporaneo e vivido nonché a tratti gioiosamente pop e che rifugge, almeno per il momento, le tinte tenebrose e quelle ammantante di disillusione proprie dei decenni appena citati. Ottimo esordio.

Recensioni di Andrea Bartolini

Davide Van De Sfroos “Magnolia” BMG/MyNina
“Magnolia” è il primo singolo del nuovo album di Davide Van De Sfroos. Il cantautore comasco torna con una ballata che ricorda “El temp”, e fa capire che il nuovo album sarà un ritorno alle origini, dove voce e chitarra erano gli elementi costituitivi della sua poetica. Un lavoro che appare già ben diverso, dunque, dall’ambizioso “Maader Folk” del 2021. Premesse di album, ascoltato questo singolo: da Targa Tenco.

Rolling Stones “Angry”
I Rolling Stones tornano con un singolo inedito dopo 3 anni (nel 2020 uscì “Living In A Ghost Town”), e un nuovo album dopo 18. Con “Angry” il dono prezioso è che i tre superstiti non smettono di essere i Rolling Stones. Un pezzo blues sfrontato, come il video che lo accompagna. Ben tornati, nel modo migliore.

Recensioni di Luca Cremonesi

Lorenzo Del Pero “Deponi le armi soldato” Vrec Music Label
Un cantastorie e poeta dei nostri giorni: probabilmente il ritratto di Lorenzo Del Pero, musicista pistoiese che ha pubblicato questo bel singolo, anticipatore del suo nuovo album in uscita il 3 novembre. Il motivo nasce su un’atmosfera meditativa per poi dipanarsi in graffianti sonorità rock. I testi sono sorretti da un lirismo abrasivo raccontando le nefandezze della guerra, suggerite dalla foto di un gesto disperato: una madre che affida il suo piccolo a una soldatessa sconosciuta nella speranza di regalargli salvezza e libertà.

Recensione di Carlo Giorgetti

© Riproduzione vietata

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!