27/09/2022

Opeth, Milano

27/09/2022

Three Days Grace, Milano

28/09/2022

Opeth, Roma

29/09/2022

C’Mon Tigre, Milano

30/09/2022

Paolo Nutini, Milano

30/09/2022

Negramaro, Milano

30/09/2022

Penny and Sparrow, Milano

01/10/2022

Assalti Frontali, Palermo

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Sons of the East, Milano

01/10/2022

Godspeed You! Black Emperor, Bologna

Agenda

Scopri tutti

Pistoia Blues 41/ma edizione

Un ritorno alla grande per uno dei festival musicali più belli e longevi d’Italia

Pistoia-Blues

Dal 7 al 16 luglio 2022 torna il Pistoia Blues Festival 41/ma edizione, uno dei festival più longevi e belli d’Italia, dopo due anni di edizioni più contenute ma coraggiosamente mai sospeso.

Manca poco al via della 41° edizione del Pistoia Blues Festival prevista dal 7 al 16 luglio 2022. Dopo due anni, ritorna in Piazza Duomo a Pistoia l’emozione della grande musica internazionale (9,15 e 16 luglio) con protagonisti assoluti i Simple Minds (data sold out), la straordinaria voce rock-blues-soul del cantautore inglese Paolo Nutini (data sold out) e il classico rock blues americano dei Gov’t Mule di Warren Haynes, già membro della Allman Borthers Band, uno dei marchi immortali del rock sudista. A queste serate di grande musica si aggiunge il cantautore svedese The Tallest Man on Earth in un imperdibile intimo concerto in Fortezza Santa Barbara.

Dopo il successo degli anni precedenti ritorna anche la sezione “Storytellers – Suoni d’autore” dedicata alla musica d’autore italiana ed alle nuove sonorità. Un’accurata selezione del meglio della musica italiana di diverse generazioni con due artisti di primissimo piano della scena nazionale come Elisa e Manuel Agnelli e due imperdibili protagonisti della “nuova ondata” come Willie Peyote, rapper torinese di grande talento e la giovane promessa Ariete, il simbolo della generazione Z. Non mancherà la tradizionale serata blues intitolata quest’anno come il libro “Sweet Home Pistoia” presentato l’inverno scorso in un Teatro Manzoni esaurito: un libro che racconta 40 edizioni del Festival e che sarà onorato con alcuni grandi protagonisti della sua storia. Un modo per celebrare le radici storiche e culturali del festival in un contesto di continua evoluzione del mercato musicale. La serata esplorerà diversi stili di blues (Eugenio Finardi e Fabio Treves i protagonisti) con esibizioni live e avrà al centro la storia unica della manifestazione raccontata attraverso immagini di archivio e le parole degli esperti.

IL PROGRAMMA 2022

Il 7 luglio un’anteprima di grande qualità nella prima giornata del festival con The Tallest Man on Earth: il cantautore svedese, spesso paragonato a Bob Dylan, si esibirà alla Fortezza Santa Barbara dove presenterà il suo quinto lavoro discografico “I Love You. It’s A Fever Dream”.

L’8 luglio si terrà la speciale serata “Sweet Home Pistoia”: l’evento prende il nome dal titolo del primo libro ufficiale sul Pistoia Blues “Sweet Home Pistoia – 40 anni di Festival Blues” (qui la nostra recensione e il live report della serata di presentazione)edito dalla Volo Libero Edizioni a cura dell’Associazione Blues In e del Comune di Pistoia. Per l’occasione si esibiranno Eugenio Finardi & Fabio Treves con la Treves Blues Band, la prima storica formazione di blues italiano. A precederli un parterre di altri grandi musicisti come Cek Franceschetti & The Stompers, Francesco Piu, Superdownhome feat. Mark Feltham & Dennis Greaves del celebre gruppo inglese Nine Below Zero in uno spettacolo denominato “Blues Extravaganza”. Questa splendida serata blues sarà ad ingresso libero per tutta la cittadinanza in Piazza Duomo (inizio ore 20:30).

Sabato 9 luglio ci sarà il grande ritorno dei Gov’t Mule: la celebre band americana, caposaldo del suono rock-blues americano degli ultimi 30 anni, guidata da Warren Haynes, tornerà a calcare il palco pistoiese a 10 anni esatti dall’ultima loro apparizione del 2012 per un concerto indimenticabile. Warren Haynes (voce e chitarra), Matt Abts (batteria), Danny Louis (tastiere, chitarra e cori) e Jorgen Carlsson (basso) – hanno conquistato una fan base a livello globale grazie alla loro musica onesta, strutturata e audace, ricca di improvvisazioni e virtuosismi, che li ha portati ad essere riconosciuti come una delle band più attive e riverite del mondo, con un posto garantito tra i titani del rock. In apertura una serie di promettenti band tra cui La Terza Classe capitanata dal celebre imprenditore della ristorazione Joe Bastianich che ha da tempo rivelato le sue doti di band leader e di cantante. Prima di loro gli italiani Roommates recentemente usciti con il disco “Roots”. Opening della serata la blues band dei Black Banjo.

Domenica 10 luglio si terrà la prima serata “Storytellers – Suoni d’autore”: sarà Elisa la protagonista assoluta. Reduce dal suo ultimo album “Ritorno al futuro / Back to the Future” l’artista friulana calcherà per la prima volta il palco di Piazza Duomo. Il tour 2022 adotterà soluzioni ecosostenibili per ridurre l’impatto ambientale.

Martedì 12 luglio il secondo grande protagonista di “Storytellers” sarà Manuel Agnelli: il leader degli Afterhours ha annunciato il suo primo album solista previsto a settembre ed è recente vincitore di un David di Donatello con i due nuovi brani inediti inclusi nella colonna sonora del film dei Manetti bros. “Diabolik”. Non mancheranno le più belle canzoni della sua storica band. Prima di lui una delle band toscane maggiormente in ascesa, i Bluagata: la band guidata da due voci femminili ha appena pubblicato il nuovo album “Di stanze e nevrosi”. L’apertura della serata sarà affidata agli Zagreb, rock band veneta in procinto di pubblicare il quarto album “Fulmini” anticipato dai singoli “Tu sei me” e “Libellula”.

Mercoledì 13 luglio sarà sempre targato “Storytellers” con lo spettacolo di Willie Peyote, rapper torinese “pensante” che intinge i suo versi in una miscela di black music. Il suo tour è intitolato “Precaria Orchestra Sabauda, Concerti dal vivo” e proporrà i brani del recente album “Pornostalgia” oltre ai suoi principali successi. Ad aprire la serata la band torinese dei PopForZombie recentemente usciti con l’album “Cose piccole”, un disco ricco di collaborazioni: oltre al mix curato a metà da Max Casacci e Nick Foglia, hanno preso parte al progetto anche Tommaso Cerasuolo (voce dei Perturbazione), Flavio Ferri (Delta V, Gianni Maroccolo), Andrea Chimenti Davide Tosches, Leonardo Laviano (Lastanzadigreta), Cosimo Malorgio (Assist).

Giovedì 14 luglio un’incredibile prima volta per Arianna del Ghiaccio, in arte Ariete, sul palco di Piazza Duomo. Portavoce della nuova Generazione Z, Ariete è la nuova promessa del pop italiano appena uscita con l’album “Specchio” dopo una manciata di singoli tormentoni e di sold out in giro per l’Italia. In apertura i BNKR44: più che un gruppo, sono un collettivo, sette ventenni che vengono dal rap – rock. Presentano il disco “Farsi male a noi va bene”.

Dopo due posticipi finalmente arriverà il momento per i Simple Minds di portare il loro tour celebrativo dei quarant’anni sul palco di Piazza Duomo: venerdì 15 luglio Pistoia si infiammerà con le hit più grandi della band in due ore e mezza di concerto. Per la band di Jim Kerr si tratterà della prima volta sul palco del festival pistoiese. (data sold out)

Chiuderà la manifestazione sabato 16 luglio Paolo Nutini per un attesissimo grande ritorno per il cantautore scozzese. L’artista si esibì già nell’edizione del 2012 in un territorio che conosce bene visto le sue origini toscane (data sold out).

Un’edizione importante per tanti bei motivi: il ritorno in piazza a capienza piena con il palco “grande”, la presenza dei grandi nomi internazionali che come da tradizione affiancano in nostri artisti migliori, lo speciale evento “Sweet Home Pistoia”. E poi la ciliegina su questa gustosa torta è la notizia dell’approvazione in Senato del disegno di legge che prevede l’inserimento di questo storico e longevo festival tra le manifestazioni musicali e operistiche di assoluto rilievo internazionale. Un grandissimo lavoro portato avanti dall’Associazione Bluesin insieme al Comune di Pistoia, che non è un semplice partner istituzionale ma forza in campo, a dimostrazione che privato e pubblico riescono efficacemente a tessere trame culturali di spessore insieme al territorio e ascoltando davvero chi lo abita, senza retoriche e cose arrangiate con fini diversi da quello enunciato.

I biglietti per tutti i concerti sono disponibili sui circuiti Ticketone e Ticketmaster (per Simple Minds e Paolo Nutini anche sul circuito Vivaticket). Tutte le info sui canali ufficiali: www.pistoiablues.com / www.facebook.com/pistoiablues/ / www.instagram.com/pistoia_blues_festival / www.visitpistoia.eu

Intervista all’assessore Alessandro Sabella

Programma Pistoia Blues Festival 2022

  • 7 luglio The Tallest Man On Earth
  • 8 luglio Sweet Home Pistoia
  • 9 luglio Gov’t Mule / Roommates / J. Bastianich & La Terza Classe
  • 10 luglio Elisa
  • 12 luglio Manuel Agnelli
  • 13 luglio Willie Peyote
  • 14 luglio Ariete
  • 15 luglio Simple Minds
  • 16 luglio Paolo Nutini


Disegno di legge “Pistoia Blues Festival”

ll disegno di legge sul Pistoia Blues è stato approvato il 29 marzo 2022 in prima lettura al Senato. Un passaggio importante, atteso da tempo, affinché il Festival pistoiese sia inserito tra le manifestazioni musicali e operistiche di assoluto rilievo internazionale, come chiesto attraverso la proposta di legge d’iniziativa presenta pubblicamente a Roma dal sindaco di Pistoia nel 2019, in occasione dei quarant’anni di storia della manifestazione.

L’attuale amministrazione ha lavorato per ottenere il giusto riconoscimento del festival, anche in termini economici, un’occasione fondamentale per il suo futuro e per la sua valorizzazione. Questa, infatti, non è una manifestazione che si può esaurire nei soli concerti a pagamento, nell’acquisto di un biglietto. Per Pistoia non è mai stato questo, e nemmeno per i tanti fruitori che negli anni lo hanno frequentato, da tutta Europa e oltre. Il riconoscimento porterà i mezzi per sostenerlo da un punto di vista artistico, culturale ed anche economico. Dopo il passaggio al Senato, è atteso quello alla Camera per l’approvazione finale (nel caso in cui il testo non dovesse essere emendato). Una volta concluso l’iter, il Pistoia Blues sarà inserito tra le manifestazioni riconosciute dalla legge 238 del 20 dicembre 2012. Il ddl è stato sottoscritto da tutti i senatori pistoiesi, senza distinzione di appartenenza politica.

Articolo di Francesca Cecconi, foto e video di Michele Faliani

Iscriviti alla newsletter

Condividi il post!